U18 – Asiago, Natale in vetta alla classifica

(dal sito dell’Asiago, Giulio Zallot) – Il campionato nazionale under 18 è giunto alla 16ª giornata e, la marcia dei ragazzi di coach Peter Holaza, prosegue spedita. Le ultime due partite ci hanno visto far visita il 16 dicembre, allo “Scola” di Alba Di Canazei, ad un Fassa direi irriconoscibile da quello che, all’Odegar il 30 settembre, era riuscito a contenere le reti subite a quattro. Va detto per correttezza che, la formazione ladina ha un roster composto da molti atleti che giocano nella categoria inferiore. Venendo all’incontro mai peraltro stato in discussione, fa notizia il 12 a 2 subito dai fassani ad opera dei nostri leoni che, già nel primo periodo avevano sigillato l’incontro.
Pur con assenze importanti come Mario Hutka, Simone Olivero, Michele Basso, Simone Basso, Nicola Munari e Andrea Sambugaro, i nostri ragazzi erano andati in gol cinque volte con Nicola Frigo, Marco Magnabosco, Fabrizio Pace due volte a centro e Davide Dal Sasso. Ci si aspettava nel secondo drittel la reazione dei padroni di casa che, non c’è anzi sono ancora gli stellati a dilagare con le marcature di Matteo Rossetto, Davide Dal Sasso, Fabrizio Pace, ancora Davidino e Andrea Raccanelli.

Il terzo parziale vede “tirare in barca” i remi dei giallorossi che, incrementano il pallottoliere con altri due centri di Marco Magnabosco e Andrea Raccanelli. Il Fassa ha un colpo di coda finale e va in gol con Lorenzo Palleni e Matteo Dantone, ma accusando un passivo pesante di 12 a 2.

Si gira pagina e, altra musica all’Odegar il 23 dicembre dove si è giocata contro il Pergine, formazione assai forte con grandi pattinatori e dal gioco molto veloce e tecnico, una grande sfida vinta per 7 a 5 al termine di un’incontro che ha visto i nostri ragazzi viaggiare a corrente alternata e rischiare oltremodo sul punteggio di 6 a 2 a loro vantaggio ad un minuto dalla fine del secondo parziale. Nel terzo drittel la partita si capovolge e, i nostri leoni, si fanno sorprendere dalle iniziative dei trentini che spingono sull’acceleratore e realizzano altre due volte portandosi sul 6 a 5.  Il finale è da brividi e solo al 16 e 02″ realizziamo il gol del 7 a 5 che, ci fa respirare e, arrivare al suono della sirena con un’importante vittoria che consolida il primo posto in classifica alla squadra allenata da coach Peter Holaza.
Non posso archiviare questo incontro facendo una breve cronaca della partita. Dopo appena 77 secondi è  Simone Olivero rientrante dopo un lungo periodo causa infortunio a sbloccare il punteggio con un’azione personale di pregevole fattura. Il Pergine reagisce con grande determinazione e ottiene il pareggio al 3 e 15″ con Filippo Sinosi lesto ad approffittare di una nostra leggerezza difensiva. Trascorrono solo 12 ” e, le “linci” raddoppiano con ancora lo scatenato Sinosi ben servito da Davide Conci.Le due squadre si affrontano a viso aperto mettendo in mostra un gioco assai piacevole che entusiasma il numeroso pubblico, anche di marca perginese, salito sull’altipipiano ad incitare i propri ragazzi. Al 9 e 03″da una giocata di Luca Tagliaro e Marco Magnabosco giunge il pareggio ad opera di Fabrizio Pace. Il tabellone luminoso segna 17 e 18″ quando arriva il terzo gol dei giallorossi firmato da Nicola Munari (assist di Marco Magnabosco) autore di un forte tiro di slap che trafigge il goalie trentino Marco Tononi. Si va al primo intervallo in vantaggio per 3 a 2.
Secondo drittel che,vede stranamente calare d’intensità il gioco del Pergine e, di riflesso, i ragazzi di Peter approffittare per imbastire belle azioni che li premia al 3 e 07″ con Davide dal Sasso che, incanta con una stupenda realizzazione di alta scuola (assist di Luca Tagliaro e Marco Magnabosco). E’ ancora il giocoliere “Davidino” a colpire al 8 e 21″ ben assistito da Simone Zallot e Simone Olivero ,con una finta che mette fuori gioco il portiere perginese.La pressione dei nostri leoni non cala e, al 11 e 22″ è Marco Magnabosco a scaldare le mani al nostro pubblico con una pregevole azione che ci porta sul 6 a 2. I trentini sono allo sbando e, coach Plothiansky sostituisce il portiere facendo entrare il più esperto Riccardo Pignatti.Poco prima della  seconda sirena è il ” top scorer” perginese e del campionato Davide Conci su assist di Andrea Meneghini ad accorciare le distanze e portarsi sul 6 a 3.
Terza frazione come già detto che vede gli stellati rischiare oltremodo nei primi minuti nei quali subiscono il ritorno delle “linci” che si portano sul 6 a 4 al 2 e 17″ ad opera di Andrea Meneghini autore di un tiro che il nostro Norbert Chmara non trattiene; passano (come nel primo tempo) solo 22 secondi e, gli ospiti vanno nuovamente in gol con Filippo Sinosi (assist di Nicola Girardi) portandosi pericolosamente ad una sola lunghezza dal pareggio .Il Pergine ci crede, insiste con determinazione ma,gli stellati controllano e, al 16 e 02″arriva il settimo e stupendo gol ad opera di Simone Olivero che, in penalty killing su assist di Davide Dal Sasso, è autore di un veloce contropiede concretizzato spiazzando il pur bravo goalie Pignatti. La partita termina praticanente qui. Il suono liberatorio della sirena manda le due squadre negli spogliatoi: l’Asiago porta in cascina altri due punti importanti che permette ai ragazzi di Peter Holaza di consolidare il primo posto in classifica con 28 punti (avendo giocato però una partita in più) davanti alla formazione del Val Pusteria a quota 26, aseguire poi l ‘Egna a 24, il Merano a 22, il Pergine a 22, il Vipiteno a 20, il Valpellice a 18 e il Cortina a 17. A seguire poi le altre staccate e per ora fuori dai giochi per le fasi finali.
Ora il campionato ci vedrà impegnati tra le mura amiche il 30 dicembre dove incroceremo le stecche con i pari età del H.C. Alleghe, squadra che attualmente è in fondo alla classifica e, non dovrebbe crearci grattacapi.

Tags: