Il primo posto è faccenda privata tra Vipiteno ed Egna

Vipiteno ed Egna scattano in fuga, questo è quanto ha sancito la ventitreesima giornata: le formazioni regine della serie cadetta staccano l’Appiano bloccato in casa dal Pergine; il Caldaro consolida il quarto posto. Nelle retrovie il Pergine scavalca il Bozen 84 cedendo il testimone dell’ultima posizione.

I Broncos espugnano la pista del Bozen 84 con qualche sussulto di troppo: sebbene il predominio territoriale è fuori discussione, la formazione guidata da Oly Hicks, in vantaggio 2-0 a metà gara con le marcature di Derek Eastman e Tobias Kofler, subisce il ritorno dei bolzanini in rete con Philipp Grandi e Nicolò Pace a cavallo tra il secondo e terzo periodo. A riportare il match sui binari della vittoria ci pensano T.J. Caig e Kofler, quest’ultimo autore di un hat trick personale.

Tutto facile per l’Egna che, con il punteggio tennistico di 6-2, rispedisce a casa il Gherdeina con la coda tra le gambe: protagonisti della serata Matteo Peiti (tripletta) e Nicholas Bonino (doppietta), il punteggio è arrotondato da Rudi Locatin; per i ladini i lampi di Mitch Stephens e Benjamin Kostner servono a rendere meno pesante la sconfitta.

Ad Appiano crollo verticale dei Pirati contro il Pergine; i gialloblu, passati in svantaggio con la rete di Lino De Toni al 2.54, ribaltano il punteggio portandosi sul momentaneo 4-1 grazie ai goal di Fabian Ebner, Jan Waldner, Tobias Ebner e Daniel Peruzzo. Tutto fa presagire ad un successo facile, tuttavia il blackout, a metà gara, dei padroni di casa consente alle Linci di Marco Liberatore di affondare la nave dei Pirati con i colpi dell’esperto De Toni, Alberto Meneghini, Peter Wunderer (doppietta) e Davide Mantovani. Ad un secondo dal suono della sirena il goal di Peter Stimpfl serve solo a fissare il punteggio sul 6-5 finale.

Il Merano incassa la sesta sconfitta consecutiva e non vede soluzione alla crisi che attanaglia la formazione di Doug McKay; l’apprensione del Caldaro dura solo un tempo, il primo, nel quale i meranesi trovano il vantaggio con Michele Ciresa al 5.16, nei drittel successivi i Lucci prendono in mano le redini del gioco e, con quattro reti per periodo, chiudono la gara con il largo punteggio di 8-3.

Risultati:
Appiano – Pergine 5-6 (2-1; 2-1; 1-4)
Bozen 84 – Vipiteno 2-5 (0-1; 1-1; 1-3)
Caldaro – Merano 8-3 (0-1; 4-1; 4-1)
Egna – Gherdeina 6-2 (1-0; 2-1; 3-1)

Classifica: Vipiteno, Egna p.ti 45; Appiano p.ti 40; Caldaro p.ti 33; Gherdeina, Merano, Pergine p.ti 25, Bozen 84 p.ti 23 (Bozen 84 e Pergine una partita in meno)

Prossimo turno (venerdì 21 dicembre):
Gherdeina – Caldaro
Merano – Bozen 84
Pergine – Egna
Vipiteno – Appiano

Tags: