A Feltre la Valpe fermata dai Picchi

di Lorenzo Pertoldi (HC Feltreghiaccio J)

Impegni per le rappresentative nazionali di categoria e difficoltà di spostamento, per le strade innevate, hanno imposto uno stop ai campionati giovanili. Per quanto riguarda le formazioni del Feltregiaccio Junior siamo ancora fermi all’impegno infrasettimanale dell’U.16 con il Bosco Chiesanuova, conclusosi con una eloquente vittoria per 18 a 1. Spazio quindi alle squadre senior.

Ieri sera e stato il turno della serie C. La nostra compagine, opposta al Valpellice sul ghiaccio di casa, ha dato vita ad un incontro dai rari contenuti emotivi.
4 a 4 è stato il punteggio finale che ha suggellato una prestazione giocata con maschia determinazione da entrambe le formazioni.
L’inizio è sotto tono, con lunghe fasi di studio. L’equilibrio si sblocca a favore degli ospiti, a metà tempo, in situazione di power play, per merito della ditta Viglianco. Segna Gabriele assistito da Alessandro.

I nostri, a questo punto, non ci stanno a perdere e cambiano ritmo. Producono azioni e gioco che non riescono a capitalizzare per sfortuna, mancanza di freddezza e abilità del portiere avversario. Si conclude così la prima frazione. Il rientro in campo è segnato da un ulteriore incremento dei toni agonistici e, in qualche momento, l’incontro s’incattivisce. I nostri continuano a tessere belle trame inutilmente e sono ancora gli ospiti ad andare in rete, abilissimi nel concretizzare le occasioni che ormai sempre più raramente riescono a produrre. Il doppio svantaggio che, in altre circostanze, ci avrebbe tagliato le gambe, sortisce, invece, il risultato di moltiplicare le forze. E’ ormai assalto e finalmente la rete arriva con Dal Magro. Sul 1 a 2 si ritorna in spogliatoio. L’ultima frazione è un susseguirsi di colpi di scena che tengono gli spettatori col fiato sospeso fino alla sirena. Inizia il Valpellice che, dopo pochi secondi, coglie impreparati i nostri e ristabilisce le distanze con Salam, marcatore anche del momentaneo 0 a 2. Il Feltreghiaccio riparte a testa bassa e, dopo un paio di minuti accorcia con Gueriero, ben assistito dalle giovanissime leve Da Muten e Fantinel. E’ una marcatura fondamentale perché ci consente di non abbandonare le speranze. Continuiamo ad attaccare e Bertin, il giovane portiere ospite, sale in cattedra, respinge un tiro a M. Boschet, presentatosi solo davanti alla porta, ma il disco ritorna sulla stecca del nostro attaccante e nulla può sul tap in. Siamo in parità con oltre 10 minuti di gioco e il risultato apertissimo. Entrambe le formazioni giocano per la vittoria. Sono sempre i nostri ad avere il pallino del gioco, ma gli ospiti riescono ad essere pericolosi in occasione delle loro sortite. Proprio in una di queste circostanze, complice una nostra leggerezza difensiva, ritornano in vantaggio con Bonnet. Bisogna ricominciare tutto da capo. Lo strameritato pareggio finalmente arriva con Cavan. Il finale è uno scoppio di fuochi d’artificio. Fino alla sirena i nostri cercano il risultato pieno facendo il tiro a segno contro la muraglia umana a difesa della porta ospite. Il disco non troverà un varco.
Bellissima partita, sul fronte delle occasioni non ci sarebbe stata storia a nostro favore ma, è pur vero che il Valpellice ha condotto il punteggio per quasi tutto l’incontro.
Da parte nostra è sotto gli occhi di tutti la cronica difficoltà realizzativa. Mai come in questo momento si sente la mancanza di un elemento come Luca Savi, per tante stagioni capocannoniere della categoria.
Ottimo invece lo spirito agonistico implementato nei ragazzi da Janez Finzgar.

Feltreghiaccio – Valpellice 4-4 (0-1, 1-1, 3-2)