Il fine settimana del Pieve di Cadore

(com. stampa HC Pieve di Cadore – Ivano Salvetti)

Under 12
Pieve di Cadore – Alleghe  4 – 4  (2-1; 0-2; 2-1)  Fabio MAZZIER; Giorgio PANCIERA; Roberto GENOVA; Matteo VECELLIO.
Oltre ad esser stata una partita godibile, ben giocata dalle due formazioni ed emozionante per via del continuo altalenarsi del punteggio, Pieve – Alleghe è stato un incontro vinto dalle due panchine. Vinto dalle panchine perché nessuno ha pensato primariamente a vincere la partita a tutti i costi con strategie ed alchimie che nel tempo hanno lasciato il segno su tantissimi ragazzi.
Entrambi i tecnici hanno vinto perché hanno proposto, l’Alleghe quattro linee ed il Pieve tre blocchi composti da sei giocatori.
Tutte e due le squadre hanno fatto girare tutti i ragazzi presenti senza mai far saltare un turno a nessuno.
E’ stata la partita che ha fatto dimenticare i tempi cupi e tristi dove certi giocatori, ritenuti “deboli” facevano da spettatori sofferenti in panchina  con i genitori sbigottiti negli spalti in attesa di vedere il proprio figlio fare un cambio.

Il risultato oggi non conta nulla, oggi ha trionfato la voglia di veder giocare e di insegnare a tutti a giocare ad Hockey,  oggi tutte e due la squadre hanno combattuto, battagliato e cercato di vincere, ma vincere o perdere tutti insieme così come deve essere fatto con i giovani ragazzi.
Lo so mi ripeto ma lo faccio con piacere: bravi tutti e due i coach, questo è lo spirito giusto per gestire una squadra cosa che in 11 anni da dirigente ho visto solo praticare da un certo Richard Podrabski.
 
Under 10
Ad Asiago quadrangolare organizzato dal Comitato Veneto:
Pieve di Cadore –  Asiago A     1 a 4;
Pieve di Cadore  – Asiago B     0 a 1
Pieve di Cadore  – Pontebba     6 a 0;
Pieve di Cadore –  Feltre          4 a 2.
Nonostante la lunga trasferta anche questa volta il Pieve di Cadore  presenta su ghiaccio  tantissimi giocatori, 2 portieri e 15 giocatori di movimento e questo la dice lunga sulla voglia di partecipare e giocare che hanno questi giovinetti.
L’Asiago, che dispone di una rosa altrettanto numerosa, schiera 2 formazioni equamente forti, si gioca così un fantastico torneo facendo disputare a tutti i giovani intervenuti ben 4 partite tra Asiago A e B Pieve di Cadore, Pontebba e Feltre.
Il Pieve di Cadore domenica dopo domenica continua nella sua continua crescita, ora dispone di ben tre portieri, inoltre tutti i giocatori che nella scorsa stagione hanno calzato per la prima volta i pattini hanno raggiunto e acquisito le basilari nozioni di pattinaggio per poter disputare una discreta partita.
Ora nessun giocatore si fa più prendere dall’emozione prima di graffiare il ghiaccio e tutti sono consapevoli che in campo bisogna sempre effettuare del movimento evitando i momenti di staticità.
Anche i cambi iniziano ad esser ben sincronizzati e l’attenzione all’orologio del tabellone per la scadenza del minuto e dell’imminente cambio è ormai una costante comune.
Bene anche la voglia di lottare su tutti i dischi è da elogiare il continuo inseguimento anche a quei dischi che sembrano persi.
Purtroppo per molti ragazzi la preparazione atletica  lascia a desiderare, ma questo è un problema che cercheremo di risolvere, con chi ha voglia di impegnarsi, con un’adeguata preparazione fisico atletica nel corso del periodo primaverile estivo.
I risultati quest’oggi non sono stati favorevoli ai colori gialloblù, le sconfitte comunque sono salutari e aiutano a crescere, sicuramente non è poi così lontano il momento di gioire anche per noi.
Infine domenica 16 dicembre amichevole di lusso alla CADORE ICE ARENA dove alle ore 11.00 sarà ospite l’Asiago per una partita a tutto campo con il medesimo regolamento dell’Under 12.
 
Under 8
                                          Torneo di San Nicolò a 8 squadre di Vipiteno (BZ)
                            Pieve di Cadore – HC Innsbruck  0 – 7
                            Pieve di Cadore – Ritten Sport 1 – 7
                            Pieve di Cadore – HC Bozen Junior  0 – 6
                            Pieve di Cadore – Gardena  5 – 6
 
Per i piccoli dell’Under 8 gran giornata di divertimento alla Weihenstephan Arena di Vipiteno dove hanno disputato il torneo di San Nicolò a 8 squadre.
Per i nostri mini hockeysti si è trattato di un viaggio elettrizzante condito da tanto svago e voglia di giocare.
E’ stato un torneo dove hanno avuto modo di confrontarsi con realtà hockeystiche abituate ai confronti a maglie sociali e questo è servito ai nostri piccoli ragazzi per iniziare a creare quel bagaglio d’esperienza che gli aiuterà a crescere nell’ambito sportivo.
Anche per i genitori si è trattato di una giornata particolare, per molti di loro è stato il primo contatto con un torneo di un certo spessore, comprendendo così che mondo fantastico gira attorno all’hockey ghiaccio.
Il risultato finale, ottavo posto perdendo la finalina contro il Gardena per 6 reti a 5, non è dei più esaltanti, ma il risultato finale non era certo l’obiettivo per il quale la nostra società si  approccia a queste splendide iniziative.
La mancanza di giocatori che finalizzano il gioco espresso su ghiaccio ha penalizzato la nostra formazione, ma ciò è dipeso dal fatto che i nostri ragazzi hanno iniziato a pattinare solo dalla scorsa stagione rispetto agli altri coetanei incontrati che pattinano sulla superficie ghiacciata da più anni.
La differenza espressa dal campo è tutta contenuta in questo risvolto, il tempo sovvertirà questo gap e non c’è dubbio che fin dai tornei di fine stagione si potrà vedere un Pieve di Cadore che oltre a divertirsi riuscirà anche a portare in porto qualche partita