A Dobbiaco il Como Ambrosoli tiene duro

(dal sito dell’Hockey Como) – Un punto importante, quello conquistato dai ragazzi di Blazek, sulla difficile pista di Dobbiaco contro un avversario ostico e ben organizzato.
I comaschi si presentano in Alto Adige con ben cinque assenze importanti (Costa, Vaccani, Gosetto, Sala F. e Nardelli) e nonostante il freddo pungente (-15° C) e l’arbitraggio decisamente di parte, riescono a portare a casa un punto che consente di mantenere la testa della classifica seppur in coabitazione con l’ Egna Ora.
Dopo alcuni minuti di studio, al 6° minuto è il Como a portarsi in vantaggio con una bella azione personale di Matteo Roccaforte che aggira il portiere avversario e infila il puck nell’angolino basso. Passa solo 1 minuto e i locali pareggiano con un gol viziato da un clamoroso fallo su Lorenzo Marcati non sanzionato dagli arbitri. Il Dobbiaco spinge forte e costringe i comaschi sulla difensiva e al 15° si portano in vantaggio. Passano pochi secondi e un fallo di un difensore comasco viene punito con un generoso penalty che permette a Valle Da Rin di chiudere il tempo sul 3 a 1.

I lariani entrano, nel secondo periodo, decisi a recuperare il risultato e costringono con veemenza i padroni di casa sulla difensiva. Al 5° minuto è Lorenzo Marcati ad accorciare le distanze e poco oltre la metà del tempo giungeva il meritato pareggio di Matteo Roccaforte. A nulla è servito un’altro rigore, concesso ai padroni di casa, ben parato dall’estremo difensore Marco Menguzzato.
In avvio della terza frazione i locali, che contavano una rosa di oltre venti giocatori, ottenevano un nuovo vantaggio con l’esperto Trenker e giusto un minuto dopo si portavano sul 5 a 3 con Rehmann. Il Como non ci sta e reagiva aumentando il ritmo di gara ed al 13° minuto ci pensava Capitan Filippo Ambrosoli ad accorciare le distanze ed un minuto dopo ancora Matteo Roccaforte concludeva l’opera segnando la sua terza rete personale. I lariani sfiorano addirittura la vittoria, quando a 15 secondi dal termine,Riccardo Ambrosoli, tutto solo in contropiede, non riusciva ad infilare il disco del successo grazie alla parata dell’estremo difensore Alto Atesino.

Hc Toblach Dobbiaco – Hockey Como 5-5 (3-1, 0-2, 2-2)
Marcatori: 06:37 (0-1) Roccaforte M., 07:37 (1-1) Rehmann M. (Trenker T.), 15:37 (2-1) Rehmann M. (Lanzinger P. , Trenker T.), 16:05 (3-1) Valle Da Rin M. (Rehmann M.), 25:02 (3-2) Marcati L., 32:07 (3-3) Roccaforte M. (Marcati L. , Sala N.), 41:22 (4-3) Trenker T. (Rapisarda L.), 42:32 (5-3) Rehmann M. (Volgger K.), 53:04 (5-4) Ambrosoli F., 53:39 (5-5) Roccaforte M. (Ambrosoli F.)
Dobbiaco: Burzacca L., Steinwandter A.; Boito M., Lanzinger M., Tiefenthaler H., Vecellio Segate S., Waink S.; Aichner P., Alvera’ F., Baldo A., Bravin D., Farinella T., Lanzinger P., Rapisarda L., Rehmann M., Rehmann M., Rizzo D., Trenker T., Valle Da Rin M., Volgger K. Allenatore: Mirsolav Hosek
Como: Colombi D., Menguzzato M.; Ballarate A., Lunini A., Torboli R., Valli R.; Ambrosoli F., Ambrosoli R., Marcati L., Meneghini M., Merati F., Muscionico M., Riva M., Roccaforte M., Sala N. Allenatore: Karel Blazek
Penalità: 14-4 (6-2, 4-0, 4-2)
Arbitri: Lazzeri Alex; Alverà Mauro – Pramstaller Paul
Spettatori: 150

Tags: