Il resoconto della 24ª giornata

di Max

La ventiquattresima giornata, incorona un tris di formazioni altoatesine sui tre gradini più alti della classifica. Di fronte alle vittorie di Val Pusteria, Bolzano e Renon, si registrano le battute a vuoto di Alleghe e Valpellice che perdono quindi terreno rispetto alle concorrenti. Il Milano, dopo la sconfitta casalinga col Bolzano nel recupero di martedì scorso, riprende la sua corsa andando a vincere ad Alba di Canazei, l’Asiago si conferma fortissimo davanti al proprio pubblico.

Lupi Fiat Professional – Aquile FVG Pontebba 7:1 (1:0, 3:0, 3:1)
Nonostante il perdurare delle assenze dei lungo degenti Aubin e Cullen il Val Pusteria ha facilmente ragione del Pontebba nel “testa-coda” in programma alla Leitner Solar Arena di Brunico. I Friulani invero, resistono solo per la prima frazione che chiudono con il minimo svantaggio. Nei successivi due drittel la superiorità, anche numerica, del Roster Pusterese pone velocemente fine alla contesa. Il Val Pusteria si è giovato dei rientri di Patrick Bona e degli squalificati Joe Jensen e Lukas Tauber ma ha dovuto rinunciare, anche ai giovani Glira, Obermair ed Elisscassic convocati con la Nazionale Under 20. Per il Pontebba, l’ex Patrick Rizzo ha “sporcato” il tabellino del giovane goalie Philipp Kosta con la segnatura della bandiera a poco più di tre minuti dalla fine.

Reti: 1:0 Pat Kavanagh (18.07), 2:0 Tuukka Mäkelä (26.26), 3:0 Pat Kavanagh (29.17), 4:0 Thomas Erlacher (37.40), 5:0 Armin Helfer (42.10), 6:0 Ben Guitè (53.25), 7:0 Christian Mair (55.41), 7:1 Patrick Rizzo (56.23)

Lupi Fiat Professional: Kosta (Hopfgartner), Mäkelä, Mair, Hofer, Willeit, Helfer, Althuber; Guitè, Oberrauch, Kavanagh, Iannone, Jensen, Bona,  Tauber, Crepaz, Schweitzer, Erlacher, Obermair, Tommasini, Bachlechner. Coach: Paul Adey
Aquile FVG Pontebba: Grieco (Fabris); Urquart,  Guren, Gorza, Ricca, Lo Russo; Weissman, Pajic, Tartaglione, Rizzo, Odoni, Giugliano, Soravia, Demetz, Rezzadore, Zozzoli, Di Marco. 
Coach: Murajlca Pajic

Arbitri: Moschen, Gastaldelli (Marri, Mischiatti)
Tiri: 51-17 – Penalità: 14-22
Spettatori: 1100

Hafro Cortina – HC Bolzano 2:3 (0:0, 1:2, 1:1)
Cortina e Bolzano è da sempre una gran classica dell’hockey italiano ed anche quest’oggi l’incontro tra le due formazioni non ha affatto deluso le aspettative. Dopo un avvio un po’ al rallentatore il Bolzano ha fatto valere la maggior classe dei suoi singoli e in meno di due minuti, verso la metà del tempo centrale, si è portato sul doppio vantaggio. Gli ampezzani, privi dello squalificato Siddal, nel proseguo hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo e sono riusciti a rimontare lo svantaggio. Poi, quando pareva che per gli Scoiattoli fosse giunto il momento di piazzare il colpo vincente nella gabbia difesa da Günther Hell, è venuta fuori la classe del Top Player che ha condizionato l’esito finale dell’incontro. Il goal è nato, infatti, da una conclusione dello svedese Niklas Hjalmarsson, già autore dello 0:2. Il forte tiro non é stato trattenuto dal portiere e, sulla ribattuta, Marco Insam é stato lesto a trovare il tempo giusto per depositare il puck alle spalle di J.P.Levasseur. Con quella di stasera, inclusa la Continental Cup, sono 10 di fila, le vittorie delle Volpi Bolzanine, oramai lanciatissime all’inseguimento della prima posizione.

Reti: 0:1 Ryan Flynn (26.36), 0:2 Niklas Hjalmarsson (29.53), 1:2 Giorgio De Bettin (39.05), 2:2 Derek Edwarson (54.58), 2:3 Marco Insam (58.59)

Hafro Cortina:  Levasseur (Baur); Albers, Hay, Zandonella, Zanatta, Zanatta; Edwardson, Gron, De Bettin, Felicetti, Dingle, Adami, Menardi, Moser, Baldo; Coach: Clayton Beddoes
HC Bolzano: Hell (Duba); Egger, Hjalmarsson, Borgatello, Ambrosi, Fabris; McCutcheon, Sharp, Flynn, Bernard, Gander, Insam, Dorigatti, Zisser, Wunderer, Gilmozzi; Coach: Brian McCutcheon

Arbitri: Pianezze, Gasser (Detoni, Soia)
Tiri: 25-27 – Penalità: 4-4
Spettatori: 450

Ritten Sport Renault Trucks – Alleghe Tegola Canadese 4:3 (0:1, 1:0, 3:2)
Doveva essere il “match of the day” e, effettivamente, la gara dell’Arena Ritten di Collalbo non ha tradito le attese della vigilia lasciando tutti con il fiato sospeso fino al suono della terza sirena. La vittoria finale è andata, per un punto, ai Rittner Buam che hanno forse sfruttato al meglio le occasioni avute. L’Alleghe paga sicuramente i trenta secondi di follia che hanno portato alle segnature di Domenico Perna e Emanuel Scelfo, ma, a parte ciò, ha lottato fino alla fine uscendo dal ghiaccio a testa alta e con l’onore delle armi, nonostante la sconfitta.

Vai alla cronaca

Migross Supermercati Asiago – Valpellice Bodino Engineering 6:1 (2:0, 1:1, 3:0)
Al Pala Hodegart grande vittoria dell’Asiago contro il Valpellice. I Piemontesi partivano, forse, con i favori del pronostico anche in virtù di una invidiabile posizione di classifica ma la formazione di John Parco, in casa propria, è squadra di tutto rispetto e la Valpe è stata letteralmente tramortita. Tra gli stellati si é segnalato, con una doppietta, il giovane italo-canadese Chris DiDomenico oramai completamente recuperato dopo il brutto infortunio che lo ha tenuto, a lungo, lontano dal ghiaccio. Gli ospiti, privi ieri sera Ihnacack, sono incappati in una serata storta e non sono mai stati realmente in partita.

Vai alla cronaca

Val di Fassa Ferrarini – Milano Rossoblu 2:5 (1:0, 1:3, 0:2)
Il Milano vince col Fassa soffrendo al di là di quanto possa far immaginare il punteggio finale della gara. I Ladini, infatti, sono rimasti in partita fino a due minuti dalla fine, quando il risultato era ancora bloccato sul 2:3. Sul finire, un punto di Kinasewich e l’empty net goal dell’ex Diego Iori hanno dato al risultato una dimensione decisamente più ampia che forse non rispecchia l’equilibrato andamento della stessa. Il Fassa, nonostante l’impegno ed i progressi dimostrati, non va a punti e non approfitta del passo falso casalingo del Cortina per poterlo avvicinare. Il Milano, di contro, fa bottino pieno e rintuzza l’attacco dell’Asiago (anche lui vincitore) mantenendo in solitudine la sesta posizione.

Vai alla cronaca

 

 

Classifica di Serie A dopo la ventiquattresima giornata:

Lupi Fiat Professional Val Pusteria 54
HC Bolzano Foxes 48
Renon Sport Renault Trucks 47
Alleghe Tegola Canadese 44
Valpellice Bodino Engineering 43
Milano Rossoblu 37 
Migross Supermercati Asiago 35
Hafro Cortina 23
Val di Fassa Ferrarini 18
Aquile FVG Pontebba 8

Tags: