U18 – Asiago, trasferta amara a Vipiteno

(dal sito dell’Asiago, Giulio Zallot) – Alla “Weihenstephan Arena” di Vipiteno, la nostra under 18, incappa nella sua seconda sconfitta stagionale nel campionato nazionale under 18.
La lunga trasferta a Sterzing doveva rappresentare il riscatto per nostri leoni reduci dall’opaca e per nulla convincente sconfitta di Egna ma, anche in questa gara, alla portata dei nostri ragazzi, c’è qualcosa che non ha girato per il verso giusto e che alla fine ci ha visto subire la rete beffarda della sconfitta quando mancavano ottanta secondi al suono della sirena!
La delusione era palpabile in tutti noi al seguito della squadra, tutti d’accordo che il pareggio era il risultato giusto che poteva accontentare entrambe le formazioni.
I “Broncos”, peraltro privi di almeno tre giocatori di spicco, hanno fatto vedere un gioco ben organizzato e pulito, gli stellati ancora penalizzati dalle assenze di Mario Hutka, Simone Olivero e Michele Basso giocano con impegno ma, alla fine, vengono puniti per non aver concretizzato le numerose occasioni da gol avute soprattutto nel terzo drittel.

La breve cronaca dell’incontro evidenzia un primo tempo terminato a reti inviolate, caratterizzato da una certa superiorità dell’Asiago nei primi otto minuti e, per i restanti dodici, di marca altoatesina. E’ bravissimo il nostro Davide Mantovani a superarsi neutralizzando ben tre tiri nello spazio di pochi secondi.
Secondo periodo che fa presagire al gol giallorosso dopo appena un minuto ma il veloce contropiede di Andrea Raccanelli non ha fortuna. Gol mancato… gol subito! E’ il 2 e 59″ e, da una mischia nella nostra area, nasce il vantaggio del Vipiteno. I nostri leoni reagiscono rabbiosamente e trovano al 5 e 54″, il meritato pareggio con Marco Magnabosco che con un gran tiro fulmina l’estremo dei “broncos”. Da qui al suono della seconda sirena il gioco è equilibrato, non altrettanto le penalità inflitte dagli arbitri a danno della nostra squadra.
Terzo drittel di chiara marca asiaghese ma, come detto in precedenza caratterizzato da troppe sbavature in fase finale dei nostri ragazzi che, più volte, avrebbero potuto chiudere il mach e che invece ad un minuto e venti secondi dal suono della sirena subiscono il gol beffa dovuto a troppa superficialità difensiva che ha permesso al forte De Luca di andare in gol e ai padroni di casa di aggiudicarsi questo importante confronto.
Ora, la classifica ci vede ancora in testa con 20 punti, ma con due partite giocate in più del Vipiteno che ci insegue a quota 18. Di indubbio interesse questo campionato giunto al giro di boa e che  delinea già chiaramente che sarà una lotta accesa per lo scudetto finale che coinvolge attualmente, oltre agli stellati, il Vipiteno appunto, il Val Pusteria, l’Egna, il Pergine, il Merano, il Valpellice e il Cortina.
Appuntamento per la nostra grande under 18 all’Odegar domenica 2 dicembre dove si confronterà con i “mastini” del Varese; segno in schedina? 1 fisso !

Tags: