Giorno delle porte aperte a Brunico

(da rittensport.it) – Partita non bella, altrettanto lo è il risultato: sconfitti per 6:4 dagli pusteresi.

La partita era appena iniziata, quando il Val Pusteria trova già la rete con Pete Kavanagh che sfrutta un rebound di Pogge dopo 27 secondi. I ragazzi di Rob Wilson non si lasciano scoraggiare e segnano il pareggio con Kevin Mitchell. È di nuovo Mitchell che porta in vantaggio addirittura il Renon. Poco dopo Thomas Spinell se ne va in panca puniti ed i padroni di casa si riportano in partita subito in power play. Dopo 70 secondi raddoppiano con Christian Willeit, ma ci pensa Greg Jacina a pareggiare di nuovo, deviando un disco di TJ Kemp in rete.

La seconda frazione è tutta pusterese che prende sotto tiro la gabbia del Renon. La partita però rimane spezzettata. Chi non segna gol li prende, dice un proverbio, e dopo 14 minuti Alexander Eisath porta in Renon in vantaggio, riuscendo a superare Kosta per la quarta volta. Il pareggio arriva – molto amaro per i ragazzi di Rob Wilson – a due secondi dalla fine e porta la firma di Guitè.

Il Val Pusteria domina per lungo e largo anche la frazione finale e riesce a portarsi in avanti con due uomini di movimento in più sul ghiaccio con Kemp e Mitchell in panca puniti. Non riesce più a rientrare in partita il Renon, anche perché i lupi difendono molto alto e creano una barriera sulla linea rossa, che tiene fino all’ultimo. Anzi, c’è pure l’empty net gol a 15 secondi dalla fine, quando Pogge aveva lasciato il ghiaccio per giocarsi l’ultima carta col sesto uomo.

httpvh://www.youtube.com/watch?v=4xWvl_bmBNY

Tags: