AHL: Heat e Crunch al comando

Settimana inframmezzata dalla festività del Thanksgiving day, il giorno del ringraziamento, e che ha premiato Syracuse ed Abbotsford al comando delle rispettive Conference.
Nella Eastern infatti i Syracuse Crunch (T.B.L.), leader East Div., prendono il comando della Conference, grazie a ben quattro vittorie su 5 incontri con prestazioni maiuscole di Brett Connolly e Pierre Cedric Labrie, con l’unico passo falso fatto coi Binghamton Senators (Ott.Sen.), a quota 24 punti a pari merito con gli Springfield Falcons, Northeast div., che perdono terreno dopo aver comunque guadagnato punti in tutti e quattro gli incontri disputati, gli ultimi due però costellati da altrettante sconfitte arrivate rispettivamente da una in OT coi Portland Pirates (Ph.Coy.) e l’altra agli SO coi baby King, i Manchester Monarchs, Atlantic Div., che si piazzano al terzo posto a 20 punti grazie soprattutto ad un Tyler Toffoli, 2° scelta Kings 2010, che con un Hat Trick ha letteralmente demolito le velleità di Portland.

Nella Western Conference gli Abbotsford Heat (Cla.Fl.) dettano ancora legge comandando sia la loro Div., la North, che dopo alla suonata presa coi Toronto Marlies (Tor.M.L.), 0-5 senza storia col goalie avversario, Ben Scrivens praticamente invalicabile, e un Nazem Kadri in stato di grazia, ha recuperato con le vittorie sui Texas Stars (Dal.St.) e S.Antonio Rampage (Fl.Ph.) portandosi anche al comando generale coi suoi 27 punti. Appena dietro di un punto, a quota 26 troviamo i leader della South, gli Charlotte Chekers (Car.Hurr.), che mantengono la piazza d’onore nella Conference, così come al terzo posto ritroviamo i Grand Rapids Griffins (Det.R.W.) che tengono il comando anche della loro Div. la Midwest con 22 punti, grazie ad un ruolino di marcia che pare ora inarrestabile, otto vittorie in 10 incontri disputati.

TEAM HOT: Grand Rapids Griffins (Det.R.W.) che come detto in precedenza viene da una striscia positiva di otto vittorie consecutive grazie al duo Nyquist e Tatar, rispettivamente 19 e 17 punti in 16 incontri, comanda la
Midwest Division, con un last 10 di 9-1-0-0.

TEAM COOL: S.Antonio Rampage (Fl.Ph.) che purtroppo si confermano al primo posto degli ultimi, tutto questo pur avendo una difesa discreta, ma pagando un attacco davvero poco prolifico, 36 reti appena in 16 gare, è troppo poco per scalare posizioni.

TOP SCORER: nessuna sorpresa ai primi due posti, infatti il duo degli Oklahoma City Barons, Justin Shultz e Jordan Eberle, si confermano rispettivamente nelle precedenti posizioni, Schultz (D) primo con 25 punti, 9+16, ed Eberle (RW) secondo con 23, 9+14. Al terzo posto entra in classifica Brayden Shenn, Adirondack Phantoms (Ph.Fl.) che con 22 punti, 9+13, guida i baby Flyers.

TOP GOALIE: la menzione va a Barry Brust, backup degli Abbotsford Heat (Cla.Fl.), che in settimana ha infranto il record d’imbattibilità che resisteva dal 1957. Brust durante l’incontro con S.Antonio è arrivato ad avere la porta inviolata per ben 268,17 minuti battendo il precedente record di Johnny Bower, coi Cleveland Barons nel 1957, arrivato il precedenza a 249,51 minuti.