Cinquina dell’Asiago al Val Pusteria

Supermercati Migross Asiago – Lupi FIAT Professional Val Pusteria 5-2  (4-1, 1-1, 0-0)

Di Davide Trevisan

Splendida vittoria quella colta questa sera dalla Supermercati Migross Asiago contro la capolista Lupi Fiat Professional Val Pusteria. Incontro spumeggiante, spigoloso e spettacolare che ha infiammato gli 800 spettatori presenti.
Gli infortuni privano i rispettivi coach di due importanti pedine: in casa Asiago out Stevan e DiDomenico mentre tra gli ospiti Cullen ed il portiere Aubin. Esordio tra i pusteresi del terzino Makela schierato in coppia con Willeit.
Match che s’infiamma subito con Guitè ed Oberrauch ad accomodarsi in panca puniti dopo appena 35 secondi; ne passano altri 26 e l’Asiago passa grazie alla deviazione sottomisura di Strazzabosco su tiro di Ulmer. Migross che, galvanizzata dal vantaggio, spinge ancora andando a più riprese vicina al raddoppio che giunge, meritato, al 5° con Bentivoglio abile a raccogliere il puck respinto da Kosta e mettere in rete di rovescio. Ospiti che rispondono senza troppa convinzione con conclusioni dalla distanza che trovano attento Marozzi. Al 12° azione da manuale della prima linea giallorossa che porta al 3 a 0: di Ulmer il tocco vincente. Val Pusteria che reagisce con rabbia chiudendo nel terzo difensivo i giallorossi creando una ghiotta occasione al 15° con il tiro deviato di Helfer che esce di un niente. Pochi secondi dopo però Oberrauch dalla destra trova il varco tra i gambali di Marozzi siglando cosi il 3 a 1. Immediata la reazione asiaghese con Zanette che mette un disco teso al centro dove Borrelli devia in maniera vincente.

Si riprende ed Ulmer tutto solo si fa ipnotizzare da Kosta, ribaltamento di fronte con Kavanagh che si libera al tiro da ottima posizione ma Marozzi c’è. Lo stesso numero 18 stellato si rifà però al 23° sfruttando un errore pusterese: finta il passaggio al centro e tiro preciso che si spegne, imparabile, all’incrocio dei pali. La capolista sbanda e rischia di capitolare ancora sull’insistita azione di Presti fermato poi con un fallo. Nullo il powerplay giallorosso ed è anzi il Val Pusteria a siglare il 5 a 2 con Kavanagh che, appena uscito dalla panca puniti, riceve disco da Glira e mette il disco nell’angolo alto alla sinistra di Marozzi. Passano pochi secondi ed in seguito ad una carica di Guitè Casetti resta immobile sul ghiaccio per alcuni secondi, soccorso prontamente dai sanitari riprenderà regolarmente il suo posto. Ospiti che alzano nettamente il baricentro in avanti stazionando stabilmente nel terzo difensivo giallorosso. La sfortuna frena però la rimonta pusterese con il palo a negare il gol a Tauber e, allo scadere, la conclusione di Helfer trova la deviazione di Marozzi sulla traversa. Nel mezzo l’unica sortita asiaghese con Zanette che da posizione defilata impegna Kosta e puck che rotola pericolosamente sulla riga.
Frazione finale in cui il match diventa molto fisico con il Val Pusteria ad attuare un forecheking molto alto condito da numerose cariche. Fioccano le penalità con Oberrauch che si vede comminare 10 minuti per cattiva condotta mentre Kavanagh e Zanette si scambiano alcuni colpi prima di essere fermati dalla terna arbitrale. Nel finale l’Asiago avrebbe l’occasione per arrotondare il parziale ma prima Ulmer e poi Presti, sciupano tutto.

Reti: 01.01 (1-0, 2PP) Strazzabosco (Ulmer, Sullivan); 05.40 (2-0) Ulmer (Strazzabosco, Bentivoglio); 12.03 (3-0) Ulmer (Tessari M., Bentivoglio); 16.39 (3-1) Oberrauch (Jensen, Helfer); 17.52 (4-1) Borrelli(Zanette, Magnabosco); 23.36 Ulmer (Bentivoglio, Tessari M.); 26.24 Kavanagh (Glira, Tauber).

Supermercati Migross Asiago: Marozzi(Mantovani D.); Miglioranzi, Sullivan; Bentivoglio, Ulmer, Tessari M.; Strazzabosco M. “A”,Marchetti ; Zanette, Borrelli “C”, Magnabosco; Casetti; Benetti”A”, Rigoni, Presti; Tessari N.. Allenatore: John Parco

Lupi FIAT Professional Val Pusteria: Kosta (Niederbrunner);Hofer, Helfer; Oberrauch, Jensen, Guite; Makela, Willeit; Kavanagh, Bona, Iannone; Glira, Mair; Crepaz, Herlacher, Tauber; Obermair B., Obermair A., Schwitzer; Aithuber, Elliscasis. Allenatore Paul Adey

Arbitri: Colcuc (C.Gamper e A.Waldthaler)

Tiri: 30-39 (14-14, 11-13, 5-12)

Penalità: 20-34 (4-4, 8-12, 8-18)

Così John Parco nella consueta intervista post-partita:

httpvh://www.youtube.com/watch?v=OyRsChdqzCI