Karjala Tournament 2012: prima volta per la Repubblica Ceca

Come nel resto dell’Europa con le nazionali impegnate in vari tornei di qualificazione olimpica o tornei quali la Deutschland Cup ed Euro Ice Hockey Challenge, anche le quattro maggiori nazionali del Vecchio Continente, Finlandia, Svezia, Repubblica Ceca e Russia hanno detto la loro partecipando come consuetudine dal 1996 al Karjala Tournament, dal 07 al 10 novembre, che quest’anno si è tenuto alla HK Areena di Turku su suolo finnico, fatto salvo il primo match disputato tra cechi e svedesi tenutosi a Liberec su suolo ceko. Una tre giorni che ha visto sul ghiaccio nazionali abbastanza sperimentali, con le nazionali di Finlandia, Svezia e Russia con parecchi giovani, unica eccezione la Repubblica Ceca che pur non schierando alcuni top player ha comunque composto un roster di spessore, e questo forse è il motivo principale della vittoria finale.

Come detto una tre giorni che prevedeva nella prima giornata l’incontro tra i padroni di casa della Repubblica Ceca e la Svezia a Liberec. Incontro che ha visto un sostanziale equilibrio nei primi due periodi per poi scatenare l’inferno nel terzo. Infatti appena dopo 37 secondi dall’inizio dell’ultimo periodo Plekanec, imbeccato dal sempre eterno Nedved, batteva per la prima volta Wesslau, goalie svedese dell’HV71, che capitolava per la seconda volta dopo ancora 8 minuti grazie alla rete di Vondrka portando i padroni di casa sul 2-0. Non contenti al 52.48 si portano sul 3-0 grazie ad una rete in powerplay di Tlusty. La Svezia ha provato sino alla fine a non lasciare inviolata la porta di Salak ed infatti a pochi secondi dalla fine Carl Soderberg ha realizzato la rete della bandiera per il team delle tre corone in powerplay. Nel secondo incontro giocato a Turku invece i padroni di casa della Finlandia hanno esordito con la Russia in un match visto al quale hanno assistito più di 9500 spettatori. Un incontro molto tirato dove la differenza l’hanno fatta i due goalie, Barulin da una parte e Rinne dall’altra, autori di miracoli in serie che solo una volta a testa, entrambi hanno subito 30 tiri verso lo specchio, si sono dovuti arrendere infatti prima Anisimov ha portato in vantaggio gli ospiti poi Teemu Laine ha pareggiato i conti. Pareggio che si è protratto fino agli shoot-out dove la maggior precisione dei finnici ha prevalso, grazie ad una rete dello “svizzero” di Lugano Nummelin.
Nella seconda giornata il primo incontro prevedeva il ritorno sul ghiaccio delle due sconfitte nella prima, Svezia – Russia. Match davvero spettacolare con un primo periodo dominato dai russi che dopo due minuti si portavano in vantaggio con Averin che riprendeva un rimbalzo dopo un tiro di Kazionov. Subito però Thornberg in PP riusciva a pareggiare però da quel momento in poi per gli svedesi è buio, prima Shipachev riportava avanti i russi poi è solo grazie a numerosi miracoli di Holmqvist su Kuznetsov and Shipachev che la Svezia rimaneva in linea di galleggiamento. Nel secondo periodo gli svedesi si sono ricomposti ed infatti con il loro uomo più pericoloso, Martensson, sono riusciti a trovare il pareggio dopo un paio di prodezze di Bobrovsky. Terzo periodo che ha visto ancora la Russia mettere la testa avanti grazie a Tikhonov subito ad inizio tempo, poi da lì complice Zherdev che si è fatto buttare fuori ha complicato i piani dei suoi, concedendo parecchi minuti in superiorità numerica, però il penalty killing russo ha fatto un grandissimo lavoro ed insieme a Bobrovsky hanno portato alla prima vittoria. Il secondo incontro di giornata ha visto di fronte Finlandia e Repubblica Ceca. Incontro che ha visto in pratica i padroni di casa inseguire lo svantaggio iniziale grazie alla rete messa a segno dal veterano Nedved. Un forcing incredbile che ha portato il team di casa più volte vicino al pareggio, ma che alla fine ha non ha prodotto reti, per un 1-0 finale con un Pavelec mostruoso tra i pali degli ospiti.
Terza ed ultima giornata con l’incontro d’apertura tra i due team dell’est, Russia – Repubblica Ceca. Primo periodo che ha visto una supremazia ceka sfociata in un uno-due devastante in power-play, infatti prima Zbynek Irgl ha portato i ceki sull’1-0 poi Tlusty ha raddoppiato battendo per la seconda volta in serata Barulin. Il secondo periodo ha visto i russi più convinti tanto è che Pavelec per 4 lunghi minuti ha fatto gli straordinari in inferiorità numerica. Poi Medvedev ha raccolto i frutti di tutta questa pressione battendo il goalie dei Jets sempre in power-play. Da lì in poi non è più successo nulla, con Barulin e Pavelec attenti a non subire altre reti e far si che la Repubblica Ceca conquistasse la sua prima Karjala Cup. Nell’altro match derby nordeuropeo con Finlandia e Svezia. Primo periodo che ha visto il team di casa, la Finlandia, passare in vantaggio grazie a Salminen che ha raccolto un assit di Mikko Koivu ed ha battuto Wesslau per la prima volta in serata, poi parate miracolose sia dello stesso Wesslau su Tuppurainen, Pihlstrom ed Enlund, poi anche Rinne, in porta per i finnici, su Martensson e Landeskog. Secondo periodo che si apre con la marcatura di Soderberg, poi Rinne ci mette una pezza su un contropiede micidiale chiuso da Thornberg e lì forse gira l’incontro perchè subito dopo Enlund corregge in superiorità numerica un bolide di Nummelin e porta i suoi in vantaggio. Rinne ancora una volta strepitoso nega ancora una volta a Thornberg la gioia del gol con un miracolo dopo un rimbalzo su tiro di Pettersson. Ultimo periodo buono solo per le statistiche di Juha-Pekka Haataja, leader marcatori in SM Liiga, che porta i suoi sul 3-1 finale e che consente al team di casa di finire al secondo posto in classifica.

RISULTATI
Prima giornata Mercoledì 07 novembre
Repubblica Ceca – Svezia 3-1 ; Russia – Finlandia 1-2 SO
Seconda giornata Venerdì 09 novembre
Svezia – Russia 2-3 ; Finlandia – Repubblica Ceca 0-1
Terza giornata Sabato 10 novembre
Repubblica Ceca – Russia 2-1 ; Finlandia – Svezia 3-1

CLASSIFICA GENERALE: Repubblica Ceca 9, Finlandia 5, Russia 4, Svezia 0
Scoring Leaders: Soderberg (Svezia) 2 punti, Tlusty (Rep. C.) 2 punti, Nedved (Rep. C.) 2 punti
Top Goalies: Pavelec (Rep. C.) 98,4%, 0.50 GAA, 1 SO; Rinne (Fin.) 97,4%, 0.96 GAA