Le Flyers di Vienna al Palaonda per la EWHL

(com. stampa Eagles Bolzano) – Le Eagles tornano a cimentarsi in Elite Women’s Hockey League incrociando le stecche con le Flyers di Vienna battute per 3:2 proprio nei due ultimi scontri. Pur ridotte all’osso, le aquile non intendono fare sconti per proseguire il cammino verso un posto nei play off

Due settimane fa le Eagles, pure in quell’occasione ridotte all’osso, hanno faticato parecchio per avere ragione della compagine viennese. La differenza dei tiri nelle due partite 134 per le Eagles e 24 per le Flyers non lascia dubbio su quale fosse stata la squadra dominante. Tuttavia la precisione lasciava alquanto a desiderare. E’ il problema che coach Max Fedrizzi dovrà risolvere in vista del doppio incontro del doppio incontro di venerdì 26 e sabato 27 ottobre (rispettivamente alle ore 20.30 e alle 11.30) al Palaonda di Bolzano.

Un altro problema è l’assenza di tutte le azzurre, ben dieci, impegnate con la Nazionale U18 in Scozia. Organico contato quindi con esordio della feltrina Emma Cossalter in difesa e della lecchese Marta Bonnal in porta. A differenza della trasferta viennese rientra in squadra la “vecchia guardia” costituita da Linda De Rocco, Anna De La Forest e Elena Ballardini. Da loro ci si attende quel pizzico di malizia in più che è mancata a Vienna.
La notizia buona è che Michela Angeloni sta pian piano smaltendo il problema alla spalla mentre Bea Larger è tornato al gol in quel di Milano e sembra lasciarsi alle spalle l’intermezzo buio iniziato con l’infortunio rimediato contro le Lakers in seguito a una carica scomposta da parte di un’avversaria.
Un successo nel doppio confronto, non impossibile, porterebbe le Eagles a quota 18 punti e quindi vicine al punto di non ritorno per un posto nei play off. Sarebbe un risultato di sicuro successo nel primo anno del ritorno sulle scene europee.