Il punto sulla settima giornata di A1

di Max

Prosegue il cammino del Valpusteria che riesce ad espugnare (1-2) l’invitto Alvise De Toni al termine di un match assai equilibrato. I Pusteresi con il portiere Aubin sugli scudi, riescono alfine a domare l’Alleghe grazie alle segnature di Sean Seabrook e Pat Kavanagh parzialmente bilanciate, per le Civette, dal punto di capitan Manuel De Toni. La formazione di Paul Adey, priva dell’infortunato Bona e del lungo degente Thomas Erlacher, ha confermato di essere ben equilibrata in ogni reparto ed ha meritato i tre punti confermandosi, a punteggio pieno, in testa alla classifica. Giovedì sera i giallo neri sono attesi allo conferma di quanto finora fatto vedere sul difficile ghiaccio di Alba di Canazei.

Le volpi Bolzanine hanno mantenuto inalterato il distacco sconfiggendo nettamente (6-3) l’Asiago. Il punteggio, forse troppo pesante per gli ospiti, è maturato tutto nel terzo drittel. Nei primi due i giallorossi dell’Altopiano sono passati, anzi, per due volte in vantaggio, (Matteo Tessari e Michele Strazzabosco) ed hanno dato battaglia fino a quando hanno resistito le energie fisiche di una difesa numericamente non all’altezza. Il Bolzano ha preso meritatamente il largo (doppiette di Stefan Zisser e Flynn, e segnature di Anton Bernard e Marco Insam) ma la gioia per la bella vittoria è stata macchiata dalla penalità-partita inflitta, sul finale, al cannoniere Ryan Flynn che sarà assente nel gran derby di Collalbo in programma giovedì prossimo.

Il match del Valmora Arena, che sulla carta sembrava essere il più incerto, ha mantenuto per intero tutte le aspettative della vigilia. Lo scontro vedeva di fronte le terze forze del torneo, appaiate a quota 12 alle spalle di Valpusteria e Bolzano. Ha vinto il Valpellice (3-2) ma il Renon con una combattivo terzo drittel ha tenuto il pubblico piemontese col fiato sospeso fino al fischio finale del match.

Il Milano ha vinto, all’overtime e con enorme sofferenza, contro un Cortina sorprendentemente combattivo. La pattuglia di Da Rin ha addirittura dovuto, rincorrere gli Scoiattoli e solo uno Iori in gran spolvero (autore di una doppietta) ha permesso ai Milanesi di arrivare al pari nei tempi regolamentari. Poi nell’overtime la sudden death è arrivata dopo poco più di un minuto, grazie alla segnatura di Matt Ryan. Giovedì Iori e compagni dovranno misurarsi, all’Odegar, contro l’Asiago.

Il Fassa, infine, ha agguantato, in solitudine, la quinta posizione ad una sola lunghezza dal Renon dopo aver espugnato il Pala Vuerich di Pontebba. La partita ha avuto continui capovolgimenti di fronte ed i Ladini hanno fatto proprio l’incontro, al termine di un continuo susseguirsi di emozioni, grazie ad un goal decisivo di Enrico Chelodi giunto a meno di due primi dalla sirena finale.

Serie A1, 7ª giornata,
I risultati:
Valpellice Bodino Engineering – Ritten Sport Renault Trucks 3-2 (1-0, 2-1, 0-1)
Aquile FVG Pontebba – Val di Fassa Ferrarini 4-5 (2-1, 1-2, 1-2)
HC Bolzano Foxes – Supermercati Migross Asiago 6-3 (1-1, 1-1, 4-1)
Alleghe Tegola Canadese – Lupi Fiat Professional Valpusteria 1-2 (0-0, 0-2, 1-0)
Milano Rossoblu – Hafro Cortina 4-3 ot (1-0, 1-2, 1-1 -1-0)

La Classifica:
Lupi Fiat Professional Valpusteria 21
HC Bolzano Foxes 16
Valpellice Bodino Engineering 15
Ritten Sport Renault Trucks 12
Val di Fassa Ferrarini 11
Alleghe Tegola Canadese 8
Supermercati Migross Asiago 8
Milano Rossoblu 8
Aquile FVG Pontebba 3
Hafro Cortina 3

Tags: