Vincono Egna ed Appiano

(dal sito della LIHG)

Egna Riwega – Hc Merano Junior 4:3 (2:0, 0:1, 2:2)

Tra i padroni di casa, reduci dal successo contro l’Ev Bozen 84, manca il solo Paolo Bustreo. Nel Merano marca visita il solo Michael Stocker in avanti, dal farm team Val Pusteria schierati sul ghiaccio i giovani Alex Obermair, Danny Elliscasis e Andreas Radin. A rompere il ghiaccio nella serata della Würth Arena ci pensa Flavio Faggioni, il cui disco finisce sulla stecca di Stefan Palla, che spiazza l’incolpevole Marozzi, per il vantaggio dei padroni di casa. L’Egna prende in mano il pallino del gioco e trova il bis con Patrick Zambaldi, che lancia i suoi sul doppio vantaggio, dopo un tiro senza pretese, che non trova attento il goalie meranese. Coach Mckay chiama time out, il Merano prova a spingere ma trova un Caffi sempre attivo a difesa della guardia. Nella frazione centrale le “Aquile” accorciano le distanze con Daniel Rizzi, che rompe finalmente il ghiaccio per i meranesi. L’Egna chiude i conti nel terzo tempo: prima Stricker, poi Michael Sullmann, piazzano i colpi del definitivo ko per la formazione di Doug McKay. Mitterer accorcia ancora per gli ospiti, Wallin con una fucilata dalla blu riduce ancora le distanze, ma la sirena consegna all’Egna il secondo sigillo di fila in campionato.

Egna Riwega: Alex Caffi (Martin Rizzi); Kevin Zucal, Manuel Bertignoll, Giulio Bosetti, Christian Rainer, Brent Patry, Alexander Sullmann; Michael Sullmann, Daniele Delladio, Urban Giovanelli, Markus Simonazzi, Matteo Peiti, Rudi Locatin, David Stricker, Marian Zelger, Flavio Faggioni, Hannes Walter, Patrick Zambaldi, Dominik Massar, Alex Tiziani
Coach: Joseph West

HC Merano Junior: Vincenzo Marozzi (Massimo Quagliato), Jan Mair, Alex Obermair, Daniel Valgoi, Viktor Wallin, Danny Elliscasis, Andreas Radin, Thomas Mitterer, Julian Schwienbacher, Davide Turrin, Stefan Palla, Massimo Ansoldi, Daniel Rizzi, Riccardo Tombolato, Taggart Desmet, Daniel Frank, Patrick Cainelli, Michael Guarise
Coach: Doug McKay

Reti: 1:0 Flavio Faggioni (6.14), 2:0 Patrick Zambaldi (9.16), 2:1 Daniel Rizzi (27.43), 3:1 David Stricker (43.19), 4:1 Michael Sullmann (46.49), 4:2 Thomas Mitterer (55.11), 4:3 Viktor Wallin (58.58)

Hc Appiano Sarah – Ev Bozen 84 Groupon 9:5 (3:1, 4:2, 2:2)

L’Appiano, rigenerato da due successi di fila, non presenta novità nel roster di partenza. L’Ev Bozen 84 deve rinunciare ancora a Marcello Platè in porta, Federico Tesini confermato titolare tra i pali. In attacco pesante l’assenza di Christian Timpone, bloccato da un problema alla mano. Partenza a razzo per i padroni di casa, subito avanti grazie a Stefan Unterkofler. La doccia fredda non scoraggia i bolzanini, che trovano subito il pareggio con Oliver Schenk, ben servito da Dylan Stanley. La reazione dell’Appiano è veemente: la formazione targata Sarah trova in poco più di un minuto il doppio vantaggio, grazie a Fabian Ebner e Philipp Platter. Nella frazione centrale l’Ev Bozen 84 torna in partita con la sua punta di diamante Dylan Stanley, bravo a sfruttare un powerplay (fuori Peruzzo). L’illusione ospite dura poco: l’Appiano allunga nuovamente con Tobias Ebner per il 4:2 dei “Pirati”. Il gol della sicurezza per i gialloblu arriva cinque minuti più tardi con Jan Waldner, il quale realizza la terza rete stagionale che mette al sicuro i tre punti. Ancora Unterkofler allunga per i padroni di casa, Accarino prova a tenere l’Ev Bozen 84 in linea di galleggiamento. Non è serata per i bolzanini, che incassano anche la settima rete per mano di Philipp Platter. Nel terzo tempo partecipa alla festa dell’Appiano anche Alex Jaitner. I bolzanini vogliono uscire a testa alta dal ghiaccio: ancora Stanley, quindi Franz Josef Plankl riducono il margine per i bianco blu. Thomas Eisenstecken chiude i conti per il 9:5 finale, che regala all’Appiano la terza vittoria di fila.

Appiano Sarah: Mark Demetz (Alex Tomasi), David Ceresa, Fabian Ebner, Matthias Eisenstecken, Lukas Martini, Jake Newton, Peter Stimpfl, Johannes Weger; Tobias Ebner, Alex Jaitner, Philipp Jaitner, Daniel Peruzzo, Philipp Platter, Stefan Unterkofler, Robert Raffeiner, Alex Rottensteiner, Jan Waldner, Patrick Wallenberg
Coach: Jarno Mensonen

Ev Bozen Groupon: Federico Tesini (Davide Bertin), Stanislav Jasecko, Roland Battisti, Matteo Lotti, Luca Franza, Matthias Albarello, Christian Fabbretti, Daniele Da Ponte, Oliver Schenk, Dylan Stanley, Thomas Unterfrauner, Manuel Accarino, Philipp Grandi, Nicolò Pace, HannesHolzl, Franz Josef Plankl, Lorenzo Piccinelli
Coach: Fred Carroll

Reti: 1:0 Stefan Unterkofler (1.51), 1:1 Oliver Schenk (3.08), 2:1 Fabian Ebner (4.32), 3:1 Philipp Platter (5.40), 3:2 Dylan Stanley (23.10), 4:2 Tobias Ebner (25.56), 5:2 Jan waldner (30.02), 6:2 Stefan Unterkofler (32.23), 6:3 Manuel Accarino (32.47), 7:3 Philipp Platter (33.43), 8:3 Alex Jaitner (47.15), 8:4 Dylan Stanley (50.48), 8:5 Franz Josef Plankl (51.35), 9:5 Mathias Eisenstecken (59.09)

 

Tags: