Squali Cortina sbranano la quarta Tre Pini Cup GHL Claut

(com. stampa GHL) – La Tre Pini Cup di Claut, organizzata con creatività italiana e precisione svizzera da Pascal Stamm, rappresenta ormai il classico appuntamento di apertura della stagione hockeistica amatoriale by GHL.
Anche la quarta edizione ha rappresentato un bel successo: divertimento, bel gioco (in senso amatoriale…), correttezza sul ghiaccio, polenta, frico e grigliate ben innaffiate a bordo pista e alla cena sociale.

I Bologna Mummies danno forfait come formazione autonoma e in quattro vanno a rinforzare gli Old Timers Milano, a cui si aggiungono anche due forti giocatori dei Blue Beavers Zanica, dando così vita ad un roster di tutto rispetto agli ordini del conducator Vigoreni.
I Frozen Goofies Bologna salgono in due linee contate e, causa convalescenza dello storico portiere Pantera Guzzinati, chiedono in prestito il backup Cristiano Del Piero al Basalisc’ Claut.

La squadra di casa, il Basalisc’ Claut, si presenta a ranghi completi, con una presenza femminile e i consueti rinforzi a stelle e strisce.
Fanano sale in Friuli con la formazione più giovane del torneo: una bella realtà attuale, una prospettiva decisamente interessante in chiave futura.
Gli Squali Cortina, reduci dall’organizzazione del torneo internazionale di inizio settembre, arrivano a Claut con una formazione decisamente competitiva, senza nascondere le giuste ambizioni di vittoria.

Anche dal punto di vista disciplinare il torneo è stato un successo, diretto con sicurezza dagli ottimi arbitri GHL Cosimo Bono, Gianfranco Zerbi e Roberto Sirok, affiancati e capitanati dall’inossidabile Fabio Demattio.

Rispetto all’anno scorso, Claut e la Valcellina non hanno messo il vestito climatico migliore, ma la pioggia non ha di certo intaccato la voglia di divertirsi inseguendo un disco sul ghiaccio per tutto la giornata di sabato, con una gradita pausa pranzo per mangiare una gustosa pastasciutta in compagnia.

Ecco i risultati del sabato:
Basalisc’ Hockey Claut – Polisportiva Fanano 3-6
Squali Cortina – Old Timers Milano 4-1
Basalisc’ Hockey Claut – Frozen Goofies Bologna 3-1
Polisportiva Fanano – Squali Cortina 1-3
Old Timers Milano – Frozen Goofies Bologna 11-2
Basalisc’ Hockey Claut – Squali Cortina 2-2
Old Timers Milano – Polisportiva Fanano 5-0

La classifica parziale vede in testa gli Squali, con un solo punto di vantaggio sugli Old Timers.
Com’è giusto che sia, sarà la domenica a stabilire chi si aggiudica il primo posto. Spazio quindi alla convivialità dell’ottima cena sociale, a qualche bicierin de sgnapa e a tantissimi ricordi di hockey visto e giocato in altri luoghi e altri tempi.
Uno dei pochi vantaggi di essere una squadra in meno delle sei preventivate è quello di poter riprendere le gare più tardi. Infatti, la domenica ne approfittiamo e si ricomincia alle 09:30, con questi risultati :

Squali Cortina – Frozen Goofies Bologna 10-1
Old Timers Milano – Basalisc’ Hockey Claut 4-3
Polisportiva Fanano – Frozen Goofies Bologna 7-2

Al termine delle dieci partite, il primo posto va agli Squali di Cortina, che rimangono il punto di riferimento del torneo friulano. Li seguono la combriccola Old Timers Milano-BlueBeavers-Mummies Bologna, che aggregandosi hanno dato vita ad una squadra di tutto rispetto. Terzo posto per i ragazzi della Polisportiva Fanano, una formazione in crescita. Giù dal podio la formazione locale dei Basalisc’ Hockey Claut, che ha in ogni partita ha cercato di vendere cara la pelle. Il quinto posto va alla squadra che ha fondato/ispiratore del circuito GHL, i Frozen Goofies di Bologna, che non hanno mai mancato a nessun appuntamento.

In conclusione sono vincitori tutti, ma vince soprattutto l’hockey amatoriale, l’amicizia, la voglia di divertirsi e condividere esperienze passate e pianificare quelle future.

Un ringraziamento speciale agli arbitri, che hanno dato un fondamentale contributo alla buona riuscita del torneo.

Prossimo impegno della GHL sarà l’avvio del campionato Memorial Emanuele Formica in collaborazione con la LIHGA ed il primo Fiemme Amateur Trophy in programma a Cavalese il 3-4 novembre.