Sorride il Milano alla prima all’Agorà

Quattro anni, tanto sono passati dall’ultima sfida con i rivali di sempre, e molte cose sono cambiate.
La squadra del capoluogo lombardo finalmente torna a giocare sul proprio ghiaccio una partita della massima serie del campionato di hockey italiano. I Rossoblù reduci dalla sconfitta a Torre Pellice, affrontano i campioni in carica del Bolzano, che questa settimana hanno superato ai rigori il Cortina martedì, nella gara velevole per la supercoppa, e l’Alleghe giovedì nella prima gara di campionato. Il pubblico milanese può vedere all’opera De Marchi, e i nuovi difensori Liffiton e Dagon tutti e tre assenti nell’amichevole giocata contro il Lione.
Presentazione suggestiva all’americana. Pronti via il Milano può usufruire dopo 1.17 di un power play per penalità fischiata a Insam; la squadra di Da Rin si rende pericolosa con tiro di Ansoldi respinto da Hell, ed uno scambio Ryan-Iori con quest’ultimo che manca la deviazione vincente.

A metà drittel è ancora Ansoldi a rendersi pericoloso ma il suo tiro viene deviato, molto bello l’assist di Schultz (foto in alto); subito dopo è ancora Gunther Hell protagonista, bravo a respingere una deviazione di Iori su tiro di Ryan. Al 15.43 vengono fischiati due minuti a Dorigatti e in superiorità i Rossoblù si rendono ancora  pericolosi con Ansoldi, che devia fuori un tiro di Schultz.

Il secondo tempo inzia con il Milano deciso a realizzare la rete del vantaggio ma questa sera Hell è insuperabile anche perchè ben coperto dalle proprie linee difensive.
A metà drittel è Schultz a creare problemi ma il suo tiro viene deviato ancora una volta dall’estremo avversario che si ripete un minuto più tardi su Liffiton. Al 14° si vede anche il Bolzano con Dorigatti, e tre minuti più tardi è Raycroft (foto a sinistra) a compiere un miracolo su Flynn. Il tempo si conclude con una deviazione mancata di Wunderer su passaggio di Gander.

La musica non cambia nel terzo drittel; il Milano sempre all’attacco nel tentatico di trovare la rete del vantaggio e il Bolzano che controlla senza pungere. I padroni di casa ci provano con Re, il cui tiro lambisce il palo alla destra di Hell, Schultz, Caletti, che si presenta solo davanti alla gabbia avversaria ma viene fermato da Fabris, Lo Presti e Lutz.
Il finale è ancora milanese con Lutz, Schultz ed Iori che impegnano l’estremo bolzanino.
Coach Mc Cutcheon chiama timeout ma al rientro sul ghiaccio sono ancora i padroni di casa ad impegnare il goalie avversario con un tiro di Degon deviato da Ansoldi. I tempi regolamentari finiscono a reti inviolate e così si va all’overtime, dove sono sempre i ragazzi di Da Rin a sprecare con Degon, Iori ed Ansoldi. Al 2.32 vengono mandati in panca puniti Ansoldi ed Ambrosi e in 3 vs 3 a 1.29 dalla fine è bravo Schultz a sfruttare un errore avversario e superare Hell per la gioia dei quasi tremila presenti. Il prossimo appuntamento dei Rossoblù è sempre tra le mura amiche giovedì 27 settembre, avversario l’Alleghe.

Hockey Milano Rossoblu – H.C. Bolzano 1-0 d.t.s. (0-0; 0-0; 0-0; 1-0)
Reti: 63.31 Schultz
Penalità: Milano 4 (8 minuti); Bolzano 5 (10 minuti)

httpvh://www.youtube.com/watch?v=g-4ix_9DI3A