Il Lugano conquista la Dolomiten Cup

(Comun. stampa Dolomiten Cup) – L´HC Lugano, con il gardenese Diego Kostner, ha vinto la Dolomitencup 2012. La formazione ticinese si è imposta domenica alla Würth-Arena di Egna in finale sugli Iserlohn Roosters, squadra della DEL tedesca, per 4 a 0. È la seconda volta che la Coppa va in Svizzera, dopo il successo dell´EV Zug nel 2010.

Stasera sono partiti meglio gli Iserlohn Roosters: al 4° Jeff Giuliano, servito da Michael Wolf, spreca la prima occasione per i tedeschi. Dall´altra parte il giovane svizzero Dario Simion non riesce a superare il portiere dell´Iserlohn, Sebastien Caron. Anche l´estremo difensore del Lugano, Michael Flückiger si mette in evidenza, parando una conclusione di Matt Tomassoni. A quattro minuti dal primo intervallo Wolf viene fermato ancora da Flückiger. Poi il Lugano aumenta il ritmo, ma Petteri Nummelin e Thomas Rüfenacht sciupano due ghiotte occasioni. Cosi dopo venti minuti il risultato rimane sullo 0 a 0.

Nel periodo centrale continua la supremazia degli elvetici, grazie anche ad un powerplay, assegnato per un fallo di Derek Peltier. Cosi al 21° Brett McLean sfrutta la superiorità numerica per l´1 a 0 del Lugano. Solo due minuti piu tardi Thomas Rüfenacht avrebbe potuto sfruttare un errore della difesa tedesca, ma si blocca davanti a Flückiger. Al 24° Julien Vauclair spara forte su Caron, che para con sicurezza. Poco dopo Leandro Profico, tutto solo, tira sopra la traversa. Il 2 a 0 era nell´aria e al 30° non tarda ad arrivare. Dopo un´altra penalità contro Peltier, il Lugano raddoppia dopo soli nove secondi di powerplaycon Hnat Domenichelli. Gli svizzeri insistono e al 34° colpiscono un palo esterno con Jaroslav Bednar. A tre minuti dall’intervallo si sveglia l´Iserlohn con l´ex Valpellice Alex Nikiforuk che impegna il portiere del Lugano. Robert Hock sbaglia poi il rebound. Anche Michael Wolf non riesce a superare Flückiger.

Nel terzo tempo il Lugano passa dopo soli due minuti e segna il 3 a 0 con Domenichelli, assistito da Daniel Steiner. Sccessivamente il Lugano controlla la partita, mentre l´Iserlohn cala vistosamente. Al 56° il capitano del Lugano Julien Vauclair chiude la pratica con il 4 a 0 finale.

Lugano-Iserlohn Roosters 4-0 (0-0, 2-0, 2-0)
Reti: 20.52 McLean 1-0, 30.00 Domenichelli (Metropolit, Nummelin) 2-0, 41.13 Domenichelli 3-0, 55.53 Vauclair 4-0
Penalità: 6 x 2’ contro entrambe le squadre
HC Lugano: Michael Flückiger (Daniel Manzato), Ilkka Heikkinen, Lorenz Kienzle, Matteo Nodari, Petteri Nummelin, Leandro Profico, Dominik Schlumpf, Stefan Ulmer,  Julien Vauclair; Jaroslav Bednar,  Flavien Conne,  Hnat Domenichelli,  Luca Fazzini,  Oliver Kamber, Diego Kostner, Brett McLean, Glen Metropolit, Jordy Murray, Sébastien Reuille, Thomas Rüfenacht, Raffaele Sannitz, Dario Simion, Daniel Steiner. Coach: Larry Huras
Assenti: Hirschi, B. Murray, Morant (inf.), Blatter, Reuille, Conne (a riposo)
Iserlohn Roosters: Sébastien Caron (Domenic Huch), Mark Ardelan, Collin Danielsmeier, Lasse Kopitz, Dieter Orendorz, Mike Ortwein, Brandon Rogers, Matt Tomassoni; Dustin Demuth, Simon Fischhaber, Jeff Giuliano, Robert Hock, Thomas Holzmann, Christian Hommel, Marcel Kahle, Alex Nikiforuk, Marvin Tepper,  Michael Wolf,  Tobias Wörle,  Mike York, Derek Peltier. Coach: Doug Mason

___________________________________________

(Comun. stampa HC Lugano) – L’Hockey Club Lugano rientra dal Sudtirolo con un trofeo da aggiungere in bacheca. Certo, stiamo parlando di hockey estivo e di un torneo amichevole. La bella partita esibita questa sera dagli uomini di Huras lascia tuttavia ben sperare per la stagione agonistica. Dopo la vittoria in rimonta della vigilia contro i campioni austriaci del Linz, i bianconeri hanno vinto con shutout contro l’Iserlohn, compagine tedesca di medio cabotaggio nella DEL. Come la sera prima Manzato, anche Flückiger è stato designato miglior uomo in pista. In rete sono andati McLean in powerplay, due volte un Domenichelli ispirato e Vauclair. È piaciuta l’intensità della squadra mentre sul piano individuale Ilkka Heikkinen ha offerto un’altra prova convincente.

Dolomitencup 2012:
freccia dx 2011 Fiat Professional Wölfe – Ishockeyklubb Lorenskog 0-6
freccia dx 2011 Iserlohn Roosters – Fiat Professional Wölfe 4-2
freccia dx 2011 Ishockeyklubb Lorenskog – Iserlohn Roosters 2-5
freccia dx 2011 Hc Lugano – Black Wings Linz 7-2
freccia dx 2011 3°-4° posto: Black Wings Linz – Lorenskog Ishockeyklubb 6-3

freccia dx 2011 presentazione
freccia dx 2011 La Dolomiten Cup

Albo d’oro