Dolomiten Cup: Val Pusteria battuto anche dall’Iserlohn Rooster

di Max G.

(Brunico) – Ad appena cinque giorni dall’inizio della preparazione ed all’indomani della secca sconfitta (6-0) subita contro i vicecampioni di Norvegia, il Valpusteria è chiamato ad una prova di orgoglio, nella seconda giornata della Dolomiten Cup, contro l’ambiziosa formazione dell’Iserlohn Rooster. Nutrita la rappresentanza dei festanti supporter ospiti, mentre da parte Valpusterese non c’è il pubblico delle grandissime occasioni. Pronti via e gli ospiti mettono subito sotto i giallo neri ed alla fine del primo power play del match, passano in vantaggio col difensore Danielsmeier abile a sfruttare al meglio una corta respinta del portiere. La gara poi si fa maggiormente equilibrata ed i giallo neri potrebbero addirittura pareggiare se il “goalie” tedesco non si opponesse ad una grande conclusione di Patrick Bona. Nel Pusteria pare funzionare meglio la seconda linea d’attacco che si può giovare dell’intesa ormai consolidata tra i “Gemelli Joe” (Jensen & Cullen) supportati da un Patrick Bona già in discreto spolvero. La prima linea composta da Max Oberrauch, Patrick Iannone e Pat Kavanagh invece, nonostante il grande impegno, sente maggiormente la mancanza di intesa tra questi giocatori che debbono ancora imparare a  conoscersi. Nonostante le assenze di Erwin Erlacher e Lukas Tauber, la presenza di molti interessanti giovani locali, consente al Coach Paul Adey  frequenti cambi di linea che gli permettono di mimetizzare la minor preparazione atletica dei locali. Sul finire del primo Drittel però, i tedeschi raccolgono il frutto della loro maggiore superiorità e segnano con Demuth al termine di uno scambio HockWolf.

La seconda e la terza frazione sono maggiormente equilibrate ed al 13’ il Valpusteria fa addirittura sperare in una clamorosa rimonta con la segnatura di Joe Cullen, imbeccato da Bona. Gli ospiti, maggiormente avanti con la preparazione, ristabiliscono subito le distanze con il solito Danielsmeier, servito da Tepper. Alla metà del terzo Drittel, assistiamo ad un “ big fighting” nel quale sono protagonisti, gli espulsi, Oberrauch e Rogers (ex bolzanino) tra i quali ci sono ancora delle ruggini della recente finale scudetto, e poco più tardi, anche l’attaccante ospite Hommel trova in anticipo la via degli spogliatoi. A circa tre minuti dalla fine Coach Adey toglie il portiere Aubin per mettere un uomo di movimento: la coraggiosa decisione ottiene il risultato auspicato ed il capitano Armin Helfer, da fuori, con una segnatura delle sue, sembra poter riaprire il match. Ma i tedeschi non ci stanno e a 45 secondi dalla fine puniscono il coraggio dei pusteresi con l’empty net goal di Mike York. Finisce così: 4-2 per gli ospiti che oltre ad una squadra forse maggiormente attrezzata, possono mettere sul piatto della bilancia tre settimane in più di preparazione atletica. Buona comunque la prestazione dei Lupi, con il portiere franco-canadese sugli scudi e con la certezza di avere interessanti soluzioni oltre ad ampi margini di miglioramento. Premiati al temine del match Jeffrey Giuliano come migliore “player of the match” e Jean Sebastian Aubin come migliore tra i locali.

Fiat Professional Wölfe – Iserlohn Roosters 2-4 (0-2, 1-1, 1-1)
Marcatori: 2:36 (0-1) Danielsmeier, 17:49 (0-2) Demuth, 33:42 (1-2) Cullen, 35:41 (1-3) Danielsmeier, 58:04 (2-3) Helfer, 59:11 (2-4) York.

Fiat Professional Lupi Val Pusteria: 1 Aubin Jean Sebastian, 29 Hopfgartner Hannes, 9 Hofer Armin, 14 Willeit Christian, 81 Mair Christian, 21 Glira Daniel, 19 Elliscasis Danny, 62 Helfer Armin (C), 5 Radin Andreas, 44 Althuber Ivan, 2 Tomasini Aaron, 8 Tomasini Jonas, 6 Oberrauch Max, 13 Bona Patrick, 23 Cullen Joe, 10 Jensen Joe, 17 Obermair Benno, 7 Crepaz Lukas, 11 Iannone Patrick, 15 Schweitzer Viktor, 25 Kavanagh Pat, 18 Obermair Alex.
Allenatore Paul Adey, vice Herbert Frisch; Team Manager Heini Degilia.

Iserlohn Rooster: 35 Caron Sebastian, 1 Huche Domenic, 12 Ardelan Mark, 10 Danielsmeier Collin, 6 Kopitz Lasse, 62 Orendorz Dieter, 27 Ortwein Mike, 28 Rogers Brandon, 24 Tomassoni Matthews, 44 Demuth Dustin, 7 Fischaber Simon, 16 Giuliano Jeffrey, 91 Hock Robert (C), 15 Holzmann Thomas, 61 Hommel Christian, 19 Kahle Marcel, 9 Nikiforuk Alexander, Peltier Derek, 36 Tepper Marvin, 12 Wolf Michael, 18 Wörle Tobias, 78 York Mike.

Tiri in Porta: Fiat Professional Lupi Valpusteria  26 – Iserlohn Rooster 35.
Primo Drittel: HCP 7 – IR 13; Secondo Drittel: HCP 8 – IR 10; Terzo Drittel: HCP 11 – IR 12.

Esclusioni: Fiat Professional Lupi Valpusteria  45 (4, 4, 37)  – Iserlohn Rooster 74 (4, 8, 62)