Le Summit Series del 1972: Gara 5 (sesta puntata)

Come consuetudine dal 1997, nella giornata conclusiva dei Mondiali, con una cerimonia ufficiale, la IIHF premia quei personaggi che hanno contribuito a scrivere la storia dell’hockey, siano essi giocatori, allenatori, arbitri o dirigenti inserendo i loro nomi nella propria Hall of Fame. Da quest’anno, su proposta del Comitato storico della IIHF, il Concilio della Federazione Internazionale ha deciso di istituire l’IIHF Milestone Trophy, con il quale si vogliono ricordare particolari momenti della storia internazionale dell’hockey. La prima scelta è caduta sulle Summit Series del 1972; in dieci puntate Hockeytime vuole proporre ai propri lettori la sfida che contrappose Canada e Unione Sovietica, le due superpotenze dell’hockey dell’epoca e due scuole di pensiero diverse tra loro.

di Alessandro Bonomo

22 Settembre 1972, Mosca: URSS-Canada: 5-4

Il viaggio a Mosca dei Canadesi è preceduto da una tappa in Svezia, dove il 16 e 17 Settembre gli NHLers giocano due “amichevoli” con la nazionale svedese (una vittoria per il Canada per 4 a 1 e un pareggio, 4 pari).
In questa occasione, anche gli svedesi criticano lo stile di gioco canadese, definito “criminale”.
In questa occasione, il Canada fa la conoscenza degli arbitri della Germania Ovest Baader e Kompalla, che saranno protagonisti in negativo anche nelle gare a Mosca.
In ogni caso, la tappa si rivela utile per rinforzare lo spirito di squadra e la condizione fisica del Canada.
Deve però rinunciare al resto della serie contro i Russi Wayne Cashman, che si prende la bellezza di 50 punti di sutura sulla lingua. In compenso arrivano ben 3.000 tifosi canadesi, forse sferzati anche dalle parole di Phil Esposito dopo Gara-4.

Gara 5 inizia con un episodio che entrerà nell’immaginario collettivo di queste serie. Alla presentazione delle squadre, Phil Esposito scivola incredibilmente – forse aiutato da un rametto di rosa finito per terra durante la cerimonia – finendo col sedere all’aria e facendo scoppiare in un’enorme risata lo stadio Luzhniki. La reazione del vice-capitano canadese è di grandissima non-chalance: Esposito saluta platealmente il pubblico con un inchino ed un gesto teatrale che spingerà Tretiak ad affermare, quasi tre decenni dopo:

Se fosse successa una cosa così imbarazzante a me, non me la sarei mai cavata con tanta grazia.

Dopo il fuori programma della caduta di Esposito durante la presentazione delle squadre, la gara comincia con un predominio di marca canadese, che si concretizza col gol di Parise al 15:30.
Il secondo drittel vede il Canada portarsi avanti addirittura 3-0, con le reti di Bobby Clarke e Henderson.
Nel terzo periodo succede l’incredibile: dopo il gol di marca russa di Blinov, il Canada ristabilisce le distanze con Henderson magistralmente assistito da Lapointe, ma un black-out del Canada riporta in partita l’Unione Sovietica. Alla fine del terzo periodo i russi avranno fatto 5 goal in 11 tiri in porta.
Vittoria 5-4 per l’URSS e serie che sembra ormai segnata, dato che il Canada deve vincere tutte e tre le rimanenti partite, una missione apparentemente impossibile. (…segue)

STATISTICHE

Primo Periodo:
1-Canada Parise (Perreault, Gilbert) 15:30

Penalità: Ellis (sgambetto) 3:49, Kharlamov (colpo di bastone) 12:25

Secondo Periodo:
2-Canada Clarke (Henderson) 3:34
3-Canada Henderson (Lapointe, Clarke) 11:58

Penalità: Ellis (colpo di bastone) 5:38, Kharlamov (trattenuta) 5:38, Bergman (eccessiva durezza) 8:13, White (colpo di bastone) 20:00, Blinov (colpo di bastone) 20:00

Terzo Periodo:
4-URSS Blinov (Petrov, Kuzkin) 3:34
5-Canada Henderson (Clarke) 4:56
6-URSS Anisin (Liapkin, Yakushev) 9:05
7-URSS Shadrin (Anisin) 9:13
8-URSS Gusev (Ragulin, Kharlamov) 11:41
9-URSS Vikulov (Kharlamov) 14:46

Penalità: Clarke (trattenuta) 10:25, Tsygankov (bastone alto) 10:25, Yakushev (gancio con bastone) 15:48

Tiri in Porta:
Canada: 12/13/12 – 37
URSS: 9/13/11 – 33

Portieri:
Tretiak (33/37) 60 minuti giocati, 4 goals subiti
T. Esposito (28/33) 60 minuti giocati, 5 goals subiti

MVP della partita:
URSS – Petrov – Yakushev
Canada – T. Esposito – Henderson

Spettatori: 15,000 (Mosca)

Formazioni:
Canada: Bergman, Stapleton, Park, Ellis, P. Esposito, Gilbert, Cournoyer, Seiling, White, Ratelle, Henderson, P. Mahovlich, Parise, Lapointe, F. Mahovlich, Clarke, Perreault
Soviet Union: Gusev, Lutchenko, Kuzkin, Ragulin, Tsygankov, Blinov, Maltsev, Misahkov, Mikhailov, Yakushev, Petrov, Kharlamov, Vikulov, Shadrin, Anisin, Liapkin, Martyniuk

VIDEO DELLA GARA (HIGHLIGHTS):

Puntate precedenti:
freccia dx 2011 Prima puntata
freccia dx 2011 Seconda puntata
freccia dx 2011 Terza puntata
freccia dx 2011 Quarta puntata
freccia dx 2011 Quinta puntata