Playoff QG2: Quei dannati 41″…

(Comun. stampa HC Valpellice) – 41 secondi, tanto è durata l’illusione della vittoria in gara 2 del pubblico torrese dopo la rete-capolavoro di Rob Sirianni al 57′; dopo appena 41″ il Cortina pareggia i conti ed acciuffa l’overtime con Levasseur con un pattino già in panchina in cerca di extra-attacker, overtime fatale ai Bulldogs con goal-fotocopia del micidiale centro ampezzano Hennigar. Ma per arrivare al 70′ la via è stata lunga e piena di insidie, passando da un primo periodo molto positivo ed incoraggiante per i padroni di casa, volitivi e ben messi in pista.

L’inizio è però cortinese, e Valiquette è chiamato più volte all’intervento per tenere lo 0-0. Al 4′ la prima occasione sulle stecche della Valpe capita a Dickenson che si lancia in 1 contro 0 ma non supera uno straordinario Levasseur. Al 7′ uno slap di Johnson in powerplay filtra nella maglie della difesa ampezzana, il giudice di porta accende la luce del goal, ma la successiva prova video nega la marcatura ai Bulldogs… “palo pieno” si dirà… Ma l’arbitro di porta cosa ha visto? Poco dopo Nikiforuk coglie la traversa in one-time ancora in superiorità numerica, e bisogna attendere il 15′ per vedere sbloccarsi il risultato: Desmet per Sirianni, ritorno a Desmet che tira, gambale di Levasseur, e Frigo sul rimbalzo insacca il vantaggio. Chiusura di tempo con palo colto dal Cortina riversatosi in avanti con Oberg, e finale con Valy che salva a ripetizione il vantaggio in doppia inferiorità della Valpe.

Dopo appena 4′ del secondo tempo il Cortina trova il pari con Dingle servito da dietro porta, e ristabilito l’equilibrio il match vive di occasioni da ambo le parti seppur con un Cortina più concreto di una Valpe che sembra talvolta un po’ confusionaria. Al 33′ Pozzi lanciato a rete in uno contro zero viene fermato irregolarmente, l’arbitro sancisce lo shootout di cui si incarica Bembridge : esecuzione fallace, disco mal controllato al momento del tiro e Levasseur para di gambale. La punizione per lo sperpero arriva puntuale al 39′, con Johansson che ribatte in rete la conclusione rimbalzata da Valiquette su tiro di Hennigar (3 punti per il centro stasera n.d.r.).

Il terzo tempo regala gioie e dolori ai tifosi torresi: al 43′ capitan Johnson sigla il pari con uno slap dalla blu in powerplay cogliendo il palo ed il goal, al pari segue un buon ritorno della Valpe in pressione in avanti, ma l’attimo non porta altri risultati ed il Cortina scampa più pericoli. Epigono da Hitchcock pronto servito: al 57′ capolavoro di Sirianni che siede Levasseur e insacca di polso sotto la traversa il vantaggio. Ma come avevamo iniziato rammentiamo di soli 41″: il Cortina si riversa rabbioso in avanti, Fraser passa dall’ angolo a Menei che staffila una rasoiata angolata che sorprende in contro tempo Valiquette e pareggia i conti: 3-3 ameno di 2′ dalla sirena!

I 20′ di overtime sono giocati all’insegna di ritmo e incisività: la Valpe attua un buon fore-checking ed in avvio sfiora la rete con Sirianni, Desmet e Nikiforuk. L’overtime prosegue con un powerplay a testa in 4 contro 3: molte emozioni ma nessuna marcatura, e solo al 70′ il Cortina passa: Menei dall’angolo, one-time di Hennigar e Sudden Death che sancisce la vittoria del Cortina in una combattuta gara 2. Ora tutto si complica ma nulla è sancito: la serie rimane al meglio delle 7 sfide, e tornare in gara3 aCortina e strappare una vittoria deve essere, oltre che un desiderio, un traguardo ora più che mai fondamentale.

Tags: