Il 60° Minuto: @way è bello

Non c’è sabato che porta con se il consueto numero esponenziale di incontri, reti e passioni; ad aprire le danze nel primo pomeriggio oltreoceano sono stati i NYIslanders che, designate a vittime sacrificali in quel di Boston, fanno il colpo gobbo (3-2) grazie alla splendida serata di Nabokov (32sv) ed all’istinto e classe cristallina di Tavares (1+1) per portare via due punti pesantissimi ai Bruins. Inizia col piede giusto l’avventura come head-coach di Randy Carlyle al timone dei tormentati Maple Leafs, ancora alla ricerca d’un posto al sole in zona playoff, che nella secolare sfida in casa degli acerrimi rivali di Montréal (3-1) hanno la meglio alla distanza dopo aver dominato in zona offensiva (ben 42 tiri in porta, Price comunque sia si guadagna la pagnotta) grazie alla vena ispirata dell’odiato ex di turno Grabovski (2+1) che nel terzo conclusivo mette un doppio sigillo per i suoi. I Tampa Bay Stamkos rovesciano le sorti in casa dei cugini divisionali di Carolina (4-3ot) dopo uno scellerato secondo drittel, ringraziando la propria macchina da reti Stamkos (2+0, 47ma rete stagionale e leader in coabitazione con Malkin tra gli scorer della Lega) che prima da il via alla rimonta poi in OT trova un autostrada davanti a se per piegare la flebile resistenza dei padroni di casa. Nashville sempre più Rinne-dipendenti anche nel 3-1 contro Florida dove il portierone finnico si dimostra ancora una volta intrattabile (ben 39 parate!) e con l’apporto dell’ultimo Kostitsyn scambiato (Andrei 1+1) continua a macinare punti. Fa clamore invece lo sgambetto inaspettato di Columbus (5-2) nel deserto rovente di Phoenix arrivato peraltro solo nell’ultimo drittel, guidati dalla bella serata di Capitan Nash (2+1). I pinguini di Pittsburgh (5-1) aficionados alle vittorie roboanti del sabato sera, ringraziano i propri comprimari nella sfida del Pepsi Center contro Colorado dove a gestire il puck è la squadra di casa (ben 35 parate per Fleury) ma a trovare lo spiraglio giusto sono gli ospiti; serata tuttavia soft per Malkin (1+0). Cinque minuti di autentica Leino-follia (2+0, Luongo spedito anzitempo sotto la doccia) e Buffalo (5-3) nella sfida dei mille ex di turno, si fa bastare per il resto dell’incontro questo gruzzoletto per aver la meglio contro Vancouver nonostante il bel recupero dei padroni di casa beffati ad un passo dalla rimonta con rete a porta vuota nelle ultime fasi di gioco. Continua il proprio Blues a forza di vittorie St.Louis anche nel big match di stanotte contro San Jose (3-1) dove con una condotta di gara splendida e cinica con TJ Oshie first star (1+1) ha la meglio ancora una volta questa stagione contro gli squali californiani nella propria scalata all’Olimpo della Lega. Chiudono i conti alle prime luci dell’alba qui da noi in Italia gli LA “Flyers” (4-2) nell’unico successo casalingo della serata nel derby cittadino contro Anaheim grazie proprio ai due tremendi ex-Flyers (Carter 2+0; Richards 0+3) restando sempre ad un soffio dalla zona playoff.

NYIslanders @ Boston 3-2 (1-1;1-0;1-1)
Toronto @ Montréal 3-1 (0-1;1-0;2-0)
Tampa Bay @ Carolina 4-3ot (1-0;1-3;1-0;1-0ot)
Nashville @ Florida 3-1 (1-0;1-1;1-0)
Columbus @ Phoenix 5-2 (1-0;1-2;3-0)
Pittsburgh @ Colorado 5-1 (2-0;2-0;1-1)
Buffalo @ Vancouver 5-3 (3-0;0-1;2-2)
St.Louis @ San Jose 3-1 (2-1;1-0;0-0)
Anaheim @ LA 2-4 (1-1;1-2;0-1)