L’HC Trento non riesce ad espugnare il ghiaccio di Ora

(Comun. stampa HC Trento) – Prestazione maiuscola dei ragazzi dell’HC Adige Trento sul difficile ghiaccio dell’ASC Auer Hockey che non è bastata a  riportare a casa la vittoria sperata. Il Trento, presentatosi all’appuntamento con una panchina corta, (assenti Faggioni e Wirth) ha dovuto fare a meno anche del difensore Nicola Vernaccini infortunatosi al ginocchio dopo pochi minuti dall’inizio e per il quale si preannuncia il “stagione finita” essendo ormai a ridosso dei play-off. Il resto della squadra ha risposto egregiamente alle sollecitazioni di coach Giovanni Marchetti, ma le diverse penalità subite da un arbitraggio intransigente ma sostanzialmente corretto ed un pizzico di sfortuna non hanno consentito di cogliere quantomeno un pareggio che sarebbe stato più che meritato.

La partita, giocata dall’inizio alla fine a ritmo sostenuto, si è accesa fin dal fischio di inizio, quando dopo meno di un minuto dall’avvio i trentini passavano in vantaggio con Christian Ambach che girava a rete una combinazione di Scussel e Deanesi.  L’Ora incassava e si preparava alla riscossa nella prima penalità subita dal Trento, portandosi sul pari. Le aquile trentine continuavano a subire con l’uomo in meno concedendo così anche la seconda rete agli avversari, al diciottesimo minuto del primo tempo. Alla ripresa del secondo drittel, l’Adige Trento, a sua volta in power-play, ristabiliva la parità ad opera di Patrick Thomaser, che insaccava il ribound su una precedente conclusione di Giulio Vernaccini e Mattia valer. Il Trento continuava a subire le penalità ma il suo penalty – killing migliorava decisamente rimando in parità fino sul finire del secondo tempo, allorché un tiro deviato involontariamente dalla spalla di un terzino trentino batteva un incolpevole Simone Lorenzini e regalava un nuovo vantaggio per l’ASC Auer Hockey. Il terzo tempo era la fotocopia del secondo, con il Trento che in power-play si riportava in pareggio sul tre a tre ad opera di Denny Deanesi che raccoglieva l’assist di Ambach depositando in rete alle spalle del goalie altoatesino e con l’Ora che si riportava in vantaggio dopo qualche minuto e che riusciva a mantenere il risultato inalterato fino al fischio finale, nonostante un pressing trentino costato tutte le residue energie dei giocatori ma non sufficiente a ribaltare il risultato.

La prestazione della squadra, perla PresidenteSandraVernaccini, è da ritenersi decisamente positiva in vista play- off confidando anche nel rientro degli assenti già dalla prossima partita, ultima della regular season contro AHC Vinschgau, in programma per domenica 26 febbraio alle ore 18,45 al Palaghiaccio di via ghiaie a Trento.

Tags: