Il 60° Minuto: San Josè supera Chicago. Agli Hawks non basta uno stellare Kruger

Quattro partite giocate in questo venerdì 10 febbraio.
La partita più interessante é quella che si è giocata alla HP Pavilion di San Josè tra i padroni di casa, Sharks, e i Blackhawks Chicago.
Le due squadre sono alla quarta sfida in questa stagione: due le vittorie degli ospiti e una sola quella degli Squali, l’ultima in ordine di tempo giocata allo United Center lo scorso 15 gennaio con la rete decisiva di Wingels a meno di 5 minuti dalla fine. Partita dai tre volti quella giocata questa sera: ad un primo tempo tutto Squali, segue una fase di partita dove gli ospiti recuperano lo svantaggio ed infine un’ultima parte di match dove Thornton e soci allungano per arrivare al definitivo 5-3.
Come già detto il primo tempo si chiude sul 2 a 0 per San José grazie alle due reti realizzate in superiorità: al 1.58 è Justin Braun a portare in vantaggio la squadra di casa e al 11.36 raddoppia Boyle che trasforma una respinta di Crawford su tiro dalla blu di Couture.

I primi dieci minuti del secondo drittel vedono protagonisti gli ospiti con Kruger che grazie alla doppietta messa a segno riporta il risultato in parità: al 6.55 realizza su respinta di Niemi dopo un bolide dalla blu di Leddy e al 9.55 si ripete ma questa volta il tiro respinto da Niemi porta la firma di Seabrook.
Al 15.43 sono ancora i ragazzi di Todd McLellan a passare in vantaggio grazie alla rete relizzata dal proprio capitano, Joe Thornton, il suo passaggio al centro per Pavelski colpisce il gambale di Crawford e il disco finisce in rete.
Nuovo pareggio di Chicago all’inizio del terzo tempo con Bryan Bickell. Da questo momento gli Squali si gettano letteralmente in avanti e al 5.40 si riportano in vantaggio con Ferriero, molto bello l’assist di Winchester che da dietro la gabbia avversaria lo libera al centro e al 14.04 chiudono la partita con McGinn che con la propria squadra in superiorità, Shaw in panca puntiti, viene ben liberato davanti alla gabbia di Crawford grazie ad un’ottima gestione del disco.
Con questa vittoria San Josè riallunga nella Pacific Divison; quattro punti di vantaggio e tre partite da recuperare rispetto agli inseguitori, Kings.
Le altre tre partite giocate questa sera sono finite tutte oltre i tempi regolamentari: vince Detroit ai rigori, reti di Datsyuk e Bertuzzi, unico shootout dei Ducks porta la firma di Selanne.
I 60 minuti erano finiti sul risultato di 1 a 1 grazie alle reti di Parros, Ducks, e Abdelkader, Red Wings, nel primo drittel.
Stessa sorte per la partita di Buffalo dove i padroni di casa dei Sabres superano Dallas, rigore decisivo di Nathan Gerbe, la partita si era conclusa sul risultato di 2 a 2, reti di Ryder e Vincour per gli ospiti e di Vanek e Roy per Buffalo. Infine finisce all’overtime la sfida tra gli Hurricanes e Avalanche. Vittoria di quest’ultimi, rete decisiva di Ryan O’Reilly a due secondi dalla fine, bravo a rubare il disco a Faulk e superare Ward con un tiro dalla mezza distanza; 3 a 3 dopo i 60 minuti regolamentari.

Risultati:

Stars @ Sabres 2-3 (1-0, 0-0, 1-2, 0-0, 0-1)
Ducks @ Red Wings 1-2 (1-1, 0-0, 0-0, 0-0, 0-1)
Hurricanes @ Avalanche 3-4 (2-1, 1-2, 0-0, 0-1)
Blackhawks @ Sharks 3-5 (0-2, 2-1, 1-2)