Il 60° Minuto: I Jets si impongono a Washington

Perfetta parità tra vittorie casalinghe ed “On The Road” nei 10 match disputati nella notte italiana al di là dell’ oceano; i Jets hanno la meglio sui Capitals agli shoootout dopo che nei regolamentari il punteggio era stato totalmente deciso dagli special team. I Rangers, seppure con qualche affanno, si risollevano dalla sconfitta con i cugini d’oltre-Hudson vincendo la sfida casalinga contro i Bolts all’overtime e portando il vantaggio sui Bruins a 5 punti in cima alla Eastern Conference. Ancora una sconfitta, la seconda in due giorni dopo quella nel derby canadese con i Jets, per i Leafs che stavolta devono lascia strada ai Flyers. Sconfitta ai rigori per i Devils con St. Louis mentre Calgary si deve arrendere all’ overtime nel match di Glendale contro Phoenix.

I Risultati:

St.Louis@NJ Devils 4-3SO (1-1; 1-2; 1-0; 0-0OT; 1-0SO)

Montréal@NY Islanders 4-2 (1-0; 1-0; 2-2)
Tampa Bay@NY Rangers 3-4OT (1-0; 2-2; 0-1; 0-1OT)
Toronto@Philadelphia 3-4 (0-1; 3-3; 0-0)
Winnipeg@Washington 3-2SO (0-0; 0-0; 2-2; 0-0OT; 1-0SO)
Dallas@Columbus 4-2 (2-0; 1-2; 1-0)
Nashville@Ottawa 3-4 (1-1; 1-2; 1-1)
Los Angeles@Florida 1-3 (0-0; 0-2; 1-1)
Vancouver@Minnesota 5-2 (2-1; 1-0; 2-1)
Calgary@Phoenix 1-2OT (0-1; 0-0; 1-0; 0-1OT)

Winnipeg Jets – Washington Capitals 3-2SO (0-0; 0-0; 2-2; 0-0OT; 1-0SO)

Ai Capitals stavolta non basta la coppia Semin-Ovechkin per portare a casa i 2 punti contro i Jets (comunque i 2 sono stati nominati rispettivamente First e Second Star del match). Dopo 50 minuti in cui Pavelec e Vokoun (più il primo che il secondo a guardare le statistiche dei tiri a dire il vero) sono i protagonisti tirando giù la saracinesca davanti agli attaccanti avversari, salgono in cattedra gli special team con quello di Washington capace di andare a bersaglio 2 volte in poco meno di 3 minuti. A mettere la propria firma sul boxscore sono proprio Ovechkin (Semin-Wideman) e Semin (Ovechkin-Wideman); tutto finito e tifosi della capitale pronti a festeggiare? Si, certo, ma a questo punto è l’altro special team, quello canadese, a dire la sua approfittando di una doppia superiorità: prima Evander Kane (Ladd-Byfuglien) accorcia le distanze e poi, appena 12″ più tardi è Byfuglien che di slap mette alle spalle del goalie di casa il disco del pareggio. Si va così all’ overtime in cui non succede nulla mentre ai penalty shot la vittoria arride agli ospiti con i rigore decisivo messo a segno da Bryan Little.