il 60° minuto: Oilers di Cuore e Goalie in gran spolvero

di Miki Faella

Solita scorpacciata di partite nel sabato NHL dove spiccano le belle affermazioni dei Pens in casa dei Bruins (con Fleury sugli scudi) , la mancata rimonta dei Flyers (erano 0-6 a metà incontro) contro i Devils , le vittorie in bianco di Caps e Leafs , le rimonte dei Canucks e dei Sabres (Miller con 235 vittorie riscrive la storia delle vittorie con la casacca di Buffalo superando la leggenda Hasek) mentre prevale il fattore casa per i Canes in rimonta , dei Bolts guidati dalla propria funambolica prima linea , dei Preds (11ma vittoria consecutiva per Rinne), delle Stars ed infine degli Oilers che sgambettano i leader Nhl.

Pittsburgh @ Boston 2-1 (Malkin 1g-Fleury 28Sv/ Thomas 27Sv)
New Jersey @ Philadelphia 6-4 (Kovalchuk 1+3 / Jagr 1+1)
Washington @ Montreal 3-0 (Vokoun 30Sv-Semin 1+1)
Vancouver @ Colorado 3-2so (Bieksa 1g+parata del match!/Giguere 27Sv)
Toronto @ Ottawa 5-0 (Reimer 47Sv-Kessel 1+2)

Buffalo @ NY Islanders 4-3so (Miller 35Sv / Nielsen 1+2)
LA @ Carolina 1-2 (Skinner GW-Ward 24Sv)
Florida @ Tampa Bay 3-6 (St.Louis 3+0-Lecavalier 1+3)
St.Louis @ Nashville 1-3 (Rinne 44Sv-Erat 1+2)
Minnesota @ Dallas 1-2so (Lehtonen 33Sv/Backstrom 25Sv)
San Josè @ Phoenix 3-5 (Korpikoski 2+0/Marleau 1+1)
Detroit @ Edmonton 4-5so (1-3 ; 0-0 ; 3-1 ; 0-0 ; 1-2)

Alla Rexall Place di Edmonton scendono i Detroit Red Wings spuntati dall’assenza tra i pali della propria superstar Howard. Primo drittel nel segno di Sam Gagner che dopo l’incredibile prestazione da annali di due sere fa contro i BlackHawks (4+4!) trasforma in oro tutto quello che tocca ; sua la rete d’opportunismo in apertura che porta in vantaggio Edmonton (2:42 in PP) così come il tiro che al 5:41 fa perdere la trebisonda all’ex di turno Conklin lasciando tutto lo slot per Eberle che insacca. Se Edmonton gongola Detroit invece prende decisamente le redini del gioco e solo un bel paio di interventi di Dubnyk negano la rete ai Red Wings ; ultimo minuto dalle tinte forti e Detroit ringrazia la leggerezza difensiva degli Oilers (19:23 in SH) con carambola fortunosa di Filppula mentre all’ultimo secondo(!) lo scatenato Gagner devia il puck di quel poco che basta per superare Conklin e spedirlo sotto la doccia anzitempo(ben sostituito per altro da MacDonald). La seconda frazione risulterà piuttosto avara e priva di reti con gli Oilers a gestire il puck ed il ghiaccio (si segnano le belle azioni di Hemsky e Smyth ma con la retroguardia di MoTown sempre attenta) mentre nel terzo drittel Detroit inizia a macinare gioco e staziona perennemente nel terzo offensivo. Al 42:18 Bertuzzi (alla 300ma rete in NHL) si prende di forza tutto lo spazio davanti allo slot per superare Dubnyk mentre pochi minuti dopo (45:49) Miller di destrezza ottiene il punto del pareggio. La pressione di Detroit non diminuisce (Dubnyk chiude bene gli spazi) e viene premiata al 56:19 ancora con Bertuzzi dopo una bellissima discesa di Zetterberg. Mentre i riflettori vanno spegnendosi ed i titoli di coda stanno scorrendo Edmonton toglie il goalie ed al 59:21 Eberle lasciato solo soletto porta il match ai prolungamenti. In Ot si guadagna la pagnotta per Detroit MacDonald che spegne le velleità prima di Potter e poi di Smyth nel giro di pochi secondi. Agli Shootout colpiscono ancora i cecchini della serata (Gagner-Bertuzzi) mentre al sesto giro di shot è il rookie Nugent-Hopkins a trovare lo spiraglio giusto e portare a casa una vittoria tanto bella quanto sudata.