Il 60° Minuto: l’ Hat Trick di Cogliano da la vittoria ai Ducks

Riparte, dopo la (breve) pausa legata all’ All Star Game di Ottawa , il circo NHLe vanno in scena ben 13 incontri; Continua l’ottimo momento di Pittsburgh, che rimedia l’ottava vittoria consecutiva vincendo agli shootout contro i Leafs. Vincono ancora anche i Predators che infilano la quinta affermazione contro Minnesota mentre i Rangers si devono arrendere a New Jersey, che si afferma ai rigori, perdendo la testa della lega (in favore di Detroit, vittoriosa a Calgary) e vedendo assottigliarsi ad un solo punto il vantaggio sui Bruins ad Est. Proprio i Bruins danno il quarto dispiacere consecutivo ai padroni dell’ ASG.
Da segnalare infine il quinto risultato utile consecutivo per i Bolts che piegano i Capitals all’ overtime.

I Risultati:

Ottawa@Boston 3-4 (1-1; 2-1; 0-2)
NY Rangers@NJ Devils 3-4SO (1-0; 0-1; 2-2; 0-0OT; 0-1SO)

Winnipeg@Philadelphia 2-1SO (0-1; 1-0; 0-0; 0-0 OT; 1-0SO)
Toronto@Pittsburgh 4-5SO(0-0; 2-1; 2-3; 0-0OT; 0-1SO)
NY Islanders@Carolina 5-2 (1-0; 1-0; 3-2)
Buffalo@Montrèal 3-1 (0-1; 1-0; 2-0)
Washington@Tampa Bay 3-4OT (1-1; 1-2; 1-0; 0-1OT)
Nashville@Minnesota 5-4 (0-2; 1-1; 4-1)
Detroit@Calgary 3-1 (1-0; 0-1; 2-0)
Anaheim@Phoenix 4-1 (0-1; 3-0; 1-0)
Colorado@Edmonton 2-3 (0-2; 1-0; 1-1)
Chicago@Vancouver 2-3OT (1-1; 0-0; 1-1; 0-1OT)
Columbus@San Josè 0-6 (0-2; 0-2; 0-2)

Anaheim Ducks – Phoenix Coyotes 4-1 (0-1; 3-0; 1-0)
A Glendale va in scena la sfida tra 2 deluse di questa stagione con i Coyotes, padroni di casa, che incrociano le stecche con i Ducks. Ad andare in vantaggio sono proprio i padroni di casa che con Ray Whitney (Vrbata-Hanzal) smuovono il tabellino dopo poco meno di 8 minuti dal Face Off iniziale. Purtroppo per Phoenix però, questa è la serata di grazia di Andrew Cogliano: il centro di Toronto infatti, impiega meno di 7 minuti nel secondo periodo per bucare per 3 volte consecutive il goalie di Phoenix, Smith. Anche il cambio di goalie tentato da coach Boudreau (fuori Smith e dentro LaBarbera) non sortisce gli effetti sperati ed i Ducks rimangono avanti nel punteggio. A completare la festa per i Ducks, ci pensa nell’ ultimo periodo l’ Empty Net Goal di Teemu Selanne, grande assente alla serata dell’ All Star Game, che mette in carniere la rete 653 in carriera in NHL. Da segnalare anche la prova di Nick Bonino, seconda stella della serata con 2 assist.