Vittoria convincente del Pergine Solarplus

(com.stampa Pergine Solarplus) – Vittoria doveva essere e vittoria è stata: il Pergine Solarplus risolve nei primi quaranta minuti di gioco la partita, controllando gli ospiti nell’ultimo drittel, ma portando a casa tre punti fondamentali grazie al risultato di cinque a tre. Protagonista della serata è stato sicuramente Lino De Toni, grazie a tre gol e due assist: praticamente ha messo il suo zampino in tutte le marcature biancorosse.
 
Pronti via e subito le linci in vantaggio con De Toni, che dopo soli ventotto secondi, brucia la retroguardia del Caldaro Rothoblaas ed infila Dorfmann. Colpiti a freddo gli ospiti si rendono pericolosi in diverse occasioni, saranno dodici le conclusioni degli atesini al termine dei primi venti minuti, ma Commisso non corre grossi rischi. Il Pergine Solarplus trova il raddoppio al quarto d’ora: Insam, in prestito dal farm team Bolzano, e Moren lavorano un bel disco per De Toni ed il numero nove biancorosso non sbaglia, gonfiando la rete ospite.

 
Partenza a razzo per i padroni di casa anche nel secondo drittel: nei primi cinque minuti le linci confezionano due reti, che permettono ai ragazzi di Liberatore di controllare i rimanenti trentacinque minuti di gioco. Seppur in inferiorità numerica la prima linea biancorossa trova il terzo gol della serata, ancora con lo scatenato De Toni, assistito da Moren. Passano tre minuti e ci pensa Insam ad incrementare ancora il punteggio, sfruttando al meglio una situazione di powerplay. Il Caldaro costruisce, ma non riesce a rendersi pericoloso davanti alla gabbia delle linci.
 
Gli ospiti, tuttavia, aprono bene la terza frazione: al terzo minuto Frei, servito da Benysek, scappa alla retroguardia biancorossa e batte Commisso. Due minuti dopo ci pensa Antti Hilden ad accorciare di nuovo le distanze. La reazione perginese si concretizza con la rete di Pontus Moren, che ricaccia indietro la pressione avversaria. I lucci non demordono e trovano la terza marcatura con Hilden a due minuti dalla sirena finale. Coach Laylin tenta il tutto per tutto togliendo il portiere per giocare con sei giocatori di movimento, ma il risultato non cambia ed i tre punti restano in Valsugana.
 
Grazie a questa vittoria il Pergine Solarplus si conferma al quinto posto e venerdì sera salirà a Selva di Valgardena per affrontare la quarta forza del campionato: primo ingaggio alle ore 20.30.
 
Classifica: Egna Riwega 78, Milano Rossoblù 74, Appiano Sparer Ponteggi 66, Gardena 55, Pergine Solarplus 48, Merano Nils 44, Caldaro Rothoblaas 28, Ev Bozen Mirò Dental 15.