34ª A2: Egna batte Appiano e Milano non delude

di Mosè Begotti

Il dubbio in questa parte finale di regular season è se essa sia un duello tra Egna e Milano o una sfida a tre allargata all’Appiano. Dopo ieri sera, 34ª giornata del campionato di Serie A2, ci è sembrato di più che la lotta per la leadership sia un discorso ristretto alle prime due, in attesa che i prossimi scontri diretti ci smentiscano. Continua ad appassionare anche la corsa al quinto posto tra Pergine e Merano, anche ieri entrambe vittoriose. Big match di giornata era la sfida di vertice tra Egna e Appiano. Alla Wurth Arena finisce 4-2 per le Wild Goose, in una partita maschia, che nel primo periodo vedeva l’Appiano in vantaggio per 2-1, con Faggioni che pareggiava subito il vantaggio iniziale dei Pirati segnato dal solito Campbell e con Loikas sul finale di drittel che in powerplay riportava in vantaggio gli ospiti. Il parziale di 2-0 per le Oche Selvagge nel secondo periodo – gol di Sullmann e Ciresa – e il gol di Pellettier nel terzo periodo, che fissa il risultato sul 4-2 finale, conferma come l’Appiano sia debole nei momenti chiave del campionato e come invece, al contrario, l’Egna sia cinico proprio quanto serve. A dimostrazione di quanto appena scritto, ricordiamo come nello scontro diretto precedente la capolista abbia rimontato un passivo di ben 4 gol alla Photovoltaik di Appiano, passando da 2-6 a 7-6 all’overtime. Grazie a questo risultato e alla vittoria del Milano per 9-1 sull’EV Bozen, già ampiamente commentata nell’articolo precedente da hockeytime, l’Egna resta a +4 in classifica, mentre ora l’Appiano si ferma a 8 punti dai Rossoblu. Per quanto riguarda la lotta per il quinto posto, il Pergine regola il Caldaro per 5-3 in casa. I primi due periodi si sono chiusi entrambi per 2-0 a favore delle Linci, con Lino de Toni, autore di 3 gol e 1 assist. A 40 anni suonati l’agordino è il secondo miglior marcatore del Pergine, dietro solo allo svedese Pontus Moren – 6 punti in più e 12 anni di meno. L’orgoglio del Caldaro esce fuori nel terzo periodo, chiuso con il parziale di 3-1 per i Lucci, con 1 gol di Frei e 2 di Hilden. Troppo tardi però. Ultimo match giocato ieri è quello della Meranarena, dove le Aquile hanno battuto per 4-1 il Gherdeina, con Wallin e Lofman entrambi autori di 1 gol e 2 assist. In classifica il Merano resta a 4 punti dal Pergine, quinto a 7 punti dal Gherdeina, in attesa dello scontro diretto di venerdi a Selva tra Furie e Linci. Oltre a questa partita, venerdi spicca la sfida di Appiano tra Pirati e Milano, mentre l’Egna andrà a Caldaro. Chiuderà la giornata il match tra EV Bozen e Merano.

Risultati
34ª giornata , 25 gennaio 2012
Merano – Gherdeina 4-1
Pergine – Caldaro 5-3
Milano – EV Bozen 9-1
Egna – Appiano 4-2

Classifica di Serie A2
1. Egna Riwega 78
2. Milano Rossoblu 74
3. Appiano Sparer Ponteggi 66
4. HC Gherdeina 55
5. Pergine Solarplus 48
6. Merano Nils 44
7. Caldaro Rothoblaas 28
8. EV Bozen Mirò Dental 15

Prossimo turno
35ª giornata , 27 gennaio 2012
Ev Bozen – Merano
Gherdeina- Pergine
Appiano – Milano
Caldaro – Egna

Tags: