Serie D: il punto a metà campionato

Si è disputata domenica la 9° giornata del campionato di Serie D Interregionale, l’ultima del girone di andata.

Nel primo incontro in programma, i Diavoli Rossoneri ospitano al Palasesto il Valpellice. Entrambe le formazioni si presentano con due linee difensive, ma mentre i lombardi schierano 4 linee in attacco, i piemontesi si devono accontentare di “2 linee e 2/3”. I Bulldogs riescono comunque a dominare il primo periodo, che chiudono in vantaggio per 5 reti a 1, limitandosi poi a controllare nei drittel successivi (chiusi entrambe in vantaggio parziale di 4 reti a 3). L’incontro termina quindi sul 7 a 13. Tra i valligiani spiccano la prestazioni di Gabriele Viglianco (4 reti e 1 assist) e Simone Vignolo (autore di “sole” 4 reti). Tra i padroni di casa “brilla” la prestazione di capitan Manfrè, autore di due reti e due assist.

(Articolo completo: Diavoli vs Valpellice 7-13. Match indiavolato!)

Il secondo incontro di giornata vede i Black Angels ospiti a Pinerolo. Nella squadra di casa c’è un una novità: con il numero 1, dopo 670 giorni di assenza da gare ufficiali (ultimo incontro disputato Renon-Valpellice del 16/03/2010), Dino Grossi ritorna sul ghiaccio realizzando due reti e quattro assist. I milanesi si presentano in piemonte con solo due linee per reparto. Il Pinerolo schiera invece due linee difensive e ben 13 attaccanti. La vittoria finale và ai padroni di casa che grazie ai punti segnati da Grossi, Marco Bianco (4 reti e 1 assist) e Christian Pollazzon (2 gol e 4 assist) riesce a chiudere l’incontro sul 12 a 4. Tra i meneghini buona prestazione di Andrea Serpi tra i pali e dell’attaccante Pietro Masperi (2 reti).
(Articolo completo: Pinerolo supera i Black Angels)

Nell’ultimo incontro di giornata il Real Torino ospita i Falchi Lecco al Tazzoli. I padroni di casa schierano 5 difensori e quasi 4 linee in attacco, mentre gli ospiti si presentano con 3 linee difensive ma solo due offensive. Il Real non concede respiro al campionato e a fine partita avrà segnato 8 reti contro le 2 avversarie. L’incontro “si colora” durante il 51° minuto quando il capo arbitro Lega Simone è costretto a “far fioccare” i minuti di penalità (Real: 2+2 ad Andrea Ricchiardone e 5+20 a Ludovico Rossi; Lecco: 2+2 a Riccardo Iuriatti e 5+20 a Massimo Lisignoli). Tornando all’hockey giocato, il miglior scorer dei torinesi è stato Marcello Famà (2 reti e due assist) mentre per i Falchi il primato va a Tommaso Bosisio (1+1).
(Articolo completo: Un altro successo per il Real Torino)

 

Classifica
#             PT    PG   V   Vso  Pso   P    GF    GS
REAL TORINO   24    8    8    0    0    0    67    17
CHIAVENNA     17    7    5    1    0    1    42    20
VALPELLICE    15    8    4    1    1    2    41    34
FALCHI LECCO   9    7    3    0    0    4    38    28
PINEROLO       9    7    3    0    0    4    37    39
AMBROSIANA     9    7    3    0    0    4    28    34
BLACK ANGELS   1    6    0    0    1    5    20    54
DIAVOLI RN     0    6    0    0    0    6    19    66

 

Il campionato è quindi giunto “virtualmente” alla sua metà, sebbene siano da recuperare tre incontri del girone di andata, tre ne sono stati già giocati di quello di ritorno.

Il Real si è dimostrato sino ad ora il vero e proprio dominatore della competizione. Nelle partite disputate ha conquistato sempre la vittoria nei tempi regolamentari, ha il miglior attacco (media di 8,375 reti segnate a partita), la miglior difesa (media di 2,125 reti subite a partita) e uno shutout contro il Pinerolo nella prima giornata.

A cinque punti di distanza, ma con un incontro in meno disputato, troviamo il Chiavenna che ad ora ha perso per strada solo 4 punti, stranamente tutti in casa (3 contro il Pinerolo e 1 contro il Bulldogs). La squadra della provincia di Sondrio presenta inoltre il secondo miglior attacco e la seconda migliore difesa. Ai fine della classifica finale saranno forse decisivi i due incontri (ancora da disputare) tra i chiavennaschi e i torinesi.

Sul terzo virtuale gradino del podio sale la Valpe, distante solo due lunghezze ma con una partita in più. I valligiani godono del terzo attacco più prolifico del campionato (5,125 di media), ma sono superati di poco dalla difesa lecchese (4° con 4,25 di media). I “ragazzi di Torre” di punti per strada nel lasciano ben 9 (6 nelle due sfide contro lo storico rivale Real, due a Chiavenna e uno in casa contro i Black Angels).

Al quarto posto staziona una “comitiva” formata da Falchi, Pinerolo e Ambrosiana.
Il Lecco vince contro Pinerolo, Diavoli e Black Angels ma deve subire le sconfitte contro le prime tre classificate e contro il “diretto rivale” Ambrosiana. I lombardi possono però vantare lo shutout conquistato contro il Diavoli Rossoneri.
Il Pinerolo perde invece contro Real, Valpe, Ambrosiana e Lecco, ma vince in casa contro Diavoli e Black Angels, andando poi a strappare anche 3 punti dal ghiaccio della provincia di Sondrio (meritando ad ora il titolo di “unica squadra ad aver battutto il Chiavenna”).
L’Ambrosiana viene invece sconfitta solo dalle prime tre classificate (due volte dal Chiavenna) e va invece a vincere con Lecco, Pinerolo e Diavoli.

In penultima posizione, con solo un punto conquistato nella prima di campionato contro la Valpe,  troviamo i Black Angels che sono incappati in una stagione no. Curiosamente, la quadra non ha ancora affrontato nessuna delle altre due squadre “milanesi”.
Ultimi, a zero punti, i Diavoli Rossoneri. La squadra del Palasesto “sfoggia” la peggior difesa (media di 11 reti subite ad incontro) e il peggior attacco (media di 3,16 reti subite).

Tags: