KHL, sconfitte a sorpresa per SKA e Traktor

Dall’alto degli 85 punti con cui lo SKA guida la Conference Ovest e l’intera Lega, gli avversari sembrano piccoli così. I Kazaki del Barys, poi, staccati di ben venti lunghezze, non dovrebbero certo costituire un ostacolo. Difatti ieri, dopo soli dieci minuti, la corrazzata rossoblu era già avanti di due reti; salvo poi fondere il motore e perdere 5:2. Mercoledì era andata pure peggio, regolata dal Severstal per quattro reti a zero.
Non se la passa meglio la capolista della Conference Est, il Traktor, incappato in due brutte sconfitte contro Magnitogorsk e Yugra e finito addirittura in testacoda contro l’Avtomobilist. Per quanto i due team comandino ancora senza problemi le due Conferences, questi risultati costituiscono un forte campanello d’allarme a non abbassare la guardia, come ha avuto modo di dichiarare il coach degli orsi bianchi Valery Belousov, prima della convincente gara contro l’Atlant di ieri, vinta per 4:1.

Conference Est

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1

Traktor
40
22
2
4
3
0
9
117-80
81
2
Amur
42
19
1
3
2
1
16
133-110
68
3
Metallurg Mg
43
24
1
1
1
0
16
124-104
77
4
Ak Bars
40
21
0
1
2
1
15
116-97
68
5
Avangard
42
18
0
5
3
1
15
93-87
68
6
Salavat Yulaev
41
17
2
3
4
1
14
130-115
66
7
Barys
40
20
1
0
2
1
16
112-117
65
8
Yugra
41
16
1
5
2
2
15
108-100
64
9
Neftekhimik
40
16
0
2
3
0
19
105-121
55
10
Metallurg Nk
39
13
2
3
6
0
15
80-95
55
11
Sibir
41
12
2
2
5
2
18
111-115
51
12
Avtomobilist
39
5
1
2
3
2
26
71-133
26

I redivivi Metallurg Magnitogorsk e Dynamo Mosca si vedono privati della meritata seconda piazza in favore, rispettivamente, di Amur e Dinamo Minsk; i punti di distacco dalle due corrazzate in testa nelle rispettive Division sono però scesi sotto la decina: tutto è ancora possibile, specialmente ad ovest.

Il “gruppone” di ciclistica memoria è concentrato tutto fra i 69 e i 62 punti, dove troviamo ben nove squadre, tutte con l’accesso ai playoff quasi in tasca. Ad est, i campioni in carica di Ufa hanno agganciato l’Avangard Omsk grazie ad un Radulov di nuovo protagonista mentre l’Amur metteva sul ghiaccio la sua miglior prestazione di sempre, umiliando il CSKA per 8:0. In netta ripresa anche l’AK Bars, ora a 68 punti. Ad ovest, sarà interessante valutare quanto peserà al Torpedo l’infortunio subìto dal goalie titolare Koval (attualmente primo nella Lega per GAA); per il portiere rossoblu si profilano non meno di 5 settimane di stop.

In entrambe le Conference, la linea che separa l’ottava posizione dalla nona (e quindi, l’accesso o meno ai playoff) è in reltà poco meno di un fossato: 14 punti ad ovest tra Dinamo Riga e Spartak Mosca, nove a Est tra Yugra e Neftekhimik. Il Lev Poprad, penultimo nella sua Conference, può comunque fregiarsi di uno (scomodo) record, nell’attesa che qualche altra squadra più occidentale (…) subentri in KHL: l’aver partecipato alla trasferta più lunga dell’hockey mondiale. Amur-Poprad, 7490 km di volo solo andata.

Conference Ovest

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
SKA
40
24
1
3
3
2
7
150-95
85
2
Dinamo Minsk
42
18
0
6
2
3
13
121-101
71
3
Dynamo Mosca
41
22
0
3
2
1
13
108-89
75
4
Torpedo
41
19
0
5
3
0
14
116-89
70
5
Atlant
40
17
3
5
2
0
13
103-99
69
6
Severstal
41
18
0
4
2
1
16
113-107
65
7
CSKA
41
15
2
0
7
0
17
88-99
56
8
Dinamo Riga
40
14
2
2
6
0
16
89-101
56
9
Spartak
41
9
2
4
2
1
23
91-135
42
10
Lev
42
9
0
3
4
3
23
98-127
40
11
Vityaz
41
8
0
4
1
1
27
82-143
34

L’attenzione dei fans continentali è però tutta per il prossimo weekend, quando alla Riga Arena della capitale Lettone andrà in scena l’All-Star weekend 2012. Ad aprire i festeggiamenti ci sarà la classica “partita tra leggende”, dove si sfideranno rappresentative capitanate dal due volte oro olimpico Viacheslav Fetisov e dal tre volte campione olimpico Helmuts Balderis, nella sera di venerdì 20 gennaio. Nel tardo pomeriggio del giorno seguente, dopo le “Skills competition”, si sfideranno il team Ozolinsh e il team Fedorov, il vero All-Star Game. I roster delle due selezioni sono stati da poco approvati:

TEAM OZOLINS (OVEST)
Portieri: Konstantin Barulin, Cris Holt (sostituisce Vitaly Koval, infortunato)
Difesa: Sandis Ozolins, Jere Karalahti, Maxim Chudinov, Dmitry Kalinin, Janne Niskala, Kirill Koltsov, Karel Pilar.
Attacco: Mikelis Redlihs, Vadim Shipachyov, Jeff Platt, Sergei Shirokov, Mikhail Anisin, Toni Martensson, Nikolai Zherdev, Martins Karsums, Vyacheslav Kozlov.
Allenatori: Milos Riha, Oleg Znarok.

TEAM FEDOROV (EST)
Portieri: Mikhail Biryukov, Michael Garnett.
Difesa: Ilya Nikulin, Mikko Maenpaa, Alexander Ryazantsev, Kevin Dallman, Vitaly Proshkin, Evgeny Medvedev.
Attacco: Sergei Fedorov (captain), Evgeny Kuznetsov, Alexei Kalyuzhny, Jakub Petruzalek, Alexander Radulov, Vladimir Tarasenko, Roman Cervenka, Sergei Mozyakin, Brandon Bochenski, Alexander Frolov.
Allenatori: Valery Belousov, Hannu Jortikka.

Per la prima volta, l’All Star Game sarà visibile anche da noi, con commento in lingua italiana, grazie all’emittente televisiva SportItalia.