Il 60° Minuto: Ottawa vince ancora, i Rangers fanno 60

Si avvicina l’All Star Game 2012 e nel sabato NHL va in scena il solito corposo menù del Week End; Ottawa infila la quarta vittoria consecutiva e mantiene a distanza i Devils, vincenti anch’essi sul ghiaccio canadese di Winnipeg. Convincente affermazione dei Rangers che, dopo aver interrotto la propria striscia positiva contro i Senators, ritrovano prontamente i 2 punti contro un’altra canadese, i Leafs, in una “classica” tra Original Six. Proprio Ottawa bissa il successo dell’MSG portando via i 2 punti da Montréal ai rigori. Vittoria di rigore anche per St. Louis contro una Minnesota ancora e sempre in altalena di risultati.

I Risultati:

Chicago@Detroit 2-3OT (0-2; 1-0; 1-0; 0-1)
Colorado@Dallas 2-1 (1-0; 0-0; 1-1)
New Jersey@Winnipeg 2-1 (0-1; 0-0; 2-0)
NY Rangers@Toronto 3-0 (0-0; 2-0; 1-0)
Ottawa@Montreal 3-2SO (0-0; 0-0; 2-2; 0-0OT; 1-0SO)

Buffalo@NY Islanders 2-4 (0-1; 2-1; 0-2)
Boston@Carolina 2-4 (0-0; 1-1; 1-3)
San José@Columbus 2-1 (0-0; 1-0; 1-1)
Minnesota@St.Louis 2-30SO (1-0; 1-2; 0-0; 0-0OT; 0-1SO)
Philadelphia@Nashville 2-4 (0-1; 1-1; 1-2)
LA Kings@Calgary 4-1 (0-0; 3-1; 1-0)


New York Rangers – Toronto Maple Leafs 3-0 (0-0; 2-0; 1-0)

Sfida dal sapore antico quella dell’ Air Canada Center con di fronte 2 delle “fondatrici” della NHL: Leafs e Rangers. I Rangers hanno visto fermarsi la loro striscia positiva contro i Senators ma mantengono comunque il comando della Eastern Conference ma perdono la leadership della lega in favore dei Canucks, che li scavalcano di 1 punto. I Leafs dal canto loro hanno 3 punti di margine sulla linea playoff ed arrivano a loro volta da una serie positiva di 4 turni. Il primo periodo vede protagonisti i goalies con Biron, in pista per dare un turno di respiro a Lundqvist, e Gustavsson che bloccano tutte le conclusioni avversarie; si arriva così al secondo periodo con il tabellino ancora immacolato ma bastano appena 3 minuti della frazione centrale per vedere il boxscore muoversi con Rupp (Stepan-Wolski) , l’ eroe del Winter Classic, che con uno snapshot porta avanti i suoi. La partita risulta godibile con tentativi da una parte e dall’altra ben neutralizzati dai portieri; bisogna attendere l’ ultima parte del periodo per vedere ancora una realizzazione: sono di nuovo gli ospiti a segnare con Boyle (Prust-McDonagh) che sfrutta un tiro di polso per mettere il disco alle spalle di “The monster”. Nel terzo periodo poi arriva addirittura il 3-0 con Biron che ispira, Hagelin che suggerisce e Stepan che finalizza il gol del definitivo 3-0 che permette ai Rangers di riprendersi la prima piazza nella lega e sfondare per primi il muro dei 60 punti.