Adam Dennis è italiano

Come riporta l’edizione odierna del quotidiano “l’Alto Adige” a firma Michele Bolognini, il passaporto di Adam Dennis è arrivato. Il forte portiere dell’Alleghe, la cui carriera in NHL è stata fermata da un infortunio, potrà adesso entrare nella lista dell’allenatore della nazionale Rick Cornacchia. Con uno shutout dietro l’altro il goalie portato in Italia dal Fassa (consigliato proprio dal coach azzurro) ha spinto l’Alleghe alla qualificazione di Coppa Italia che si svolgerà questo weekend. Sfiderà il Bolzano, appena sconfitto al Palaonda pochi giorni fa con una prestazione maiuscola proprio del portiere di Toronto.
Sulle colonne del giornale altoatesino Dennis ricorda la finale di Memorial Cup nel 2005 quando difendendo la porta dei London Knights riuscì a fermare un certo Sidney Crosby, promessa dei Rimouski Oceanic oggi considerato l’erede di Gretzky. Adam Dennis  chiuse la saracinesca facendo vincere London 4-0 e fornendo anche un assist. Lo show del 26enne alto 183 cm ha convinto i Sabres a draftarlo e a farlo sedere in panca per 6 partite di NHL come backup di Martin Biron. A chiudergli le porte solo il brutto infortunio all’anca.

«Mia mamma è nata a Catanzaro, – ha precisato Dennis su l’Alto Adige – e in Calabria ho ancora dei parenti che mi chiedono spesso della nazionale: vestire la maglia azzurra sarà un onore per me e per tutta la mia famiglia».

freccia dx 2011 Stats da Eliteprospects
freccia dx 2011 L’intervista di Dennis su Raisport