29ª A2: Gherdeina batte Egna e Milano si riporta a -4 dalla vetta

di Mosè Begotti

Dopo la 28ª giornata sembrava che le posizioni nella parte alta della classifica fossero definitivamente assegnate. Dopo i risultati di ieri invece, 29ª giornata del campionato di Serie A2, qualcosa è cambiato e il Milano si è riportato a -4 dall’Egna capolista, con due scontri diretti ancora da giocare (il primo dei quali domenica).

Le Wild Goose appunto perdono 3-2 a Selva contro il Gherdeina, davanti a oltre 900 spettatori. La partita si accende al 17:53 del primo drittel, quando Wallenberg manda sotto gli ospiti, ancora privi di Perna. Egna che poi pareggia dopo pochi secondi con Peiti, ma poco può dopo l’unodue firmato Demetz e ancora Wallenberg tra il settimo e il nono del secondo periodo. Accorcia infatti le distanze dopo pochi secondi Faggioni, ma il risultato non si muove più e i gardenesi portano a casa la seconda vittoria casalinga stagionale contro l’Egna: nessuno ha fatto meglio finora contro la squadra che dall’inizio del campionato è in testa alla classifica. Attenzione che questa potrebbe essere la probabile semifinale dei playoff.

Intanto il Milano in casa si sbarazza 6-1 del Pergine, non senza qualche difficoltà, soprattutto nel periodo centrale, nonostante gli ospiti fossero privi di Barnes per turnover e di ben 4 attaccanti (De Toni, Fontanive, Accarino e De Polo). I Rossoblu senza Ansoldi, Caletti e Re, ma con Pikkarainen al rientro, dominano il primo tempo e vanno due volte in gol con un siluro di Lutz e poi con Migliore. Nel secondo periodo la partita si accende: sterile superiorità dei lombardi, ma sono le Linci che in penalty killing accorciano le distanze con Todd Jackson, che in contropiede batte Terrazzano. Minuti di fuoco in pista – Constant rimedia 2+10 di penalità per aver stampato Mantovani contro la la balaustra – e sugli spalti, dove gli oltre 1100 caldissimi spettatori spingono i padroni di casa fino al 3-1 firmato da Peruzzo a un secondo dalla fine del periodo centrale. E’ il prologo al terzo periodo, quando i Rossoblu legittimano il risultato ancora con Peruzzo e poi con una doppietta di Wunderer. Lo spettacolo finale è nella Curva del Milano, a cui si mischiano i numerosi tifosi giunti dalla Valsugana: bello vedere i tifosi di due squadre avversarie cantare assieme, soprattutto alla luce degli ultimi avvenimenti, che impediranno ai supporter della squadra milanese di sostenere i propri beniamini nella prossima difficile trasferta di Egna.

Gli altri risultati di giornata sono la vittoria dell’Appiano, che asfalta l’EV Bozen alla Sill – 1-8 il risultato finale, con 2 gol e 4 assist di Peter Campbell, sempre più topscorer della A2 – e quella del Merano, che batte in casa per 3-1 il Caldaro, che resta a -10 dal Pergine nella corsa all’ultimo posto disponibile per entrare nei playoff: con questo risultato invece le aquile si riprendono il quinto posto e si riposizionano davanti ai trentini.

Domenica 8 gennaio si gioca un turno molto interessante: big match ovviamente sarà quello della Wurth Arena in cui l’Egna ospiterà il Milano. Una vittoria degli ospiti potrebbe infiammare la parte finale della regular season. L’Appiano ospiterà il Gherdeina: la distanza tra le due squadre è di 7 punti in classifica e anche in questo caso una vittoria degli ospiti potrebbe aprire scenari inaspettati. Spicca inoltre la sfida di Pergine, tra i padroni di casa e il Merano per il quinto posto in classifica. Chiude il calendario la partita Caldaro – EV Bozen, che onestamente avranno ben poco da dire da qui alla fine della regular season.

Risultati
29ª giornata , 6 gennaio 2012
Milano – Pergine 6-1
Merano – Caldaro 3-1
Gherdeina – Egna 3-2
Ev Bozen – Appiano 1-8

Classifica di Serie A2
1. Egna Riwega 68
2. Milano Rossoblu 64
3. Appiano Sparer Ponteggi 56
4. HC Gherdeina 49
5. Merano Nils 36
6. Pergine Solarplus 35
7. Caldaro Rothoblaas 25
8. EV Bozen Mirò Dental 15

Prossimo turno
30ª giornata , 8 gennaio 2012
Egna – Milano
Pergine – Merano
Appiano – Gherdeina
Caldaro – Ev Bozen

 

Tags: