U18 – Un Asiago poco incisivo vince a Varese

di Giulio Zallot

(dal sito dell’Asiago) – Trasferta in Lombardia per la nostra under 18 dove a Varese nella 18ª giornata di campionato ha ottenuto una vittoria per 7 a 1 sulla squadra di casa (rinforzata di qualche elemento delll’ h. c. Milano loro farm-team). Giornata piovosa totalmente di clima opposto a quella primaverile del 30 dicembre che ci aveva visto ospiti a Torrepellice della formazione piemontese delll’ h.c. Valpellice. Identico però il risultato  finale a nostro favore per 7 reti a 1.
Veniamo alla breve cronaca: Asiago privo di Nicola Munari,Nicola Basso e Matteo Rossetto.  Solo due gli arbitri (Chiodo e Colcuc).
1° tempo incolore nel gioco espresso da ambedue le formazioni , con un’Asiago capace di creare molte occasioni ma di non concretizzare la mole e le belle giocate che costruisce. La rete che sblocca il risultato porta la firma di Andrea Strazzabosco (assist di Davide Rodeghiero) che con un bel tiro dalla blu di polso trafigge il portiere locale. E’ il 4 e 21″ e poco prima i lombardi avevano sprecato una ghiotta occasione non approffittando di un erroraccio della nostra difesa. Il tempo sul tabellone scorre veloce e la partita, certamente non bella, giunge  al minuto 17 e 12″ quando da una tipica stupenda combinazione dei giallorossi è Davide Rodeghiero a bucare l’estremo De Lorenzo con un gran tiro assistito stupendamente da Gabri Radovan; da segnalare le tante occasioni sprecate dai “mastini” o neutralizzate dal nostro Davide Mantovani anche oggi “in palla”!. Si rientra negli spogliatoi sullo 0 a 2.

2° periodo che, nei primi minuti rispecchia il primo e dove si assiste ad un gioco confuso e poco redditizio delle squadre. Prepotente però arriva al minuto 7 e 33″ il raddoppio dei ragazzi di Holaza con una grande e applaudita combinazione Radovan,Basso che trova pronto Luca Tagliaro davanti porta che trafigge il goalie lombardo.  La reazione del Varese appare confusa e in almeno tre occasioni (ci si mette anche il palo) sfiorano la rete ma,per loro non è giornata.Nei miei articoli non ho mai criticato l’operato della terna arbitrale ma, quello che il signor Chiodo “combina” dal 12° minuto fino alla sirena del secondo parziale è davvero strano! Ci troviamo inspiegabilmente con tre giocatori in panca puniti  per falli che solo lui ha visto… poi si ripete fischiando durante un contropiede regolarissimo del Varese , poi affibia due minuti di penalità al nostro incolpevole Mantovani  che… da parte sua,risponde con almeno tre interventi da campione. Passiamo indenne questa doppia”penalty killing” e manteniamo il punteggio fino alla sirena sullo 0 a 3.
3° drittel che ,sugella la vittoria per gli asiaghesi in gol dopo soli 50 secondi  con Marco Magnabosco a concretizzare una bella combinazione Pace/ Mondon. Il Varese si arrende e capitola ancora 35 secondi dopo quando è Davide Rodeghiero in mischia a mettere dentro il puck assistito da Davide Dal Sasso. I mastini mandano in campo il secondo portiere Gianfranco Barozzi  che, salva in più di un’occasione la propria gabbia ma nulla può nei minuti finali quando Fabrizio Pace lo infila per due volte al 17 e 04″ e ancora 10 secondi più tardi. La sirena chiude questa partita sicuramente non bella ma che ci porta in cascina due punti preziosi per la classifica che ci vede riagganciare il Gardena e il Cortina (ma con una partita in più) al 4° posto.
Ora già giovedì 5 gennaio saliremo a Bolzano per vincere con una squadra che non dovrebbe darci particolari grattacapi anche perchè priva del suo “top scorer” di indiscusso talento.

Tags: