Dalla Danimarca il bomber Dickenson si aggiunge al Valpellice

(dal sito del Valpellice) – È Lou Dickenson, ala sinistra anglo-canadese, il nuovo rinforzo in casa Valpellice Bodino Engineering. Il suo ingaggio, concluso a tempo di record dallo staff tecnico della società, lo preleva dal massimo campionato danese ove stava giocando per portarlo a rinforzo dei Bulldogs in quel quadro di strategie di mercato annunciato alcuni giorni or sono.
Lou è una potente ala sinistra, con ottime mani e un pedigree tanto da playmaker quanto da sniper.
Vecchia conoscenza del pubblico italiano, giocò nel 2005-2006 nelle file del Caldaro in serie A2, magnificando l’allora squadra lacustre con 79 punti in 46 partite!
Draftato dagli Edmonton Oilers nel 2000 al 4º giro, nasce nel 1982 ad Orleans, Ontario, Canada, pur conservando il doppio passaporto canadese e del Regno Unito.
Cresciuto hockeysticamente nella OHL fra Missisagua IceDogs, London Knights, Kingston Frontenacs e Guelph Storm, gioca oltre 230 partite realizzando circa 190 punti.

Modeste le sue apparizioni in AHL (26 match con 1 solo punto realizzato), è tuttavia in Europa dove Lou lascia il segno; oltre all’exploit italiano, l’anno successivo è in Scozia a siglare 23 punti in 22 match, poi passa a stagione in corso nel prestigioso Olimpija Lubljiana in Slovenia (20 punti frutto di 11 reti e 9 assist in appena 13 incontri).
L’anno dopo varca nuovamente l’oceano e approdare in ECHL, dove guida i Gwinnett Gladiators con 62 punti in 56 incontri.
Dal 2008 torna nel vecchio continente, in Mestis finlandese (la A2 finnica) dove impera nel KooKoo con 28 goal e 19 assist (47) in 43 match; l’anno seguente spopola nello Sport con 61 punti (26+35) in 44 partite.
Le buone prestazioni gli valgono la chiamata in SM-Liga presso i Pelican, ove fra 3º e 4º linea sigla 4 punti in 28 partite.
Dal 2010 approda in Danimarca, presso la formazione dell’Aab ove si riafferma gran realizzatore: 34 partite finora giocate con 20 goal e 20 assist a referto.
Fisico robusto e potente (185 x 92 Kg.) lottatore fisico che non disdegna le bagarre (poco meno di 500 i minuti di penalità in stagioni regolari a fronte di 690 partite in carriera).
In attesa di vederlo con la maglia della Valpe per incitarlo tutti insieme, diamo a Lou Dickenson il nostro più caloroso benvenuto!

Stats su EliteprospectsEurohockey