Stefano Antinori: un Nazionale a Chiavenna

HockeyTime continua il percorso già iniziato con le interviste dei portieri della serie D, questa volta passando per il fortissimo Stefano Antinori portiere del Chiavenna su ghiaccio e della Nazionale Italiana In Line vice campione del Mondo.

Come valuti questo campionato di serie D? te lo aspettavi cosi competitivo o diverso?

Sinceramente non avevo grosse aspettative per quest’anno, per me l’unica cosa che contava era tornare a giocare con tutti i miei vecchi amici, poter fare qualche allenamento e  anche qualche belle cena, anche se ogni tanto l’hockey ghiaccio ad alto livello mi manca!

Che effetto fa giocare in quarta serie da vice campione del mondo in line?

Per quanto mi riguarda l’hockey ghiaccio è diventato un divertimento e lo faccio anche per dare una mano a Chiavenna, alla città in generale cercando di dare un buon esempio ai ragazzini che crescono intorno all’hcc. L’in line è un’altra cosa, lì mi piace la sfida, cercare di essere il migliore perche a me per natura non piace partecipare. E poi le partite dei mondiali sono qualcosa di magico, siamo un gruppo incredibile e credo ci saranno altre soddisfazioni in futuro.

Tutti sono convinti sia il Chiavenna di Antinori, fortissimo con e squadra normale senza, quanto incide su di te la responsabilità?

Ma daiii, non saranno mica queste le responsabilità. Ti dico una cosa, nello sport come nella vita ho sempre dato il massimo di me stesso nella ricerca di sfruttare al massimo le mie potenzialità. Ecco perche non mi pesa la responsabilità, perche non guardo mai indietro dicendomi potevo ma non ho fatto.

Chi vedi come favorita di questo campionato?

Real e noi, noi punteremo a vincere ovviamente, secondo me abbiamo delle buone possibilità.

Come portiere di altissimo livello, hai visto portieri in D che possono far strada?

Mi dispiace non aver visto il portiere del Pinerolo, ma mi hanno detto tutti i miei compagni che quella sera a Chiavenna ha fatto davvero i miracoli.

Avendo sicuramente letto la mia analisi del campionato, la condividi o cambieresti qualcosa?

La condivido in pieno, credo che alla fine ai playoff passeranno Real, noi, Valpe e Lecco. Questo è il mio pronostico. Poi dovranno tutti fare i conti con il Chiavenna di Antinori hehe.

Come ci si trova a Chiavenna? Valle chiusa ma sicuramente accogliente, il paese vi segue? La rivalità storica con la Valpe è ancora sentita?

Chiavenna è un posto molto tranquillo, in una location molto strategica, a 40 minuti da St Moritz, e a 20 dal lago di Como. E poi si mangia divinamente, pensate a un bel piatto di pizzocheri e un bel bicchiere di sassella. Il paese ha sempre seguito l’hockey, anche se la rivalità con la Valpe sicuramente era molto più sentita anni fa quando le 2 prime squadre militavano nella stessa categoria.

Un saluto finale ai lettori di HockeyTime

Un grosso saluto ai lettori di Hockeytime, auguro a tutti un grandioso 2012 e vi invito a Chiavenna nell’anno nuovo magari a vedere una partita del campionato, cosi di fianco allo stadio c’è un Crotto di un mio amico, in caso qualcuno voglia fare un bel “quarto tempo”!