Per Natale l’Egna regala ai suoi tifosi un’altra vittoria

di Christian Flor

Ottimo il nuovo acquisto dell’Egna, Davide Stricker che si è messo in mostra fin dai primi secondi di gioco, quando, dopo appena 40” prova un tiro. Anche Eric Werner vuole dire la sua con una conclusione dalla blu al 1.13, ma il portiere avversario lo devia, Harjula ne approfitta per dar vita ad un contropiede letale che vale l’1-0 al 1.19. Le Oche Selvagge rispondono rendonsi pericolose con un tiro dalla blu di Delladio al 5.10 e Donati all’8.46, e anche in questa occasione la squadra bolzanina passa al contrattacco con un disco intercettato da Jasecko, entrato in zona offensiva serve Franz Josef Plankl, il quale finalizza raddoppiando. L’Egna torna alla ricerca del goal con Bertignoll al 15.00, il capitano sfrutta un errore di Jasecko, til tiro non sorprende Da Rin; il Bozen 84 sfiora la terza marcatura poco dopo con Harjula al 16.47 e con Holzl al 16.01.

Il secondo tempo si apre con il gol di Gilmozzi: dopo 55” dall’ingaggio di inizio l’attaccante dell’Egna sfrutta un passaggio di Delladio accorciando le distanze. A partita riaperta le Oche Selvagge cercano di pareggiare: ci prova Werner grazie ad un passaggio di Donati al 21.57, a cui seguono le iniziative personali di Perna e Simonazzi al 22.10 e al 23.10 senza la necesaria dose di fortuna, ma il goal è nell’aria e matura al 25.31: i padroni di casa riescono a pareggiare grazie a Simonazzi. Pochi secondi dopo (26.09) lo stesso giocatore porta in vantaggio l’Egna grazie all’azione di Perna che precedentemente aveva interrotto quella di Unterfrauner pochi secondi prima. La squadra ospite cerca il pareggio, con alcune azioni di riguardo con Harjula e Rolfini al 30.02, la squadra di casa risponde con il pericolo portato da Faggioni al 31.47 dopo tiro parato a Delladio. Il Bozen 84 ci riprova al 38.12 con Unterfrauner e con Pircher a 45” dalla fine.

L’Egna si rende pericolosa anche nel terzo tempo ed apre le scaramucce con il tiro dalla blu con David Stricker, a cui segue, al 42.15, le azioni di Hannes Walter e Simonazzi in risposta all’attacco di Harjula. E’ poco dopo, al 43.44, i padroni di casa allungano al termine di un’iniziativa Gilmozzi-Perna, con quest’ultimo autore del goal. Il Bozen 84 prova a riaprire la partita con Unterfrauner, l’Egna tiene le redini del gioco passando al contrattacco con Pellettier e Hannes Walter segnando il suo quinto goal grazie a Zambaldi che lo infila nell’angolino destro della rete. I bolzanini non si desistono portandosi in attacco con Harjula che riesce ad impensierire la retroguardia dei padroni di casa con il tiro dalla blu al 47.30, al 41.57 portatosi in attacco cede il puck a Grandi, ma Rizzi devia sulla rete di protezione. Nelle battute conclusive è il turno di Pellettier e Michael Sullman (55.45), i due giocatori non hanno fortuna. La partita si conclude con un attacco a 50” dalla fine di Holzl, anch’esso fermato dal portiere avversario.

HC Egna Riwega – EV Bozen 5-2 (0-2), (3-0), (2-0).

Marcatori: Tuomo Harjula (1:19), Franz Josef Plankl (8:54), Federico Gilmozzi (20:55), Markus simonazzi (25:31), Federico Gilmozzi (26:09), Domenico Perna (43:44), Patrick Zambaldi (43:10).

HC Egna Riwega: Martin Rizzi (Hannes Pichler); Steve Pellettier, Eric Werner, Manuel Bertignoll. Daniele Delladio, Alexander Sullmann, Kevin Zucal; Flavio Faggioni, Domenico Perna, Simone Donati, Davide Stricker, Michele Ciresa, Matteo Peiti, Federico Gilmozzi, Patrick Zambaldi, Markus Simonazzi, Hannes Walther, Michael Sulmmann, Urban Giovannelli. Allenatore: Rob Wilson

EV Bozen Mirò Dental: Martino Valle Da Rin (Martin Profanter), Stanislav Jasecko, Roland Battisti, Manuel Basso, Andrea Gorza, Matteo Lotti, Andrea Gorza, Michael De Zanna; Ralph Intranuovo, Tuomo Harjula, Martin Pircher, Christian Pircher, Franz Josef Plankl, Hannes Holzl, Thomas Unterfrauner, Markus Malfertheiner, Philipp Grandi, Simon Obexer;
Allenatori: Max Fedrizzi

Tags: