Il 60° minuto: Bene Boston e Detroit; si ferma Minnesota

di Giacomo Tomasi

Le partite di lunedì ci consegnano la vittoria dei Bruins ai danni dei rivali di Montreal. Los Angeles e Colorado portano a casa 2 successi importanti maturati agli shootout; le sconfitte sono Toronto e Philadelphia che rimane comunque prima nella Atlantic. Anaheim, nonostante l’ intramontabile Selanne, perde il diciannovesimo incontro di questa stagione contro Dallas. Detroit espugna il campo di Edmonton e Vancouver domina Minnesota.

Montreal – Boston 2-3 (1-1; 0-1; 1-1)
Los Angeles – Toronto 3-2 (1-1; 1-0; 0-1; 0-0) SO
Anaheim – Dallas 3-5 (0-1; 3-2; 0-2)
Philadelphia – Colorado 2-3 (1-0; 0-2; 1-0; 0-0) SO
Detroit – Edmonton 3-2 (1-0; 1-2; 1-0)
Minnesota – Vancouver 0-4 (0-1; 0-2; 0-1)

Detroit @ Edmonton 3-2 (1-0; 1-2; 1-0)

Al Rexall Place i Red Wings si presentano per vincere; nella Central division Chicago è implacabile, ma dev’ essere raggiunta a tutti i costi. I padroni di casa, dal canto loro devono evitare di sprofondare ulteriormente in classifica.

La partita è vivace fin dalle prime battute e le occasioni si alternano. É Detroit a passare in vantaggio con Danny Cleary; gli Oilers provano a reagire, ma sono inconcludenti.
Il pareggio arriva nella ripresa con Ryan Jones che si dimostra freddo davanti al portiere e insacca su azione di contropiede. Ma Datsyuk e compagni sono una brutta bestia e trovano il 2 a 1 verso la fine della frazione. Il secondo tempo sembra doversi chiudere in questa maniera, se non fosse per Jordan Eberle, che di prepotenza spinge il puck in rete all’ ultimo secondo.
Il terzo drittel è molto equilibrato, ma Edmonton commette l’ errore di lasciare solo Lidström a caricare un tiro dalla blu; Miller è molto bravo a deviare il potente slap-shot in rete. 3 a 2 per i Red Wings e match chiuso.