Adige Trento: nulla da fare contro la capolista Ora

(Comun. stampa HC Trento) – Lo scontro di alta classifica del Campionato Nazionale di serie C di hockey su ghiaccio andato in onda domenica 11 dicembre, ha visto scendere sul ghiaccio di via Ghiaie a Trento le formazioni dell’ASC Auer/Ora in cerca di successo dopo la sua prima sconfitta stagionale ad opera dei campioni in carica del Dobbiaco e l’HC Adige Trento, in cerca di conferma dopo la storica vittoria nell’ultimo macht proprio sul Dobbiaco. Purtroppo la squadra di casa ha dovuto cedere agli altoatesini per quattro reti a due, dopo aver lottato in parità per due tempi.

La partita ha avuto un avvio positivo per il Trento che, per niente intimorito da un avversario forte di quattro linee complete e che ha impresso da subito un ritmo di gioco elevato, al terzo minuto si portava in vantaggio con una azione solitaria conclusa con un preciso tiro di rovescio del giovane attaccante di scuola trentina Denny Deanesi. Il gioco procedeva ancora a ritmo elevato con occasioni da rete per entrambe le squadre fino al dodicesimo minuto, quando l’Ora agganciava il pareggio in power –play. Il secondo drittel vedeva ancora l’Adige Trento allungare dopo quattro minuti, sfruttando una situazione di doppia superiorità, per battere il portiere avversario con Hannes Pichler che finalizzava l’assist di Peter Mahlknecht. IL vantaggio durava poco più di due minuti e l’ASC Ora riagguantava il pareggio. Tutto da rifare per le squadre che riprendevano il gioco. Gli altoatesini molto freddi e determinati, mentre il Trento tradiva un certo nervosismo tradottosi in una serie di penalità anche doppie, che costringevano la squadra di casa a spendere un fiume di energie per il penality killing, peraltro dimostrando di avere grosse capacità di tenuta anche da parte del goalie Lorenzini ancora in ottima forma, ma non potendo assolutamente, in tale condizione, organizzare una strategia di attacco efficace. Si arrivava così verso la metà del terzo tempo con l’ASC Auer/Ora che allungava con la terza rete e poco dopo portava il risultato sul quattro a due in suo favore. A nulla servivano i tentativi delle Aquile trentine ancora in gioco per rimediare lo svantaggio, e nemmeno i due minuti finali di assalto della porta avversaria con l’uomo in più sul ghiaccio sortivano l’effetto sperato.

Amarezza da parte del Team Trentino per una partita nella quale sono state profuse energie e verve in quantità senza raccogliere quantomeno un risultato di pareggio.  Fuori casa il prossimo incontro con il Valvenosta, che si preannuncia anch’esso difficile e nel quale i ragazzi dell’HC Adige Trento cercheranno il riscatto.

HC Adige Trento – SC Ora 2-4 (1-1, 1-1, 0-2)
Marcatori: 03:27 (1-0) Deanesi D., 12:01 (1-1) Demattio M. (Tschöll M.), 24:44 (2-1) Pichler H. (Mahlknecht P.), 26:44 (2-2) Proietti Checchi A., 43:08 (2-3) Cembran M., 51:16 (2-4) Vill S. (Zelger A.)

Tags: