Il 60° Minuto: Esordio amaro per Boudreau

Immaginava sicuramente un’esordio diverso Bruce Boudreau sulla sua nuova panca, quella dei Ducks; alla prima come Head Coach della franchigia californiana, l’ex ocach dei Caps ha subito una sconfitta di misura all’ Honda Center contro i Flyers. Rimanendo ad ovest, settimo sigillo per i Red Wings che maltrattano a domicilio i Sabres. Si confermano intesta alla Western i Wild, con la terza vittoria di fila, questa volta con i Devils. Vittorie agli shootout per Chicago sugli Islanders e per Colorado su St. Louis. A completare il quadro della giornata il sonoro 6-3 con cui Edmonton batte Columbus.

I Risultati:

Detroit@Buffalo 4-1 (3-0; 0-0; 1-1)
New Jersey@Minnesota 2-4 (2-3; 0-0; 0-1)
NY Islanders@Chicago 4-5SO (2-1; 0-2; 2-1; 0-0OT; 0-1SO)
ST.Louis@Colorado 2-3SO (1-1; 1-0; 0-1; 0-0OT; 0-1SO)

Columbus@Edmonton 3-6 (1-1; 1-0; 1-5)
Philadelphia@Anaheim 4-3OT (0-2; 1-1; 2-0; 1-0OT)

Philadelphia Flyers – Anaheim Ducks 4-3OT (0-2; 1-1; 2-0; 1-0OT)

Chiusa una porta si apre un portone deve aver pensato Bruce Boudreau quando licenziato dai Washington Capitals ha immediatamente trovato posto dietro la panca degli Anaheim Ducks; purtroppo per lui però il suo esordio davanti ai nuovi tifosi non è andato come lui e loro avrebbero voluto ed i Flyers hanno lasciato l’ Honda Center con i 2 punti in tasca. E dire che la serata era partita nel migliore dei modi per i Ducks, che erano stati in grado di andare sul 3-0 grazie alle reti di Cogliano (in Power Play), Selanne e Gordon. Da quel momento in poi però i Flyers hanno trovato in Jaromir Jagr e Claude Giroux i punti di riferimento per tornare a galla e portare a casa i due punti all’ overtime: il primo andando 2 volte a rete in Power Play e mettendo poi lo zampino nella rete del 3-3, il secondo realizzando il Power Play Goal che dopo poco più di 3 minuti di overtime ha sancito la vittoria degli ospiti. L’altra realizzazione per i Flyers, quella del 3-2, porta la firma di Scott Hartnell.

Detroit Red Wings – Buffalo Sabres 4-1 (3-0; 0-0; 1-1)

Prosegue la marcia della schiacciasassi Detroit che con la netta affermazione di Buffalo contro i Sabres allunga a 7 turni la propria striscia positiva. Decisivi per i Red Wings sei minuti del primo periodo in cui i ragazzi di coach Babcock superano per 3 volte Enroth e scavano il solco decisivo. Ad aprire le danze poco oltre l’ottavo minuto è Kindl (Holmstrom-Abdelkader) seguito poi a breve distanza delle realizzazioni di Franzen (Lidstrom-Datsyuk) in Power Play e di Filppula (Zetterberg). Nel secondo periodo a salire alla ribalta sono i 2 goalie capaci di sbarrare il passo agli attacchi avversari. Negli ultimi 20 minuti i Sabres tentano di risalire la china ma l’unico effetto visibile è la rete del momentaneo 3-1 di Hecht (Pominville-Leino); il tentativo di ritorno dei giocatori di casa è vanificato dall’ Empty Net Goal di Datsyuk che fissa il risultato finale sul 4-1 per la franchigia di MoTown.