Bentivoglio e Lerg trascinano l’Asiago nel debutto di Continental

di Sergio Miatello da Herning

L’esordio dell’Asiago in Continental Cup è contro gli inglesi dello Sheffield. La coppa europea rappresenta, come ribadito in diverse occasioni dalla dirigenza, l’obiettivo principale per il club dell’Altopiano veneto per la stagione 2011/12.
Premettiamo che la grande attesa e il sacrificio dei tifosi di fare 1.600 km in pullman per seguire la squadra è stato premiato con un incontro che ha riservato un’infinità di emozioni.

L’Asiago è al gran completo e può quindi contare sia su Intranuovo, rientrato dall’EV Bozen, sia in Grieco come backup. L’avvio è tutto della squadra italiana che crea subito delle buone occasioni prima con Presti e poi con Intranuovo che si presentano soli davanti al golie inglese, ma non riescono a concretizzare. Ci prova anche Fata dalla blu ma senza riuscire a marcare. Lo Sheffield sembra in difficoltà e Lerg deve solo compiere qualche intervento di ordinaria amministrazione. Ma come spesso accade è proprio la compagine inglese, con Brinstill, a 7 min. dalla fine del primo tempo ad andare in vantaggio in una delle poche sortite offensive. Reazione dei veneti che a due minuti dal primo intervallo in penalty killing sfiorano il pareggio con Ulmer.

Il secondo tempo è meno veloce e spettacolare del primo, pur mantenendo una supremazia nel gioco l’Asiago non crea occasioni nitide. Più cinico lo Sheffield che con ancora 14 minuti sul cronometro, con un tiro all’incrocio acquisisce il doppio vantaggio con Squires. A questo punto del match i ragazzi di coach Tucker provano a mettere grande pressione sugli avversari che cadono in alcune penalità. Ed è proprio in uno di questi power play che su assist, che arriva dalle spalle del goalie inglese, Bentivoglio segna riaccendendo le speranze e l’entusiasmo dei veneti. Passano appena 30 secondi e l’Asiago pareggia sempre con Bentivoglio. Ma il tempo riserva ancora un’emozione con Fata che non trova con lo sguardo il disco, che filtra fra i suoi pattini dando così la facilissima occasione per il nuovo vantaggio a King. Siamo sul 3-2 per lo Sheffield. Ancora una volta la difesa dell’Asiago paga errori inspiegabili per l’esperienza dei giocatori che la compongono.

Terzo tempo con l’Asiago che pressa dall’inizio ed è tripletta per Bentivoglio che corregge in porta un assist di Ulmer 3-3. A questo punto del match chi subirà un gol avrà davvero poco tempo per recuperare. Ci sono occasioni da entrambe le parti, gli inglese dimostrano più freschezza fisica ma un Lerg decisivo si oppone sempre con successo. Vigilante non relizza un contropiede che lo porta solo davanti al portiere. Il tempo finisce con un powerplay dello Sheffield per un ritardo di gioco dell’Asiago molto contestato dai giallorossi.

All’overtime l’ equilibrio tra la maggior tecnica degli italiani e la freschezza atletica degli inglesi non si rompe.
Si va ai rigori e i due tiratori asiaghesi non falliscono: prima Vigilante e poi Bentivoglio.
Lerg si dimostra ancora una volta insuperabile nell’uno contro uno, sono ben quattro partite che non viene battuto ai penalty.
Vittoria fondamentale per i ragazzi veneti per proseguire il cammino e poter ambire a passare il turno. Sicuramente l’obiettivo di questa squadra deve essere quello di non commettere più certi errori in fase difensiva, errori che in un torneo che si preannuncia equilibrato potrebbero essere decisivi.

Asiago-Sheffield 4-3 dtr (0-1, 2-2, 1-0, 0-0, 1-0)
Marcatori: 11.37 Brinstill (Flath, Stephenson), 25.23 Squires (Huttel, Finnerty), 34.21 Bentivoglio (Marchetti, Ulmer) SUP, 34.49 Bentivoglio (Presti), 38.55 King (Squires, Hewitt), 42.22 Bentivoglio SUP, 65.00 rigore decisivo di Vigilante.
Asiago: Lerg (Mantovani), Fata, MacDonald, Miglioranzi, Rossi, Strazzabosco, Marchetti, Basso, Gorza, Tessari M., Borrelli, Presti, Ulmer, Busa, Henrich M., Pitton, Bentivoglio, Intranuovo, Stevan, Vigilante. All. Tucker
Sheffield: DeCaro (Woolhouse), Birnstill, Thomas, Stephenson, Huttel, Heywood, Flath, Squires, Ramsay,Legue, Clark, Hewitt, Tait A., Finnerty, King, Esders All. Finerty

httpvh://www.youtube.com/watch?v=U09K4_lCpcY

Nell’incontro serale un po’ a sorpresa i padroni di casa degli Herning Blue Fox si fanno sorprendere dagli ungheresi del Dunaujvarosi Acelbikak
I padroni di casa chiudono in vantaggio il primo periodo grazie alla rete di Bjorkstrand, nel periodo centrale riscossa dei magiari a segno con Somogyi e Peterdi. Negli istanti finali della gara Mihalik scrive i titoli di coda con la rete che sancisce il 3a1 finale con cui il Dunaujvarosi si aggiudica la partita e la testa provvisori del girone
Dunaujvarosi – Herning 3-1 (0-1, 2-0, 1-0)

httpvh://www.youtube.com/watch?v=CDs233HhDvc

La Classifica
1 Dunaujvarosi punti 3 (1)
2 Asiago punti 2 (1)
3 Sheffield punti 1 (1)
4 Herning punti 0 (1)

freccia dx 2011 Calendario e presentazione