Il 60° Minuto: Toronto liquida i Lightning

Serata estremamente positiva per le squadre canadesi, infatti nelle tre partite giocate le due squadre del paese della foglia d’acero vincono dilagando contro gli avversari.
I Leafs si sbarazzano dei Lightning con un secco 7-1, mentre gli Oilers vincono contro i Predators con un tennistico 6-2; nell’ultima partita infine i Blues cedono in casa ai Kings.
Per gli amanti delle statistiche nella serata il fattore campo è saltato completamente con tre vittorie esterne.

Los Angeles Kings-St Loius Blues 3-2 (0-1;1-0;2-1)
Edmonton Oilers-Nashville Predators 6-2 (3-0;0-0;3-2)

Toronto Maple Leafs-Tampa Bay Lightning (3-1;1-0;3-0)
I Leafs si avvicinano all’incontro contro i Lightning dopo la sconfitta di misura patita dagli Hurricanes, con un mese di novembre a corrente alternata.
Il vantaggio per gli ospiti arriva dopo pochi minuti ad opera di Macarthur (Gardiner-Connolly) che devia il puck di quanto basta per ingannare Roloson; i padroni di casa sembrano reagire bene al vantaggio e al 08:38 arriva il pari firmato da Lecavalier (Stamkos-Malone) in PP.

Toronto però sempre in superiorità numerica colpisce per ben due volte al 17:56 con Connolly (Kulemin-Franson) e al 19:22 con Bozak (Kessel-Connolly)
Tampa insegue sotto di due reti e prova a rendersi pericolosa ma Gustavsson fa buona guardia e anche nel secondo periodo il copione si ripete ed anzi la situazione dei padroni di casa peggiora al 17:45  quando Colborne (Frattin-Liles) aumenta il divario tra le due formazioni.
Il peggio però deve ancora arrivare e complice anche il goalie Roloson non esente da colpe i Leafs nel terzo tempo dilagano andando a segno altre tre volte.
La prima al 03:07 con Bozak, poi al 04:48 con Lupul(Bozak-Phaneuf) ed infine al 14:28 con Crabb (Frattin-Gardiner) che chiude un match da dimenticare in fretta per i padroni di casa.