Il Milano non riesce a fermare le inarrestabili Oche Selvagge

di Christian Flor

Finisce con un secco 3 a 0 per la squadra di casa una partita molto combattuta da entrambe le parti. Il Milano si fa subito vedere con tre azioni in sequenza: allo 0.37 con un’azione di Klouda, al 2.12 con Lo Presti o ancora col tiro dalla blu di Borghi al 3.25. L’Egna è poco pericoloso nella prima frazione di gioco, i pericoli maggiori sono portati da Peiti all’8.09 e da un contropiede di Bertignoll che intercetta un passaggio a metà campo, ma al momento del tiro la difesa rossoblu sventa. I meneghini non si lasciano intimidire tornando ad imperversare davanti alla gabbia di Rizzo con Lo Presti al 13.50, posizionato davanti allo slot, il tiro dalla blu di Stimpfl al 15.29. Il break delle Oche Selvagge è portato ancora da Bertignoll con due tiri dalla blu al 17.37 e al 18.52.

La prima parte della frazione centrale è stata abbastanza equilibrata: le azioni di Peruzzo al 21.43 e di Lutz (contropiede solitario) al 29.13 sono intervallate da quelle di Faggioni al 26.07 e al 31.10 (tiro dalla blu) non hanno fortuna. La seconda parte del periodo è di marca Egna; a partire da un’azione di Zambaldi, assistito da Werner al 31.37, per proseguire con un’altra conclusione dello stesso giocatore qualche secondo più tardi e l’azione di Ciresa al 34.17. Il goal è nel’aria: al 34.57 i padroni di casa passano in vantaggio in inferiorità numerica per merito di Pellettier che mette fine ad una mischia innescata dopo un tiro di Faggioni. L’Egna cerca il raddoppio con una cocnclusione dalla blu di Zambaldi al 35.59, ma il Milano non demorde rispondendo al 37.54 cn un tiro dalla blu di Lutz.

In apertura di terzo tempo le Oche Selvagge raddoppiano dopo appena 19” con Perna messo in condizione di segnare da Gilmozzi. Il Milano non si arrende: al 40.56 è ancora Lutz a cercare la via del goal, al 50.33 i contropiede di Migliavacca non sortisce gli effetti sperati. Il’Egna, lasciati sfogare gli avversari, tornano da imperversare dalle parti di Terrazzano con l’intento di chiudere la partita: Gilmozzi, al 54.20 e al 55.25, e Werner sono imprecisi, tuttavia al 56.53, in penalty killing, Ciresa supera il goalie rossoblu facendo passare il puck tra pattino e palo, dopo aver ricevuto un passaggio dietro la gabbia di Perna. Il finale è ancora biancorosso: Werner (57.39), Sullmann (58.02) e Perna tengono sotto scacco la retroguardia milanese.

HC Egna Riwega – HC Milano Rossoblu 3-0 (0-0, 1-0, 2-0)
Marcatori: Pellettier (34.57), Perna (40.19), Ciresa (56.53).
HC Milano Rossoblù: Terrazzano Pasquale (Mattia Mai); Ryan Constant, Andreas Lutz, Alessandro Re, Federico Betti, Peter Stimpfl, Francesco Borghi; Luca Ansoldi, Peter Klouda, Tommaso Migliore, Manuel Lo Presti, Peter Wunderer, Daniel Peruzzo, Mirko Migliavacca, Michael Mazzacane, Marcello Borghi, Nicolò Lo Russo. Allenatore: Massimo Da Rin
Hockey Club Egna Riwega: Martin Rizzi (Hannes Pichler); Steve Pellettier, Manuel Bertignoll, Alexander Sullmann, Kevin Zucal; Domenico Perna, Markus Simonazzi, Flavio Faggioni, Michele Ciresa, Matteo Peiti, Federico Gilmozzi, Patrick Zambaldi, Hannes Walther, Michael Sulmmann, Dominik Massar. Allenatore: Rob Wilson

httpvh://www.youtube.com/watch?v=W2-EAPvoIoA

Tags: