Cortina: Due belle vittorie in casa per Under 18 e Under 20

(com.stampa SG Cortina)

Quello trascorso, per le giovanili della Sportivi Ghiaccio Cortina, è stato un week end particolarmente bello: sabato la vittoria 3 a 1 dell’Under 20 contro la capolista Val Pusteria, e domenica il derby contro l’Alleghe per l’Under 18, vinto 8 a 0 dai padroni di casa.

Sabato l’Under 20 di coach Marco Scapinello, quinta in classifica (ma a soli tre punti dalla seconda), ha affrontato i piccoli lupi del Val Pusteria. Gli ampezzani, in netta ripresa dopo un avvio di stagione non proprio esaltante, vogliono portare a casa punti preziosi, e iniziano il match agguerriti e senza timore. Da parte loro, gli altoatesini pattinano veloci consci della loro superiorità – almeno sulla carta. Passano i minuti ma di goal non se ne vedono grazie alle due difese e ai portieri in gran forma. Ma il gioco c’è, e lo si capisce da subito: le azioni sono velocissime da entrambe le parti e ci sono capovolgimenti repentini con velocità di gioco incredibile. Finisce così un bel primo tempo sul risultato di 0 a 0.

Si rientra sul ghiaccio e la musica non cambia: il gioco è veloce, pulito e senza falli, e con ottime azioni corali. Al sesto minuto del secondo tempo a sbloccare il risultato, sfruttando una superiorità numerica, è la squadra di casa con Simone Lacedelli con tiro di incredibile potenza mette il disco in rete. Ma il Val Pusteria non ci sta e pareggia con una azione confusa davanti alla porta difesa da Luca Burzacca. Gli Scoiattoli accusano il colpo e il Val Pusteria ne approfitta, rischiando il raddoppio. Ma, a due minuti dalla fine del drittel, è Sebastiano Rapisarda a portare nuovamente in vantaggio il Cortina, grazie alle assistenze di Renè Vallazza e del fratello Luca.
Il terzo tempo dà nuovamente spettacolo: pattinaggio, tiri, azioni veloci, parate incredibili fanno sì che il pubblico scaldi la fredda temperatura dello stadio Olimpico. Il Cortina soffre, ma tiene il risultato grazie alla buona difesa. È a undici minuti dal termine del match che il Cortina mette il risultato in cassaforte: il 3 a 1 è firmato da Riccardo Lacedelli (assist di Ronny De Zanna e di Luca Rapisarda). Nel rocambolesco finale il Val Pusteria ce la mette tutta, ma si infrange contro il muro difensivo degli Scoiattoli. Finisce così 3 a 1 per i padroni di casa questa bellissima partita che ha regalato emozioni in entrambi i fronti.
———————————————————————————————–

Il giorno successivo, domenica, è la volta dell’Under 18, che affronta i cugini alleghesi. Nessuno, alla vigilia, avrebbe pronosticato un risultato di 8 a 0 che non lascia spazio a nessun commento se non quello di una netta superiorità degli ampezzani, non tanto per il gioco espresso ma soprattutto per l’assetto tattico che ha messo in condizione gli attaccanti del Cortina di arrivare al tiro con grande facilità. Da segnalare la prestazione impeccabile del goalie di casa Matteo Frescura che ha chiuso sistematicamente qualsiasi spiraglio possibile nella propria porta. La difesa agordina, da parte sua, ha concesso sin troppo e spesso è stata saltata con facilità dagli incursori ampezzani. A sbloccare il risultato è René Vallazza partendo dalla propria difesa arriva al tiro e di rovescio sigla l’1 a 0. Il secondo gol è divertente, con un giochetto provato spesso: Riccardo Lacedelli all’ingaggio davanti alla porta di Manfroi fa passare il disco sotto le gambe dell’avversario e passa davanti porta a Ronny De Zanna che firma il 2 a 0. Il terzo goal è di Riccardo Lacedelli, grazie a un contropiede che parte dalla rossa di centro campo.
Nel secondo tempo l’Alleghe preme con più convinzione ma si scopre e viene punito dall’ennesima incursione di Vallazza che sorpassa Manfroi. Mc Kenna a questo punto sostituisce il portiere; la partita si incattivisce e l’arbitro Grandini comincia a distribuire minuti da entrambe le parti. In power-play arriva il quinto gol ampezzano con Pomarè, che fa tutto da solo e insacca. Si finisce di esultare e dopo un minuto arriva la doppietta di Pomarè su passaggio smarcante di Riccardo Lacedelli.
Il terzo tempo è pura accademia: l’Alleghe capisce che non c’è nulla da fare, e il Cortina segna altri due gol: uno con il solito Riccardo Lacedelli su passaggio di Vecellio e l’ultimo con il giovane Zanatta, figlio e fratello d’arte, su assist di De Lotto. La compattezza degli ampezzani è il motivo principale di questo risultato così netto: il Cortina è stato più squadra, più cinico e convinto delle proprie capacità, mettendo in risalto delle eccellenti individualità quale valore aggiunto. Il pubblico di casa è andato a casa soddisfatto e durante i due intervalli ha potuto anche apprezzare l’elegante prestazione di due giovani promesse del pattinaggio artistico ampezzano, Elsa Dimai e Neza Gombac, che si stanno preparando per la Gara Nazionale che si terrà all’Olimpico il prossimo week-end.