Borgatello: “Ho ritrovato un Bolzano più forte”. Hicks: “Il 5vs3 è stato la chiave”

Terza vittoria consecutiva per il Bolzano flagellato dagli infortuni: il Vipiteno non è riuscito a centrare la seconda vittoria nel secondo derby altoatesino consecutivo. I Foxes si sono così qualificati matematicamente per la Coppa Italia: per vedere il primo gol bisogna aspettare la fine del primo tempo, quando al 17:04 Borgatello gestisce un’azione che porta al gol di McGregor Sharp per il vantaggio biancorosso. Il secondo tempo vede la reazione dei Broncos, che pareggiano al 23:50 con Ginand, grazie a un bel contropiede partito da Gelech. Il momento chiave del match arriva poco dopo, quando il Bolzano può usufruire di un powerplay in 5 contro 3: basta poco ai biancorossi per tornare in vantaggio al 30:14, ancora grazie a Sharp. Nel terzo tempo gli ospiti non riescono a trovare la reazione necessaria per pareggiare e al 57:26 i Foxes mettono in ghiaccio la partita con Stefan Zisser, bravo a sfruttare un assist di Bernard.

Soddisfatto il coach biancorosso Adolf Insam, che aveva descritto questa partita come la più pericolosa:

Avevamo le forze risicate – ha spiegato – abbiamo davvero raschiato tutto quello che avevamo: abbiamo fatto molta fatica perché loro sono venuti qui con tanta energia e voglia di fare. Fortunatamente la prossima settimana dovremmo riuscire a recuperare qualcuno degli infortunati, Marco (Insam ndr) è quasi sicuro di tornare.

Foto Max PattisCon il roster così corto, il ritorno di Christian Borgatello tra i Foxes non ha potuto che dare una mano oltre che entusiasmare i tifosi che nel corso dell’estate avevano manifestato la loro delusione per il trasferimento del forte difensore italiano in Ungheria.

Sono contento di essere tornato a Bolzano – ha detto – avevo sempre detto che se fossi tornato sarei tornato qui. Questo Bolzano l’ho trovato persino più forte rispetto a quello dell’anno scorso: sapevo che i giocatori locali sono forti, ma anche i nuovi mi hanno impressionato, siamo una bella famiglia. Giocare in EBEL per è sempre stato un sogno ed è stata una fantastica esperienza, anche perché vedevo che riuscivo a giocare bene.

Il coach dei Broncos Oly Hicks analizza attentamente la partita:

La chiave di volta della partita – ha detto – è stato il 5vs3: in quel momento hanno segnato e lì è stata fatta la differenza. Abbiamo giocato sullo stesso piano e abbiamo avuto le nostre occasioni: peccato anche per il terzo gol, che è stato un po’ sfortunato. I nostri obiettivi per la stagione? Centrare i playoff sicuramente: il nostro è un team e impariamo giorno dopo giorno. Questo è un altro di questi giorni, vogliamo migliorare costantemente.