Il 60° Minuto: Vittorie esterne per Rangers e Predators

I Senators illudono in casa e poi invece crollano seppur di misura consentendo ai Rangers di uscire con i due punti dallo Scotiabank Place, per i Flyers invece sconfitta all’Ot in casa dei Lightning che rimontano all’iniziale svantaggio vincendo nei 5 minuti di supplementare.
Cadono invece in casa i Ducks che sono sconfitti dai Predators, e queste sono le tre partite che hanno illuminato le scene in questo mercoledì sera oltre oceano.

New York Rangers-Ottawa Senators 3-2 (0-0;2-1;1-1)
Philadelphia Flyers-Tampa Bay Lightning 1-2OT (0-0;1-0;0-1;0-1)

Nashville Predators-Anaheim Ducks 4-2 (2-1;1-1;1-0)
Inizio difficile, per i paperi che in cinque minuti vanno sotto per due volte, la prima dopo poco più di un minuto ad opera di Smith (Hornqvist) che abilmente gioca di sponda sui gambali di Hiller per portare in vantaggio i suoi il secondo gol invece è realizzato da Wilson (Smith-Hornqvist) al 04:54 con un tap-in praticamente a porta vuota.

A quaranta secondi dalla sirena un missile di D.Smith-Pelly (Fowler-Mcmillan) non lascia nessuno scampo a Rinne che subisce il gol del 2-1 e su questo parziale si va al primo riposo.
Nel secondo periodo i Ducks approfittando di superiorità a proprio favore si riversano in avanti senza però troppa fortuna infatti oltre alle parate di Rinne ci si mette anche il palo, colpito in pieno da un bolide scagliato da Ryan.
Al 12:47 poi Erat lanciato a rete viene ostacolato in maniera irregolare e gli arbitri decidono per l’assegnazione del rigore che lo stesso Erat trasforma.
I Paperi non mollano però e con Beauchemin(Perry-Ryan) al 14:12 dopo una mischia vicono allo slot accorciano le distanze.
I Predators per nulla preoccupati dimostrano subito ai padroni di casa che hanno l’intenzione di chiudere i conti e se nel secondo tempo Hiller salva il risultato all’inizio del terzo e più precisamente al 01:36 con Smith (Wilson-Hornqvist) chiude i conti con Rinne che fa buona guardia nei restanti minuti.