Valpellice: presentato il nuovo main sponsor

(Comun. stampa HC Valpellice) – Oggi alle 11.30 nei locali della Regione a Torino si è tenuta la conferenza stampa dell’Hockey Club Valpellice Bodino Engineering che ha avuto come oggetto la presentazione del nuovo Main Sponsor, una panoramica sulla costruzione della squadra, sul roster e sulla situazione attuale di classifica, cessioni ed infortuni. Erano presenti il Dott. Franco Ferraresi, Vice Direttore Sport e Turismo Regione Piemonte, il Dott. Marco Bellion, Presidente del Comitato Piemonte della Federazione Sport Ghiaccio, il presidente dell’H.C. Valpellice Marco Cogno, l’Head Coach Mike Ellis e, in rappresentanza dei giocatori, Marco Pozzi.

Ecco qui di seguito alcune dichiarazioni più significative:

Franco Ferraresi:

Sono orgoglioso che il Piemonte possa vantare un’eccellenza sportiva coma la Valpe che milita da ben tre anni nel massimo Campionato italiano e sono certo ci rimarrà a lungo poiché lo merita. La Società ha dallo scorso anno in gestione lo Stadio del Ghiaccio di Torre Pellice e sta portando avanti al meglio questo oneroso impegno.

Marco Bellion:

E’ importantissimo per il Piemonte, ma soprattutto per lo sport piemontese avere una squadra di Hockey in serie A1, e per me, che sono torrese, è sicuro motivo di orgoglio. Per il secondo anno consecutivo l’impianto del ghiaccio di Torre Pellice è stato concesso in comodato d’uso all’H.C. Valpellice: è un segnale sicuramente positivo sia per la società che per la Regione, visto l’ottimo lavoro svolto dalla Valpe nella gestione dell’impianto lo scorso anno.

Marco Cogno:

Un ringraziamento importante va agli sponsor: Banca di Cherasco, che ci ha accompagnati come Main Sponsor per il primo girone e sarà nostro partner anche la prossima stagione, e Bodino Engineering che è subentrato come Main Sponsor a partire 1° girone di ritorno e ha creduto nel nostro progetto decidendo di affiancarci per tutta la restante parte del Campionato, ma soprattutto ai nostri tifosi, che non mancano mai di sostenere la squadra regalando una cornice fantastica ad ogni partita.
Siamo una bella squadra; a inizio stagione la prima mossa è stata quella di riconfermare l’allenatore Mike Ellis che l’anno scorso aveva fatto un ottimo lavoro regalando ai tifosi la prima tanto attesa qualificazione alle semifinali del massimo campionato. La Società gli ha messo a disposizione lo stesso budget dell’anno precedente e sono stati effettuati colpi di mercato mirati, oltre alle riconferme di ottimi giocatori come il portiere Regan, la coppia difensiva Martinelli-Johnson, l’attaccante Nikiforuk e l’ottimo blocco di italiani. Non è stato un inizio brillante, ma ora che abbiamo ritrovato la vittoria, dopo la pausa nazionale potremo iniziare a dimostrare il nostro vero valore. Non siamo mai riusciti, in 14 giornate di Campionato, a giocare un intero match con tutto il roster a causa del susseguirsi di infortuni a uomini chiave del team, come il portiere Kevin Regan, ma ora i meccanismi si stanno perfezionando e, con i nuovi innesti, abbiamo iniziato a dimostrare quale può essere il nostro valore e quali sono le nostre potenzialità di crescita.

Mike Ellis:

Sono sicuro che la pausa nazionale sia di grande importanza per i ragazzi, per farli rifiatare e liberare la mente da questo inizio di stagione; domani si torna al lavoro e ci aspettano 8 allenamenti duri prima della sfida casalinga con il Fassa, sono certo che faremo bene! Abbiamo un roster di qualità e, con le recenti vittorie e con quelle che verranno, sono certo che la squadra riuscirà a compattarsi ulteriormente ed esprimere al meglio le sue potenzialità. Decideremo in questi giorni con la Società come muoverci per le riconferme di Kevin Kantee e del portiere finlandese Tero Leinonen: abbiamo un roster competitivo e, schierando il line –up completo, siamo in grado di competere con ogni squadra e raggiungere obiettivi decisamente importanti.

Marco Pozzi:

L’obiettivo minimo per la stagione è LA FINALE !!! Siamo partiti male, e come ha detto il coach, non è facile quando arrivano ragazzi nuovi provenienti da realtà diverse essere subito competitivi. Siamo consapevoli delle nostre potenzialità e questo ci dà forza: per fortuna ora con queste due vittorie abbiamo rialzato la testa. In allenamento il coach cerca di impostare le tattiche in zona difensiva e in fase neutra, mentre in attacco è a libera fantasia, e finalmente iniziamo a ingranare i meccanismi giusti. Ho già giocato una finale in A2 ora voglio giocarne una in A1; proprio per questo ho sposato appieno il progetto triennale di Marco Cogno: ci dà molto e vogliamo ripagarlo arrivando a questo obiettivo. L’anno scorso abbiamo centrato un traguardo importante, quest’anno vogliamo di più, possiamo farcela!

Tags: