Pontebba crea, Cortina vince

(Comun. stampa IH Aquile FVG) – La rabbia sportiva del Pontebba nulla può contro un monumentale Levasseur capace di tenere più volte a galla i cortinesi, bravi poi ad allungare nel momento decisivo del match e a portare a casa un’importantissima vittoria da tre punti. Le Aquile escono dall’Olimpico sconfitte, ma comunque a testa alta, rimanendo al quarto posto che consente ancora di cullare il sogno di entrare nella Final Four di Coppa Italia.

Meriterebbero sicuramente di più le Ice Hockey Aquile FVG nei primi venti minuti con il Cortina costretto ad aggrapparsi soprattutto alle parate di un Levasseur davvero in grande spolvero. È subito partita vera tra le prime due della classe anche se il pericolo numero uno del match giunge dalla stecca di DeVergilio che al 4′, chiama il goalie avversario a difendersi con il gambale. Capolista sempre schiacciata nel proprio terzo e poi costretta ad alzare bandiera bianca (5.33) su un chirurgico slap sotto l’incrocio scagliato dalla blu da Nicoletti. Un minuto e mezzo dopo Goebel vicinissimo al raddoppio prima che Johansson (7.58) trovi il pareggio da posizione angolatissima. Continua la pressione bianconera che sbatte sempre contro un grandissimo Levasseur. Iannone, Rizzo, Goebel solo per citarne alcuni provano senza successo con un Cortina che fatica a trovare un attimo di respiro. Il Pontebba dunque sicuramente più propositivo anche se gli ampezzani non restano certo a guardare e, ogni tanto, si fanno vedere dalle parti di Petizian.

Stesso parziale del primo drittel anche nel tempo centrale ma a parti invertite. Waddell è subito pericoloso in one timer su servizio di Andersson anche se nella prima penalità di frazione è il Cortina a punire i friulani: Hennigar (6.01) se ne va in contropiede e buca lo stesso Waddell e Petizian. Immediata la reazione delle Aquile (7.44) grazie a un gran numero di DeVergilio che prima supera Isherwood e poi beffa Levasseur con disco nell’angolino basso. Un minuto dopo si fa vedere ancora il numero 51 con una conclusione sul gambale del goalie di casa. Gli Scoiattoli ci provano con Hennigar ma la mira è alta e poi altre tre volte sempre con Isherwood. Questa volta è Petizian a dire sempre di no.

Nel terzo periodo la fatica si fa sentire, lo spettacolo ne risente. Il Pontebba deve subito difendersi da una doppia inferiorità superata senza mai capitolare, cosa che invece succede al 9.28 quando De Bettin piazza la stoccata vincente su rebound dopo una conclusione di Dingle. Incredibile quello che succede qualche secondo dopo quando un disco innocuo colpisce il pattino di un arbitro con Levasseur completamente fuori posizione. Il portiere del Cortina compie l’ennesimo miracolo riuscendo a deviare in tuffo con la punta della stecca un puck ormai destinato in fondo al sacco a porta vuota. È il segnale che i friulani non vinceranno il match. Al 12.13, infatti, Hennigar beffa nel traffico Petizian costringendo le Aquile a gettarsi in avanti. Da quel momento gli ampezzani si limiteranno a contenere gli attacchi dei bianconeri. A tre minuti dal termine Giugliano va a un millimetro dal gol in powerplay conferma del fatto che le Ice Hockey Aquile FVG non si arrendono mai seppur il recupero non riuscirà neppure con l’uomo di movimento in più. Finisce 4 a 2 per il Cortina, ma il Pontebba c’è.

Hafro Sportivi Ghiaccio Cortina – Ice Hockey Aquile FVG 4-2 (1-1, 1-1, 2-0)
Marcatori: 5.33 (0:1) Nicoletti (Goebel), 7.50 (1:1) Johansson (De Bettin/Bowman), 26.01 (1:2pk) Hennigar (Johansson), 27.44 (2:2pp) DeVergilio (Goebel/Tomko), 49.25 (3:2) De Bettin (Dingle/Menei), 52.05 (4:2) Hennigar (Johansson/Isherwood)
Tiri: Cortina 25 (7, 12, 6) – Pontebba 28 (12, 11, 5)
Penalità: Cortina 6 (0, 2, 4) – Pontebba 8 (2, 2, 4)
Hafro Cortina: Levasseur (Burzacca); Bowman, Zandonella, Zanatta, Isherwood, Chvatal; Fraser, De Bettin, Menei, Hennigar, Dingle, Johansson, Baldo, Adami, Soravia, Menardi. Coach: Mair
Ice Hockey Aquile FVG: Petizian (Cappellaro); De’ Gravisi, Milovanovic, Anderson, Tomko, Nicoletti, Waddell; Goebel, Pace, Nicolao, Rezzadore, Giugliano, Rigoni, DeVergilio, Iannone, Ihnacak, Rizzo. Coach: Pokel
Arbitri: Gasser (Lazzeri/Manfroi)

httpvh://www.youtube.com/watch?v=mofsF51mvaw

Tags: