Asiago piega il Fassa ai rigori

ASIAGO-FASSA 3-2 d.t.r. (0-2, 0-0, 2-0, 0-0, 1-0)

Di Davide Trevisan

Questa sera all’Odegar si sono affrontate Supermercati Migross Asiago ed Hockey Club Fassa con i giallorossi che hanno raddrizzato una partita giocata molto male rimontando due reti negli ultimi cinque minuti e vincendo poi ai tiri di rigore. Ospiti che recriminano per non aver sfruttato a dovere le proprie occasioni avute nel corso della partita.
Solite assenze in casa Asiago ovvero Benetti, Stevan, Zamparo e Grieco. Fassa privo di Margoni e Piffer.

Inizio shock per i giallorossi: al secondo giro di lancette, infatti, Mattia Bernard approfitta di una dormita difensiva e sigla in mischia il vantaggio ladino. Asiago stordito ed in confusione totale non riesce a creare grattacapi alla difesa ladina nemmeno in powerplay (out Vanderveeken) dove sono da segnalare soltanto due mischie davanti alla gabbia di Doyle. Ospiti invece che senza premere troppo trovano il 2 a 0 a cinque minuti dalla sirena con Snetsinger che sfrutta un errore di Michael Henrich.

Frazione centrale giocata male dall’Asiago che confeziona l’unica occasione al 25°con un azione ben orchestrata dal blocco Bentivoglio, Nicola Tessari Henrich con quest’ultimo a sbagliare un gol fatto a porta “spalancata”. Tucker prova a mescolare le linee alla ricerca di concretezza in avanti ma purtroppo senza esiti positivi. Il Fassa però non riesce ad approffittare della situazione scontrandosi con un Lerg in grande forma che si oppone ai tiri di Mironov e Chelodi.

Ultimo drittel con ancora i ladini pericolosi e l’Asiago che non impensierisce Doyle nemmeno al 45° con l’uomo in più. Negli ultimi dieci minuti però, forse spronati dai fischi della curva, i giallorossi iniziano a pattinare di più e c’è gran lavoro per l’estremo giallo-blu decisivo su Vigilante, Matteo Tessari e Fata. Il “fortino” fassano resiste fino al 55° quando un tiro di MacDonald è deviato in maniera vincente da Ulmer. Rete, contestata dal Fassa per un sospetto bastone alto, che galvanizza ulteriormente i giallorossi infiammando l’Odegar che spinge i giallorossi alla ricerca del pareggio. Al 58.50 coach Tucker toglie Lerg per il sesto uomo di movimento in più ed Ulmer 16 secondi dopo completa la rimonta con un tiro all’incrocio da distanza ravvicinata. Ultimi secondi palpitanti con Strazzabosco che ha sulla stecca la rete del 3 a 2 ma il suo tiro è preda del portiere.

Overtime che prosegue sul binario degli ultimi minuti di tempi regolamentari con l’Asiago alla disperata ricerca della vittoria ed il Fassa a difendersi con ordine tenendo inviolata la porta fino al 65 grazie alle parate del portiere Doyle.
Ai tiri di rigore non c’è storia: Vigilante ed Ulmer vanno a segno mentre Lerg blocca in bello stile prima Piva e poi Snetsinger dando cosi i due punti all’Asiago.

Supermercati Migross Asiago – SHC Val di Fassa 3-2 d.t.r. (0-2, 0-0, 2-0, 0-0, 1-0)
Marcatori: 01.17 Bernard (Iori, Locatin); 15.39 Snetsinger (Mironov, Piva); 55.38 Ulmer; 58.54 Ulmer (Borrelli, Pitton); 65.00 Vigilante.
SUPERMERCATI MIGROSS ASIAGO: Lerg (Tura); Basso, Fata, MacDonald, Marchetti, Miglioranzi, Rossi, Gorza, Strazzabosco; Bentivoglio, Borrelli (C), Busa, Henrich M., Pitton, Presti, Tessari M., Tessari N., Ulmer, Vigilante. Allenatore: John Tucker
S.H.C.FASSA: Doyle (Menguzzato); Castlunger C., Dantone, Oberdorfer, Sullivan, Turon, Vanderveeken; Bernard, Castlunger M., Chelodi, De Luca, Iori (C), Keil, Locatin, Mironov, Piva, Planchensteiner, Snetsinger. Allenatore: Myroslav Frycer