Alleghe in rimonta: le reti di Forsstrom e Rocco fermano il Renon

di Federico Xaiz

HC Alleghe Tegola Canadese – Renon Sport Renault Trucks 5-3 (1-3,1-0,3-0)

Penultima giornata prima della pausa Nazionale e all’Alvise De Toni arrivano i Rittner Buam di coach Holst. La compagine dell’altipiano, dopo aver messo a segno il colpaccio in casa contro il Brunico, scende ad Alleghe per continuare l’inversione di rotta intrapresa dopo un avvio di stagione tentennante. Le civette vengono invece da due vittorie nette ottenute ai danni di Fassa e Valpellice e possono ora sognare la vetta, distante solo tre lunghezze.

Un’occhiata alle formazioni: nelle file dell’Alleghe ancora indisponibili Nicola Fontanive e Patrick Tormen mentre gli ospiti devono rinunciare a Brad Farynuk e Rupert Stampfer.

La partita si apre subito con un brivido per la retroguardia altoatesina quando Forsstrom, appostato qualche metro sotto la blu, fa partire una conclusione che scheggia il palo esterno della gabbia difesa da Karol Krizan. Le civette si ripetono poi con Rocco il quale, servito con precisione da Henrich, sfiora la rete a due passi dal goalie dei Rittner Buam. A passare per primi sono però gli ospiti: Emanuel Scelfo da vita ad un tiro-cross alto che inganna Dennis e porta avanti la compagine dell’altipiano. Primo svantaggio per le civette che cercano di reagire subito; il pressing alleghese culmina con Henrich il quale non imprime la forza necessaria ad un disco servitogli centralmente. Non bisogna attendere però molto perché i padroni di casa mettano il loro primo sigillo sull’incontro: Greg Hogeboom compie una serie di finte in mezzo alla difesa ospite e riesce a smarcarsi trovando anche lo spiraglio giusto per battere Krizan e riportare sotto i suoi. Al 5:22 dunque è ancora parità tra le due contendenti.

Dopo i fuochi iniziali si continua a combattere ma il match si fa più sconnesso con le due formazioni che si affidano alle ripartenze più che alle azioni impostate con ordine. La situazione favorisce la squadra dell’altipiano che al 12:49 passa con Mattias Fausther il quale riesce ad agguantare prima di Dennis un disco che vaga davanti alla gabbia biancorossa. Al 16:37 ci sarebbe il powerplay in casa Alleghe per tentare l’aggancio ma Tathinen si fa spedire tra i cattivi dopo 30 secondi pareggiando così gli equilibri numerici in campo. A pochi secondi dal termine della frazione arriva anche il doppio sorpasso ospite: “Wrist shot” di Lorenz Daccordo dalla sinistra che sorprende tutti e manda le due formazioni negli spogliatoi sul punteggio di 1 a 3.

Alla prima ripresa è ancora il palo a dire di no ad una delle due squadre; questa volta tocca al Renon con Markus Hafner il quale colpisce un legno eclatante che avrebbe potuto dare una direzione chiara all’incontro. Nei momenti successivi si assiste ancora ad una serie di ripartenze, prima con Scelfo che a tu per tu con Dennis non riesce a far male alla squadra di casa e poi con Veggiato e Tathinen che portano insidie davanti alla gabbia altoatesina. La fase continua e ancora Henrich mette fuori di un soffio dopo essere stato servito da Rocco. Al 9:56 arriva però la svolta: Jani Forsstrom si inventa un assist “calcistico” che smarca alla perfezione l’accorrente Alberto Fontanive, il numero 39 alleghese è bravo a freddare Krizan a pochi metri dalla gabbia. Svantaggio dunque dimezzato con un magnifico goal scaturito dal duetto Forsstrom-Fontanive. Nei minuti successivi ancora un’occasione ghiotta sulle stecche biancorosse: Rocco arriva solo davanti a Krizan ma il goalie altoatesino si supera e salva il risultato. Renon protagonista nel finale con Dennis spiazzato e un disco sottoporta che non riesce ad essere appoggiato in rete dall’avanguardia dei Rittner Buam; brividi per la difesa biancorossa.

Nel terzo periodo l’Alleghe può sfruttare ancora il powerplay ma non riesce a sorprendere la compagine dell’altipiano ed è anzi il Renon a rendersi pericoloso con Blight che spara su Dennis dopo una gran corsa verso la gabbia. E’ comunque la formazione di casa che deve cercare di crear gioco con il Renon che si difende cercando di mantenere inalterato il risultato. Verso metà frazione le civette potrebbero riportarsi sotto con Monferone che, smarcato in ottima posizione, non riesce a centrare un disco che esce dalla confusone creatasi sottoporta. La difesa ospite lavora bene ma si deve arrendere al 14:39 quando Jani Forsstrom copisce dalla blu; la conclusione non è delle migliori ma una mezza papera di Krizan fa si che il disco oltrepassi la linea di porta. A meno di sei minuti dalla fine ancora tutto da rifare per gli altoatesini. Le sorprese però non sono finite e, quando si pensava che il pareggio alleghese fosse soltanto il preludio ai tempi supplementari, un tiro dalla distanza di Schutte ,deviato da Vincent Rocco, oltrepassa tutti e si infila alle spalle del portiere ospite facendo esplodere il pubblico del De Toni. Come da consuetudine la squadra che si trova in svantaggio a ridosso della sirena finale toglie il portiere per fare spazio al sesto uomo di movimento; così comanda coach Holst ma non basta questo al Renon per raddrizzare l’incontro e Markku Tathinen, deviando un tiro di Manuel De Toni, mette fine alla contesa.

Partita veloce ed avvincente con le due squadre che hanno potuto segnare almeno una rete “fortuita” per parte. Alle fine l’ha avuta vinta l’Alleghe il quale, come già visto in Val di Fassa, ha saputo imporsi negli ultimi e decisivi minuti dell’incontro. Buona prova per la formazione di coach McKenna che si presenterà al Palaonda con il morale alle stelle. Sabato il Renon dovrà invece far fuoco con tutte le sue armi quando alla Ritten Arena arriveranno i campioni in carica dell’Asiago per il “derby degli altipiani”.

HC Alleghe Tegola Canadese – Renon Sport Renault Trucks 5-3 (1-3, 1-0, 3-0)
Marcatori: 0-1 Emanuel Scelfo (2:24) (Lorenz Daccordo, Matteo Rasom), 1-1 Greg Hogeboom (5:22) (Markku Tathinen, Jani Forsstrom), 1-2 Matthias Fauster (12:49) (Alexander Eisath, Daniel Tudin), 1-3 Lorenz Daccordo (19:24) (Daniel Tudin, Emanuel Scelfo), 2-3 Alberto Fontanive (29:56) ( Jani Forsstrom, Adam Henrich), 3-3 Jani Forsstrom (54:39) (Manuel De Toni, Greg Hogeboom), 4-3 Vincent Rocco (56:54) Michael Schutte, Greg Hogeboom), 5-3 (Porta vuota) Markku Tathinen (59:38) (Manuel De Toni, Greg Hogeboom)
Alleghe Tegola Canadese: Adam Dennis (Davide Fontanive); Michael Schutte, Jani Forsstrom, Mike Card, Francesco De Biasio, Milos Ganz; Adam Henrich, Vincent Rocco, Greg Hogeboom, Markku Tahtinen, Daniele Veggiato, Alberto Fontanive, Manuel De Toni, Jari Monferone, Manuel Da Tos, Iacopo Cancellieri, Davide Testori. Allenatore: Steve McKenna
Renon Sport Renault Trucks: Karol Krizan (Maximilian Von Guggenberg); Benjamin Bregenzer, Brad Farynuk, Ethan Graham, Ingemar Gruber, Markus Hafner, Klaus Ploner, Ruben Rampazzo; Thomas Spinell, Scott May, Dan Tudin, Thomas Pichler, Chris Blight, Mac Faulkner, Emanuel Scelfo, Matteo Rasom, Lorenz Daccordo, Matthias Fauster, Alexander Eisath. Allenatore: Greg Holst